PDA

Visualizza la versione completa : La signora Luigina


wsim
16-04-2007, 09:40
Dopo più di un’ora di stradine polverose nella campagna, che è diventata in pochi giorni di un verde spettacolare, si arriva al vecchio borgo nella valletta tra basse colline.
Un gruppo di case in pietra, una vecchia icona scolorita, aie e cortili che si affacciano su qualche orto ben curato; un gelso lasciato crescere, che è diventato enorme, e un filare di faggi che fiancheggia la stradina, asfaltata, che porta al borghetto.
Discosta dalla case, severa ed elegante, sta una vecchia stazione.
Almeno, l’aspetto è quello di una vecchia stazione dei primi del secolo scorso, due piani, ingressi ad arco, cornicioni, comignoli stretti e appuntiti…
Freno la fedele MTB e scendo per riempire la borraccia a quella che ha tutto l’aspetto di una fontana da vecchia stazione.
Vicino alla fontana, una donna anziana che potrebbe avere un settant’anni sta rastrellando il prato da poco falciato. La signora Luigina (che non si chiama così, ma ai fini della storia ha poca importanza) mi squadra mettendosi quasi sull’attenti, mette una mano sul fianco, si ravvia i capelli scesi dalla crocchia e mi sorride quando faccio richiesta di riempire la borraccia: “Faccia pure, almeno lei è educato, sa quanti mi entrano nel prato senza chiedere niente?”
Assume un atteggiamento di indignazione, un po’ comico, ma che rivela una certa fermezza.
Doveva essere una bella donna, da giovane, la signora Luigina, penso fra me mentre riempio la borraccia, i lineamenti, i capelli, l’aspetto curato consentono di immaginarlo senza sforzo…
- Signora, è una stazione questa, vero?
- Sì, è una stazione, ma la ferrovia non la costruirono mai, sa…costruirono gli edifici, progettarono la linea…poi non fecero nulla, non serviva più…roba di ottant’anni fa, sa. Mio nonno era il capostazione – sorride – e io sono cresciuta laggiù, nel borgo, e venivamo tutti a giocare dietro la stazione, da bambini, e non vedevamo l’ora che arrivasse il treno, ma il treno non arrivò mai…il nonno lo trasferirono, poi tutto cadde in rovina, nel tempo…ma siamo sempre venuti a falciare i prati e a sistemare ciò che si poteva, a tenere in ordine…
- Però adesso lei vive qui…
- Sì, ho comprato tutto più di vent’anni fa, poi l’abbiamo sistemato pian piano e adesso ci abito…ma nell’ingresso ho lasciato ancora il bancone della vecchia stazione, sa…tutto originale…è una bella casa, c’è spazio, anche se a riscaldarla è dura, coi soffitti così alti…ma a me piace, c’è tutta la mia vita qua dentro, tutto il mio mondo…
Nella signora Luigina c’è un malinconico orgoglio mentre lo dice, ma gli occhi azzurri sorridono…
Ci salutiamo.
Rientro per un percorso diverso, più impegnativo. C’è un caldo potente, anomalo per la stagione…
Arrivo col sole basso, che mi ha accompagnato di fronte per un bel pezzo…
Sono sudato, e abbastanza stanco . Il contachilometri segna 57, che fatti quasi tutti fuori strada sono un bell’andare...
L’orologio fa le sette e mezza.
Laggiù, nella vecchia stazione del nonno e con i suoi ricordi, la signora Luigina starà consumando la cena.

Sergiao
16-04-2007, 09:45
Grazie :)

lufo5
16-04-2007, 09:46
bello sto giro.. ti posso fare da gregario? :D

taddeus
16-04-2007, 09:53
Bella storia, ho conosciute alcune Signore Luigine, ognuna con un travagliato romanzo alle spalle...pero' dubito che tu abbia trovato i faggi tra le basse colline :fagiano: , in che zona eri?

nickcrazy
16-04-2007, 10:04
Di la verità che un pensierino alla signora Luigina l'hai fatto :D

manu1972
16-04-2007, 10:08
:) bella

nillio
16-04-2007, 10:56
Originariamente inviato da taddeus
dubito che tu abbia trovato i faggi tra le basse colline :fagiano: , in che zona eri?

Pedante, rompicoglioni :D


Wsim: mi ricorda qualcosa e non mi ricordo cosa :fagiano:

marco@linuxbox
16-04-2007, 11:08
bella davvero.

posso chiederti dove fai sti giri?

the_hi†cher
16-04-2007, 11:36
di signora luigina ogni luogo ha la sua, la signora Agnese ad esempio la trovavo sempre la domenica mattina che dava da mangiare alle paperelle e interrompevo il mio giro del lago per fermarmi a fare due chiacchiere :D



e smettete di chiedere, non ve lo dirà :zizi:

leon4rdo
16-04-2007, 13:15
:D

http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/927/9788888829272g.jpg

Loading