PDA

Visualizza la versione completa : Carta di Credito, l'inculata del supplemento?


tsunamin
23-06-2007, 20:56
Fino a un po' di tempo fa, per gli acquisti online, avevo sempre usato la mia fida postepay.
Ultimamente ho usato la mia carta di credito e mi è capitato anche di aver prenotato vacanze, prodotti facendo acquisti comuni con amici che han pagato con la loro carta di credito.

Ora, la cosa che mi fa girar le palle è che al momento del pagamento se si paga con carta di credito (visa o mastercard) ti fregano anche 7/8 euro di supplemento!!!

Ma non è un po' illegale la faccenda? cioè nei negozi dove c'è esposta merce e c'è il logo di Mastercard, non mi pare che alla cassa il prezzo del prodotto cambia se pago con mastercard o se pago in contanti.. no?

Grazie

alain
23-06-2007, 20:58
già... anche su easyjet se paghi con la visa ti addebitano 7 euro

mroghy
23-06-2007, 20:59
Dipende dalle convenzioni con gli esercenti. Per esempio, il servizio "firma il pieno" alle stazioni di servizio carburante è sempre stato con supplemento (il 3%, mi pare).
Illegale sarebbe se non fosse scritto sul sito.

TeoB
23-06-2007, 21:00
A me pare (per sentito dire) che queste spese in piú siano a carico di chi incassa...

TuTToWeB
24-06-2007, 00:38
uhmm...non sono pratico di carte di credito o cose bancarie...ma forse questo supplemento sta nel fatto che i soldi loro non li incassano immediatamente, ma il 30 di ogni mese...cmq io ho solo fatto 2 acquisti nei negozi tradizionali con la postepay e non mi hanno fatto pagar alcun supplemento

ma ribadisco che io, in queste cose, sono una capra...

Nosferatu
24-06-2007, 01:10
Anche a me sta un po' sui maroni sta cosa, perché è noto che le commissioni per chi incassa si aggirano attorno al 4%, che su acquisti con bassi ricarichi puzzano parecchio a chi vende.

Discriminare il prezzo si può fare. Fino a qualche anno fa non lo faceva nessuno, perché è una pratica sicuramente mal vista dal compratore. Ormai invece sono in tanti a farlo.

Prendete il mio esempio: ho comperato 2 biglietti per l'opera online. Siccome ho pagato con la Mastercard mi sono beccato circa 8 euro di supplemento che il venditore mi appioppa a me. In più, da compratore, ho già le mie belle commissioni che però io non posso appioppare a nessuno. Queste commissioni sono formate dai 30 € annui forfetari + i 3 € per l'invio dell'E/C.

Considerando che mediamente uso la carta un mese sì e uno no, quei 2 biglietti da 18 euro mi son costati:
- 8,00 €
- 30,00/6 = 5,00 €
- 3,00 €
Totale: 16€ per 2 biglietti da 18€ ovvero il 44% della transazione.

l'evangelista
24-06-2007, 10:26
in caso di truffe con c.credito, online, chi ci rimette è sempre il titolare del negozio. La normativa tutela i clienti ma poco i venditori.. immagino quella sia una commissione correlata al rischio che rappresenta quello strumento di incasso.

Nosferatu
24-06-2007, 12:10
Originariamente inviato da l'evangelista
in caso di truffe con c.credito, online, chi ci rimette è sempre il titolare del negozio. La normativa tutela i clienti ma poco i venditori.. immagino quella sia una commissione correlata al rischio che rappresenta quello strumento di incasso.
In un mondo perfetto sì, ma se non vi è mai capitato di lavorare in un negozio al dettaglio ve lo dico io: ancora oggi è molto più frequente il contante falso della carta clonata. Ovviamente sorvolo sull'assegno bancario.
In genere il negoziante, dovrebbe sempre (e soprattutto se la persona pare sospetta o la cifra è importante) chiedere un documento e verificare la firma, in modo da azzerare questo rischio.

La nuda realtà è che in caso di carta rubata, la banca si rifà contemporaneamente su venditore e acquirente (quest'ultimo nel limite della franchigia a contratto). Non ho dati statistici in mano, ma per quanto è successo a me ci ho sempre rimesso e la banca ci ha sempre guadagnato.

Addirittura l'agenzia di viaggi con cui sono andato in vacanza l'anno scorso ha affisso fuori un cartello "Causa oneri bancari insostenibili non si accetta alcun tipo di carta di credito".

l'evangelista
24-06-2007, 16:03
Originariamente inviato da Nosferatu
La nuda realtà è che in caso di carta rubata, la banca si rifà contemporaneamente su venditore e acquirente (quest'ultimo nel limite della franchigia a contratto). perchè sull'acquirente? Se compro mi arriva un sms che conferma la transazione.. se non era un mio acquisto, con una telefonata blocco tutto e non mi addebbitano nulla :bhò:

noarts
24-06-2007, 16:42
Io ho una Visa che uso quotidianamente, e non ho mai pagato supplementi.
Sia "dal vivo", che on-line il prezzo era sempre lo stesso indipendentemente
dalla modalita di acquisto. Anzi a volte l'acquisto con carta dava diritto a sconti.

Loading