PDA

Visualizza la versione completa : Porta a porta di ieri sera..


taylorella
23-05-2007, 16:33
Sulla scia del poveraccio di 15 anni che è morto a scuola, si è ovviamente riaperto il dibattito sulla droga...Strumentalizzazione a parte(perchè ho avuto l'impressione che i media abbiano usato il ragazzo deceduto come icona per la pericolosità della cannabis prima ancora di sapere le cause del decesso, cosa che mi ha dato un enorme fastidio), ieri sera su Porta a Porta hanno discusso delle droghe tra i giovani, con ovvio approfondimento sulla cannabis. Gli ospiti erano i ministri Turco, Moratti, Ferrero e Gasparri. Se c'è qualcuno che ha visto il programma e vuole fare qualche commento, ho aperto il 3d apposta, nulla di più. Personalmente non mi piace la mentalità ancora troppo diffusa che tutte le droghe siano ugualmente pericolose, che l'alcool sia un caso a parte ma la cannabis no, e che nonostante il tabacco faccia quasi 400 morti al giorno solo in Italia, la cannabis resti il male dei giovani mentre il tabacco no. Questo è ciò che si intuiva dal dibattito, in particolare Gasparri, ho notato, tendeva a minimizzare la pericolosità dell'alcool..
Ovviamente queste sono idee mie, dedotte guardando il programma: le critiche sono ben accette!

seifer is back
23-05-2007, 16:39
la moratti è ministro? :oVVoVe: :oVVoVe:

taylorella
23-05-2007, 16:47
Scusa, ho fatto una lista e non mi sono preoccupato di specificare: l'attuale sindaco di Milano Letizia Moratti, o meglio la signora Letizia Brichetto Arnaboldi, giusto per essere precisi! :D

DeBe99
23-05-2007, 16:56
Originariamente inviato da taylorella
Ovviamente queste sono idee mie, dedotte guardando il programma: le critiche sono ben accette! No, sono idee date dalla semplice osservazione della socetà in cui viviamo.
L'alcol uccide, la cannabis no, ma nello stesso tg si parla del ragazzo morto per strani adittivi in una canna (si parlava di ketamina) e allo stesso tempo si consigliano 5 buoni vini da bere durante cena.

taylorella
23-05-2007, 17:04
Buonasera DeBe! Intendevo dire che sono solo affermazioni soggettive in cui io credo, ma che non rappresentano una mia imposizione..insomma, volevo far presente che sono ben disposto a discuterne, se qualcuno ha delle critiche costruttive da fare! :)
Il problema penso che sia comunque una certa disinformazione..per dire, ho scoperto giusto oggi che alcuni miei parenti credevano che l'hashish fosse un derivato dell'oppio..ovvio che partendo da questo presupposto, una tipica notizia come "aumentato il consumo di hashish tra i giovani" si traduce in "gioventù strafatta di morfina"..con tutte le conseguenze del caso.. :incupito: :rollo:

DeBe99
23-05-2007, 17:09
Originariamente inviato da taylorella
Il problema penso che sia comunque una certa disinformazione..per dire, ho scoperto giusto oggi che alcuni miei parenti credevano che l'hashish fosse un derivato dell'oppio..ovvio che partendo da questo presupposto, una tipica notizia come "aumentato il consumo di hashish tra i giovani" si traduce in "gioventù strafatta di morfina"..con tutte le conseguenze del caso.. :incupito: :rollo: Questo è dovuto anche al fatto che si continua a dire che le droghe sono tutte uguali, che non esistono differenze tra un e l'altra e che fanno tutte male allo stesso modo. Lo stesso motivo che ha portato gente che conosco a dirsi che vuoi che sia una pippata, un bong di ammoniaca e cocain o una pastiglia in discoteca, tanto sono tutte uguali. L'appiattimento dell'informazione, forse può servire a terrorizare qualcuno dall'uso della cannabis, ma certamente riduce di parecchio l'attenzione a ciò che ci si fà da parte di chi una canna (di hascish o maria aggiungo, perche si fanno anche con coca, crack o eroina) l'ha provata.

taylorella
23-05-2007, 17:25
DeBe, non so se tu sia uomo o donna, ma sei da sposare! :D
Vabbè, magari così sposarti no, però condivido pienamente quel che dici..Il fatto è che in tutta sincerità non vedo la cannabis come un qualcosa di così pericoloso come dicono. Magari è un esempio che vale poco, ma conosco molti ragazzi che dopo aver fumato il primo spinello si aspettavano una cosa al limite della spichedelia made in Jimmy Hendrix,a quanto avevano sentito dai vari depliant antidroga ecc, e quando verificavano che invece ci si sente circa come da ubriachi, ridimensionavano il concetto di cannabis che gli era stato detto, chiedendosi allora perchè l'alcool non è considerato una droga..

taylorella
23-05-2007, 18:01
Dimenticavo: c'è anche il discorso delle varie porcherie che mischiano alla droga, tipo i pezzi di vetro per far aumentare il peso della canapa..ipotizzo che questa sia una conseguenza del fatto che quando si rende illegale un prodotto molto richiesto, i pochi che ne hanno il monopolio ci fanno quello che vogliono, compreso alterare il prodotto stesso con altre sostanze..

oronze
23-05-2007, 18:20
io ero convinto che quel ragazzino non fosse morto di cannabis....non si muore per questo motivo...poi quando un tizio mi ha detto che ha sentito al tg che ha mischiato un sedativo per cavalli mi è parso tutto chiaro...vabbè, porta a porta di ieri è stato il solito dibattito completamente inutile...tranne la fine....una vera chicca....il ragazzino che paraculava i suoi giovani perchè si fumano qualche spinello e che all'offerta di fare due tiri, non dice solo di no ma aggiunge la morale...uè, nè, dai, nè sù, uè che fra due anni avrete tutti il cervello bruciato... Qualcuno gli ha spiegato che per ritrovarsi il cervello bruciato devi assumere quantitativi pari a quelli che assumono giornalmente i parlamentari? ah no, scusate...la cannabis fa male, loro vanno a cocaina :incupito:
Che bel paese...
che poi, potrebbero fare come i pacchetti di sigarette...vendere erba nei tabaccai e scrivere (NUOCE gravemente a bla bla bla)...anzi, riflettendo...perchè si vendono le cartine lunghe? non ho mai visto un tizio farsi una sigaretta con il cartinone...mah.....forse è pratica come carta da parati :ignore:

seifer is back
23-05-2007, 18:24
porta a porta, funziona in maniera diversa agli altri programmi.

A porta a porta, prima si sceglie di quale linea politica e di quali convinzioni parlare, dopodichè viene scelto il tema migliore per portarla avantoi.


in pratica esattamente l'opposto di ogni programma di approfondimento.


in questo caso, avevano deciso di fare una trasmissione su "droghe brutte e cattive", ed hanno così cercato i fatti di cui parlare, le persone da portare in studio, e gli ospiti per il collegamento.

Loading