PDA

Visualizza la versione completa : La borsa


RokStar
10-08-2007, 10:35
Per l'effetto dei mutui americani tutte le borse hanno chiuso in rosso ieri.
Stamani guardavo un po' come si muove il Mib30... tutti in rosso, quando arrivo ad Alitalia +0,64%
E' in atto una speculazione o la gente si Ŕ rimbambita? Voglio dire, l'azienda Ŕ in stracrisi, c'Ŕ la RyanAir che non la vorrebbe neppure in regalo, e con il crollo delle borse c'Ŕ gente che compra quelle azioni? Va bene che Ŕ solo un 0,64%, per˛ se date un'occhiata ai movimenti di oggi vedrete che salvo qualche azienda che sale, sono tutte in calo, chi forte chi leggero...

Che poi.... i mutui americani come possono incidere sulla borsa asiatica ed europea? :confused:

skidx
10-08-2007, 10:40
Originariamente inviato da RokStar
Per l'effetto dei mutui americani tutte le borse hanno chiuso in rosso ieri.
Stamani guardavo un po' come si muove il Mib30... tutti in rosso, quando arrivo ad Alitalia +0,64%
E' in atto una speculazione o la gente si Ŕ rimbambita? Voglio dire, l'azienda Ŕ in stracrisi, c'Ŕ la RyanAir che non la vorrebbe neppure in regalo, e con il crollo delle borse c'Ŕ gente che compra quelle azioni? Va bene che Ŕ solo un 0,64%, per˛ se date un'occhiata ai movimenti di oggi vedrete che salvo qualche azienda che sale, sono tutte in calo, chi forte chi leggero...
Non devi mai scordarti che quando qualcuno vende, qualcun altro sta comprando, e viceversa.

Che poi.... i mutui americani come possono incidere sulla borsa asiatica ed europea? :confused:
Da quel che ho capito, le banche americane hanno inserito i propri mutui a rischio insolvenza all'interno di obbligazioni che poi hanno immesso sul mercato, e le banche e i fondi europei hanno acquistato queste obbligazioni.

tremalnaik_sal
10-08-2007, 10:40
i fondi di investimento si appoggiano in parte variambile sugli immobili

gioggio
10-08-2007, 10:40
veramente la gente si Ŕ cagata addosso...
i soldi non hanno confini...

comunque sulla home di repubblica ci sono due articoli che, catastrofismi a parte, spiegano abbastanza chiaramente la vicenda...

lookha
10-08-2007, 10:48
Originariamente inviato da RokStar
Per l'effetto dei mutui americani tutte le borse hanno chiuso in rosso ieri.
Stamani guardavo un po' come si muove il Mib30... tutti in rosso, quando arrivo ad Alitalia +0,64%
E' in atto una speculazione o la gente si Ŕ rimbambita? Voglio dire, l'azienda Ŕ in stracrisi, c'Ŕ la RyanAir che non la vorrebbe neppure in regalo, e con il crollo delle borse c'Ŕ gente che compra quelle azioni? Va bene che Ŕ solo un 0,64%, per˛ se date un'occhiata ai movimenti di oggi vedrete che salvo qualche azienda che sale, sono tutte in calo, chi forte chi leggero...

Che poi.... i mutui americani come possono incidere sulla borsa asiatica ed europea? :confused:
Non Ŕ che sono i mutui americani, ma il fatto che esistano societÓ che gestiscono quei mutui.
Sono societÓ che elargivano mutui a persone con alto rischio di non pagare. Gente con lavoro precario, con un passato di evasione dei pagamenti, oppure semplicemente gente che non aveva garanzie per accendere un mutuo (altre proprietÓ, per esempio).

Queste societÓ qualche mese fa hanno subito un crollo in borsa perchŔ hanno registrato un aumento della tassa di morositÓ.
E la borsa ha cominciato a questionare la viabilitÓ di queste societÓ e il rischio di investirci dentro.
E son cadute.

Pero da lÝ gli investitori han cominciato anche a rivedere la gestione del rischio di altre banche che han prestato parecchi mutui in questi anni. In Europa e in Asia, oltre che negli Usa.
Il tasso d'interesse sta salendo da un po' e temono che le banche abbiano elargito troppi mutui rischiosi. E cominciano a ritirare i soldi. Infatti quelli che son caduti di pi˙ ieri eran le banche: citigroup, lehman brothers,Goldman Sachs in Usa.
Capitalia, Banco Popolare, Unicredito in italia.

whitefox
10-08-2007, 10:56
Originariamente inviato da gioggio
veramente la gente si Ŕ cagata addosso...
i soldi non hanno confini...

comunque sulla home di repubblica ci sono due articoli che, catastrofismi a parte, spiegano abbastanza chiaramente la vicenda...

