PDA

Visualizza la versione completa : La casta 2: i grandi sindacati


jamesev
03-08-2007, 12:34
purtroppo qui non c'è la firma di giordano ne di feltri, quindi vi tocca commentare il merito di quello che c'è scritto

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/L-ALTRA-CASTA/1705468&ref=hpstr1

occhio che le pagine sono 3

Fatturati miliardari. Bilanci segreti. Uno sterminato patrimonio immobiliare. E organici colossali, con migliaia di dipendenti pagati dallo Stato. I sindacati italiani sono una macchina di potere e di denaro. Temuta perfino dai partiti

e vai così...

seifer is back
03-08-2007, 12:40
vai così, cosa?

jamesev
03-08-2007, 12:42
Originariamente inviato da seifer is back
vai così, cosa? il resto del'articolo... "e via così"...

quello che ho quotato era il sottotitolo

andrea.paiola
03-08-2007, 12:45
:master:

seifer is back
03-08-2007, 12:48
Originariamente inviato da jamesev
il resto del'articolo... "e via così"...

quello che ho quotato era il sottotitolo

ahh...

cmq è un articolo del cazzo. populismo estremo, mischiato a cifre a caso.


che il sindacato vada rivisto, sono d'accordo, ma questo cavalcare l'onda è drammaticamente qualunquista.

lookha
03-08-2007, 12:53
l'articolo spiega da dove vengano i fondi.
In poche parole dice che i sindacati sono ricchi.
qual'è il problema?
dovrebbero forse essere poveri?
al massimo sarebbe interessante sapere cosa ci fanno con tutti quei soldi.
Ma lí si dovrebbe entrare nella gestione e magari risulta che non li usano nemmeno poi cosí male...

agiaco
03-08-2007, 12:54
Un altra soffiata sul fuoco dell'antipolitica.

Anche qui la storia si ripete: nell'ultimo precedente italiano di cavalcamento dell'onda del malcontento i populisti demagoghi avevano come obiettivo oltre ai partiti storici proprio i sindacati. Manca ancora la burocrazia, il bolscevismo, poi si dovrebbero formare le leghe degli agrari in pianura padana, poi i grandi giornali dovrebbero iniziare a criticare il mancato interventismo dell'Italia in qualche guerra.

chemako
03-08-2007, 12:54
beh, per evitare articoli pieni di populismo e qualunquismo basterebbe che i sindacati dichiarassero i loro profitti/perdite
se poi sono numeri a caso non ne ho idea, di sicuro i sindacati hanno un po rotto il cazzo per come sono attualmente

Miles Messervy
03-08-2007, 12:55
Scusate, eh; fatemi aprire un attimo una parentesi perché non so dove scrivere questa perla: il bilancio «siciliano ha sparpagliato in 7 posti diversi la stessa voce "acquisto di libri, riviste e giornali anche su supporto informatico"» (Stella sul Corriere). Rabbrividisco!

OK, parentesi chiusa: possiamo ritornare a parlare dei sindacati.

I sindacati sono carrozzoni dove spesso si imboscano veri e propri faccendieri: intendiamoci, i sindacati di per sé non sono organizzazioni poco pulite, ma troppi personaggi sfruttano l'occasione.

alda
03-08-2007, 12:56
Originariamente inviato da lookha
l'articolo spiega da dove vengano i fondi.
In poche parole dice che i sindacati sono ricchi.
qual'è il problema?
dovrebbero forse essere poveri?
al massimo sarebbe interessante sapere cosa ci fanno con tutti quei soldi.
Ma lí si dovrebbe entrare nella gestione e magari risulta che non li usano nemmeno poi cosí male...

infatti, anche perchè a leggere il box sugli stipendi non mi sembra che i sindacalisti godano di chissà quali ricchezze incommensurabili.

E fra l'altro, il fatto che si sia potuti risalire alla provenienza dei soldi dimostrerebbe che non ci sono soldi di dubbia provenienza. Poi, se si vuole parlare della politica del sindacato, ben venga, ne possiamo discutere fino a sfinirci.

Loading