PDA

Visualizza la versione completa : [C++] Linguaggio per realizzare applicazioni portabili


intel4ever
05-04-2007, 22:57
Salve vorrei imparare un linguaggio che mi permetta di scrivere in futuro software per linux e che sia portatile (a differenza del VB6). Se non mi sbaglio le varie distro linux sono scritte in c++ e c e sinceramente non so quale dei due scegliere (conosco altri linguaaggi, ho programmato per parecchio tempo VB6, ho fatto un po' di Python e di Vb.Net). Vorrei che qualcuno mi consigliasse grz :)

shodan
05-04-2007, 23:21
Personalmente ti consiglio un linguaggio interpretato, quando avrai capito la differenza delle varie piattaforme magari puoi andare sul C++ ma occhio che è come camminare a piedi scalzi su cocci di vetro :)

darknessone
06-04-2007, 01:14
I linguaggi di programmazione sono tanti, forse troppi...
Io personalmente ti suggerisco il C anche se ho studiato sufficientemente solo il C++...

Il C è semplice e veloce. Il C++ d'altro canto favorisce la modularità e la riusabilità del codice (es. scrivi una classe base e da quella erediti nuove classi aggiungendo caratteristiche nuove senza riscrivere codice già presente nel sorgente). Il C++ e il C sono molto simili nei tratti generali (in fin dei conti il C++ deriva dal C e dovrebbe esserne un miglioramento!)... Impara uno di questi e l'altro ti verrà di facile apprensione!

Lati negativi del C\C++: lavori a fondo sulla gestione di tutto e devi scrivere anche le cose + semplici... Insomma c'è chi si sente padrone del software gestendo tutto, e c'è chi invece non ne ha voglia! Io ad esempio mi sento meno ignorante gestendo più a fondo il programma. :)

Ps: Non a caso la quasi totalità dei sorgenti e di conseguenza dei programmi, sono scritti C o C++! In fin dei conti sono i linguaggi portabili + importanti!
Riguardo a linux il primo compilatore che è arrivato è proprio un compilatore C... Il C++ è stato implementato subito dopo...
Se mi sbaglio corregetemi...

billiejoex
06-04-2007, 09:18
Salve vorrei imparare un linguaggio che mi permetta di scrivere in futuro software per linux e che sia portatile (a differenza del VB6)
Qualche nome:
Python, Ruby, Java.
Se hai gia cominciato con Python ti chiedo: perchè non continuare con quello?


Io personalmente ti suggerisco il C
Non eccelle per portabilità.


Il C è semplice
Non mi sentirei di definire il C "semplice", sopratutto se comparato a molti linguaggi moderni.
Idem per C++.

Xaratroom
06-04-2007, 10:16
L'interpretato senza dubbio sarebbe più semplice e più portabile (java domina con il bytecode)...
Ma fra C e C++ io ti consiglio il C++.
Magari non lo impari da subito tutto (per imparare un linguaggio devi procedere per "gradi").
Inizia quindi con il C++, magari appoggiandoti, dopo aver imparato benino il linguaggio in tutte le sue forme, ad un framework portabile (come wxwidgets o gtk).

intel4ever
06-04-2007, 10:35
Grazie a tutti per le risposte. :)
x Billiejoex: Studio il Python da circa 2 mesi e devo dire che mi trovo molto bene anche grazie agli ottimi manuali che ho trovato in rete. Potrei continuare con questo (visto che posso programmare anche in linux) e poi passare in un secondo momento a un altro linguaggio come per esempio il c, che ne dite?

billiejoex
06-04-2007, 10:44
x Billiejoex: Studio il Python da circa 2 mesi e devo dire che mi trovo molto bene anche grazie agli ottimi manuali che ho trovato in rete. Potrei continuare con questo (visto che posso programmare anche in linux) e poi passare in un secondo momento a un altro linguaggio come per esempio il c, che ne dite?
Io dico che finchè non hai veramente bisogno di utilizzare C (per ragioni di maggiore velocità, tasks a basso livello, ecc...) non ha alcun senso utilizzare un linguaggio (C) che è 10 volte meno produttivo dell'altro (Python).

MItaly
06-04-2007, 10:45
Visto che hai già iniziato con il Python secondo va più che bene continuare con quello almeno fino a quando non lo saprai padroneggiare bene: in fondo molte tecniche di programmazione che apprenderai saranno valide per più linguaggi; inoltre Python gira praticamente su qualunque piattaforma, per cui studiandolo ottieni delle competenze ampiamente riutilizzabili. D'altra parte i linguaggi compilati hanno i loro indubbi vantaggi, e, come ti diceva darknessone, il C/C++ ti mette nelle condizioni di avere il pieno controllo di quello che fa effettivamente il tuo programma, per cui personalmente ti consiglierei di impararlo una volta che hai preso bene la mano con il Python: C e C++, per alcune loro caratteristiche di basso livello, ti consentono di capire effettivamente come funziona la macchina e sono quindi utili anche per la tua cultura informatica generale, senza contare che tantissimi programmi (nonché diversi sistemi operativi) sono scritti in questi linguaggi, per cui almeno averne una conoscenza di base ti risulterà molto utile.

intel4ever
06-04-2007, 10:46
Ok continuo con Python allora. Installo linux e mi metto a imparare :unz:

murdertest
06-04-2007, 11:41
ma gcc è solo x c o anche c++ ?

Loading