PDA

Visualizza la versione completa : microsoft presenta all' OSI le sue licenze "open?"


bereshit
31-07-2007, 00:18
http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2049363

il fatto che abbiano pensato e coniato il termine shared source mi fa già dire che.. non sono open.. la tattica sarà far passare l'idea che shared si equiparabile ad open..
e una volta che shared verrà considerato uguale ad open nella mente di tutti..

potranno rilasciare codice come "open" (viso che shared sarà inteso come open).. senza che lo sia..

grande operazione commerciale a lungo termine..

/dev/null
31-07-2007, 01:01
Se l'OSI scegliera' di accettarla come licenza Open immagino che debba avere tutte le caratteristiche per essere considerata tale...

bereshit
31-07-2007, 01:15
la permissive e la comunity license verrano sicuramente accettate..

ma quello che non mi piace e quello che riguarda la parte dei "patent"..

cioè sono libero di modificare..etc anche la parte coperta da brevetti.. pragmaticamente risulta open.. ci posso mettere le mani e modificare..

ma nel significato secondo me non è così.. posso modificare la parte di codice sulle parti coperte dai brevetti.. ma solo nel contesto della licenza.. in realtà quello che è coperto dai brevetti non è libero..

potevano usare tranquillamnete una licenza bsd per creare interoperabilità.. invece si sono premuniti di creare altre licenze in cui in trademark, i copyright, e i patent fossero ben identificati e difesi.

e come se ti dicessero.. modifica e adatta pure.. ma ricorda che quello di cui scrivi e nostro..

V0D
31-07-2007, 11:23
Non ne so molto riguardo a quella licenza..


Posso solo dire che la Microsoft è, come tante altre, un'azienda commerciale. E, come tale, deve avere anche il profitto in testa, se vuole sopravvivere. Quindi è naturale che cerchino di diffondersi in nuovi campi apprezzati (quale può essere il mondo OpenSource).

Quindi, mi sembra perfettamente logico che facciano una licenza adatta ad inserirsi in quel mondo, ma che non pregiudichi la loro egemonia sul mercato. Questo giusto per non farsi fregare da quei "ragazzini che giocano col pc" :mame:

Loading