PDA

Visualizza la versione completa : Vi ricordate il piccolo scienziato?


@rgo1
17-05-2007, 09:58
l'entomologo!

premettiamo... brutto quando scopri di aver sposato anche la suocera...

anche la mia ci prova, proprio stamattina c' stata una bella discussione su come allevo i miei figli.

le ho risposto che se li vuole adottare e pensarci lei finch crepa io sottoscrivo e le metto anche dei soldi sopra: si tirata subito indietro.

paura eh???

le ho detto: facile dire agli altri come crescere i figli quando poi non ci devi pensare tu.
e vaff!

il fatto che il grande problematico, alto 1m e una banana pesa si e no 20kg, in casa si comporta bene, ma fuori pare che faccia il Ras della scuola.

ma che bello.

terribile quando porti i figli a fare la partitella di calcio multietnica al parchetto e gli amichetti marocchini, senegalesi e pachistani ti raccontano che tuo figlio maggiore fa il discolo a scuola dice sempre parolacce, fa dispetti, prevarica e se la maestre lo riprendono risponde e anche male...

poi lo guardi giocare e ti accorgi che l'unico tra 10 bambini a dire continuamente "ca**o!" e dare spintoni.

e non gioca nemmeno tanto bene...

naturalmente la colpa di chi ? tua che probabilmente gli fai mancare qcosa (?)
ma in casa si comporta bene! e quando esce che "apriti cielo".
l'altro figlio in fin dei conti potrebbe imitarlo e invece non lo fa. come mai?
quindi non una questione di imitazione ma di pessimo carattere.

sono stanca di questo bambino potrebbe darmi tante soddisfazioni ma morbosamente attratto solo dal peggio:

e ha solo 8 anni....

l'anno scorso (anni 7) lo mando all'oratorio feriale e mi torna con certe sozzerie...un adulto!

ho quasi vergogna/paura ad affidarlo agli scout.

a scuola ho chiesto aiuto e mi hanno detto che loro si occupano solo della didattica, l'educazione affar nostro.

ma io come posso rimediare a 9h di errori educativi nelle sole 3-4h in cui sta a casa???

:dh: :dh: :dh:

Druzya
17-05-2007, 10:05
ma... provare a parlare col bimbo?

miki.
17-05-2007, 10:06
Prima di tutto parlerei con le maestre per sapere la situazione in classe, poi al limite sentire un assistente sociale se pu consigliarti qualcosa. Cercare di farlo integrare il pi possibile in gruppi di amici di cui di fidi abbastanza

wsim
17-05-2007, 10:11
dovr pur sfogarsi di tutte le paure che gli trasmette la madre :D



E' solo una battuta, capisco benissimo che sono questioni delicate...

@rgo1
17-05-2007, 10:17
col bambino ho parlato:

prima ha negato tutto con veemenza come prob.te fa a scuola

poi ha cominciato a dire che non solo lui in classe che fa cos

poi ha detto che giusto da ieri (figurati!) non pi amico di certi compagni bulletti

insomma un sacco di balle.


gli ho detto che gli si prospetta un estate lunga e tristissima perch molto probabilmente visti i fatti, non lo mander all'oratorio feriale (dove cominciato tt l'anno scorso) e lo terr a casa col fratello e i compiti delle vacanze...

cone le maestre abbiamo parlato a fine aprile, tutto sommato confermano, ma a scuola a parte un po' di svogliatezza in italiano va molto bene...

sull'educazione invece ho trovato un muro di gomma: nessun aiuto, non gli compete


se nomino l'assistente sociale mio marito mi sbrana.
lo ha fatto anche quando ho nominato la neuropsichiatra xch il bimbo rosicchiava i vestiti

anche in quel caso la colpa secondo la suocera nostra, secondo me invece era stress generato a scuola per sopravvivere alle dinamiche interne "al branco"...

tant' vero che passato

non ho gruppi di amici di cui mi fido, non conosciamo nessuno qui.
per questo avevo pensato agli scout dopo l'esperienza deludente dell'oratorio...

@rgo1
17-05-2007, 10:18
Originariamente inviato da wsim
dovr pur sfogarsi di tutte le paure che gli trasmette la madre :D



E' solo una battuta, capisco benissimo che sono questioni delicate...

ok :)

ma se fosse cos anche l'altro dovrebbe dare i numeri no?

invece il figlio perfetto.

andrea.paiola
17-05-2007, 10:21
le parolacce possono non essere un problema... per il resto invece un intervento ci vuole...
sport ne fa?

nestore
17-05-2007, 10:22
non servirebbe a niente neanche metterlo "in castigo" quest'estate, perch poi magari col carattere che si ritrova sarebbe portato ad agire "peggio" per vendicarsi del torto subito....

Mr_White
17-05-2007, 10:23
Non sar che che lui percepisce il confronto con il fratello "perfetto"?

Psicologia da un soldo bucato, eh.

wsim
17-05-2007, 10:26
Originariamente inviato da @rgo1


invece il figlio perfetto.

Guarda, persino un'ovviet, ma i caratteri cambiano con la crescita, con le conoscenze, con il diversificarsi degli interessi personali.
E ci varr per entrambi i figli.

Loading