PDA

Visualizza la versione completa : [OT] Microsoft acquista AQuantive con 85% di premio


sylvaticus
18-05-2007, 17:48
http://biz.yahoo.com/ap/070518/microsoft_aquantive.html?.v=8

Dopo essersi fatta fregare DoubleClick da Google Microsoft si è rifatta acquisendo un'altra compagnia specializzata in advertising online, AQuantive..

..la cosa strana è che l'ha pagata $66.50 per azione contro la chiusura di martedì di $35.87 /azione... quindi con un premio di ben 85% !!! :oVVoVe: :oVVoVe:

bakuryu
18-05-2007, 17:59
che vuol dire premio di 85%? :stordita:

francofait
18-05-2007, 18:04
Originariamente inviato da bakuryu
che vuol dire premio di 85%? :stordita:

se la matematica non e' un opinione , ha versato per ogni azione acquistata poco meno del doppio del valore nominale.
Operazione che comunque incide per circa il 2% non piu'sulla capitalizzazione Microsoft.
Se sara' stato un buon affare o meno poi saranno le reazioni del mercato finanziario a deciderlo.


:ciauz: :ciauz:

Neon87
18-05-2007, 18:05
Originariamente inviato da bakuryu
che vuol dire premio di 85%? :stordita:

che ha pagato l'azienda piu' di quello che era quotata quindi ha ricevuto un premio...
l'avra' fatto per fare si che con quei fondi l'azienda abbia una spinta economica suppongo

tognazzi
18-05-2007, 18:22
il premio è la differenza tra il prezzo corrente di un'azione e il prezzo offerto da un acquirente (qui micro$oft) per acquisire il controllo della società, cioè un pacchetto che consenta di diventare l'azionista di maggioranza (= tutte le azioni o "moltissime" azioni).
la ragione per cui si paga un premio solitamente è che si deve offrire un prezzo abbastanza alto da convincere i detentori delle azioni a venderle, e anche a non venderle ad una eventuale "cordata" concorrente. in un certo senso il principio è quello della vendita all'asta.
la ragione per cui l'acquirente può essere interessato a dissanguarsi per acquisire è che si attende di recuperare l'investimento nel corso degli anni grazie agli utili che la società acquisita è destinata a generare. oppure, caso molto frequente, perché è un imbecille che si diverte a fare il piccolo napoleone e costruire gli imperi con i soldi degli altri :D

sylvaticus
19-05-2007, 07:29
Originariamente inviato da tognazzi
il premio è la differenza tra il prezzo corrente di un'azione e il prezzo offerto da un acquirente (qui micro$oft) per acquisire il controllo della società, cioè un pacchetto che consenta di diventare l'azionista di maggioranza (= tutte le azioni o "moltissime" azioni).
la ragione per cui si paga un premio solitamente è che si deve offrire un prezzo abbastanza alto da convincere i detentori delle azioni a venderle, e anche a non venderle ad una eventuale "cordata" concorrente. in un certo senso il principio è quello della vendita all'asta.
la ragione per cui l'acquirente può essere interessato a dissanguarsi per acquisire è che si attende di recuperare l'investimento nel corso degli anni grazie agli utili che la società acquisita è destinata a generare. oppure, caso molto frequente, perché è un imbecille che si diverte a fare il piccolo napoleone e costruire gli imperi con i soldi degli altri :D

Si.. ma l'85% di premio è fuori dal mondo... nelle nostre "OPA" (Offerta Pubblica di Acquisto) siamo intorno al 5-20%.. questi mi ricordano il periodo del boom pre-2001..

tognazzi
19-05-2007, 09:27
Originariamente inviato da sylvaticus
Si.. ma l'85% di premio è fuori dal mondo... nelle nostre "OPA" (Offerta Pubblica di Acquisto) siamo intorno al 5-20%.. questi mi ricordano il periodo del boom pre-2001..

si, 85% è molto alto. pure troppo :D
ricorda quello che accennavo sopra: c'è gente che si diverte con i soldi degli azionisti e si comporta in modo irresponsabile. michael porter ad es. ha fatto uno studio su un campione di centinaia di operazioni di fusione e acquisizione. i fallimenti in queste operazioni sono la regola.

http://findarticles.com/p/articles/mi_m3257/is_n1_v43/ai_6966200

FAILURE IS THE NORM

As a general rule, a majority of mergers and acquisitions do not achieve the objectives that the parties hoped to achieve through the transaction. In other words, a majority of mergers and acquisitions fail. Studies have documented that anywhere from 50 percent to 80 percent of all mergers and acquisitions fail. In spite of these sobering statistics, business and healthcare leaders search hungrily for the opportunity to take a chance at this risky game.

la gran parte delle operazioni simili nella "new economy", ai tempi della "esuberanza irrazionale" come la definì il governatore della banca centrale americana Greenspan, furono catastrofiche.
sono molto rischiose. acquisire un'impresa, come ha detto qualcuno, è altrettanto rischioso che costruirla da zero.
in italia le opa sono meno frequenti e comportano premi meno elevati di solito, ma questo non è un buon segno. le fusioni e acquisizioni si fanno cmq, ma fuori dal mercato e ricorrendo alle scatole cinesi (a controlla b, che controlla c, ecc. ecc.).

bakuryu
19-05-2007, 10:32
che bello scoprire di essere completamente ignoranti in materia :D

Loading