Sul corriere ne parlavano
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2007/08_Agosto/06/wall_street_fine_finanza_senza_rischi.shtml

dwarf78
10-08-2007, 10:59
Originariamente inviato da lookha
Non Ŕ che sono i mutui americani, ma il fatto che esistano societÓ che gestiscono quei mutui.
Sono societÓ che elargivano mutui a persone con alto rischio di non pagare. Gente con lavoro precario, con un passato di evasione dei pagamenti, oppure semplicemente gente che non aveva garanzie per accendere un mutuo (altre proprietÓ, per esempio).

Queste societÓ qualche mese fa hanno subito un crollo in borsa perchŔ hanno registrato un aumento della tassa di morositÓ.
E la borsa ha cominciato a questionare la viabilitÓ di queste societÓ e il rischio di investirci dentro.
E son cadute.

Pero da lÝ gli investitori han cominciato anche a rivedere la gestione del rischio di altre banche che han prestato parecchi mutui in questi anni. In Europa e in Asia, oltre che negli Usa.
Il tasso d'interesse sta salendo da un po' e temono che le banche abbiano elargito troppi mutui rischiosi. E cominciano a ritirare i soldi. Infatti quelli che son caduti di pi˙ ieri eran le banche: citigroup, lehman brothers,Goldman Sachs in Usa.
Capitalia, Banco Popolare, Unicredito in italia.

Corretto ma manca la parte piu' importante che e' quella che Skidx ha detto...

I sub-prime (definiti come hai detto tu) e gli Alt-A (mutui concessi a creditori di buon livello tale per cui ottengono appunto come rating A, ma a basso livello di documentazione) sono stati usati come collateral per prodotti altamente levereggiatti tali CLO =collateralized Loan Obligation. Questi strumenti (non spiego la struttuara e il meccanismo altrimenti scriviamo livri...) sono stati acquistati da parecchi hedge fund e banche e il loro Mark To Market e' esploso a causa dell'aumento di default, insolvenze, foreclosures (pignoramentei), ecc.

Alla crisi attuale (corriere ne capisce poco o niente di economia/finanza) manca l'elemento dei leverage loan e dell'incapacita di finanziare attracerso l'emissione di debito parecchi Leverage Buy Out (acquisizione da parte di un consorzio solitamente composta da private equity e banche di investimento per poter fare il turn around di societa' solitamente mid-cap=medio capitalizzate e rilanciale in borsa).

Negli ultimi anni visto il ciclo congiunturare credito/macroeconomico tale operazioni di LBO erano all'ordine del giorno. Attualmente due dei piu' grossi LBO (Alliance Boots e DaimlerCrysler) non sono andate a buon fine e questo a peggiorato le cose...

La cosa e' molto piu' complessa di quello che il corriere male sintetizza... Ieri per la prima volta dall 11 settembre tutte le banche centrali hanno emesso liquidita' nel mercato (attraverso operazioni standard e non straordinarie come si cerca di far pensaree) liquidita'.

Questi i numeri:

ECB with Ç95bn with 49 banks
drawing down funds at 4%, but also the US $24bn, Japan ą 1 trillion ($eq 8.5bn), Australia A$5bn.

RokStar
10-08-2007, 11:00
Originariamente inviato da whitefox
Sul corriere ne parlavano
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2007/08_Agosto/06/wall_street_fine_finanza_senza_rischi.shtml
In pratica cominciano a pagare lo scotto dei prestiti dati a cani e porci, come si sta facendo adesso in Italia...

whitefox
10-08-2007, 11:01
Originariamente inviato da RokStar
In pratica cominciano a pagare lo scotto dei prestiti dati a cani e porci, come si sta facendo adesso in Italia...

Parlo da ignorantissimo in materia, ma direi proprio di sý, infatti mi sono venuti in mente i tanti cofidis, credial etc.

manu1972
10-08-2007, 11:02
Originariamente inviato da RokStar
In pratica cominciano a pagare lo scotto dei prestiti dati a cani e porci, come si sta facendo adesso in Italia...

giÓ, quelli che chiedono prestiti per andare ai caraibi, per il plasma a 42", per il cellulare...

Loading