PDA

Visualizza la versione completa : Sipario sullo stato di Ataturk, la Turchia è islamica


agiaco
28-08-2007, 17:01
Per la prima volta da quando è stata costruita da Ataturk il Parlamento turco ha eletto oggi un presidente non laico, ma islamico.
Non so se avete seguito la vicenda. Già a maggio il partito islamico al potere del premier Erdogan aveva proposto l'islamico Gul, ma per proteste di piazza, minaccia di golpe dei militari e mancanza del numero legale si era andati a elezioni anticipate.
Rivinte dagli islamici col 47% dei voti, e oggi l'elezione di Gul. I militari non andranno al giuramento e dal loro sito hanno emesso un comunicato in cui dicono che valuteranno il da farsi.

Compito per casa: tifare per il golpe dei militari che spazzi via gli islamici, anche se non è democratico, o rispettare la volontà popolare che si è espressa così nettamente alle urne?

Io voto sempre la seconda, a meno che non sia il popolo a insorgere e i militari a schierarsi al suo fianco, ma visto come ha votato il popolo due mesi fa lo escluderei.

Druzya
28-08-2007, 17:04
http://www.snagov.ro/dyn_images/bogdan_test/vlad_tepes_foto.jpg

lui, riguardo alla turchia, aveva capito tutto. :fighet:

missimpiccio
28-08-2007, 17:06
Originariamente inviato da agiaco
Per la prima volta da quando è stata costruita da Ataturk il Parlamento turco ha eletto oggi un presidente non laico, ma islamico.


sarà l'inizio della fine :(

lookha
28-08-2007, 17:06
Originariamente inviato da agiaco
Per la prima volta da quando è stata costruita da Ataturk il Parlamento turco ha eletto oggi un presidente non laico, ma islamico.
Non so se avete seguito la vicenda. Già a maggio il partito islamico al potere del premier Erdogan aveva proposto l'islamico Gul, ma per proteste di piazza, minaccia di golpe dei militari e mancanza del numero legale si era andati a elezioni anticipate.
Rivinte dagli islamici col 47% dei voti, e oggi l'elezione di Gul. I militari non andranno al giuramento e dal loro sito hanno emesso un comunicato in cui dicono che valuteranno il da farsi.

Compito per casa: tifare per il golpe dei militari che spazzi via gli islamici, anche se non è democratico, o rispettare la volontà popolare che si è espressa così nettamente alle urne?

Io voto sempre la seconda, a meno che non sia il popolo a insorgere e i militari a schierarsi al suo fianco, ma visto come ha votato il popolo due mesi fa lo escluderei.

Si opta per la seconda e si sta a vedere.
Con attenzione.
E si rinvia a data da destinarsi l'entrata nella UE.

carnauser
28-08-2007, 17:06
Bhè basta escluderli per sempre dall'europa.

marco@linuxbox
28-08-2007, 17:06
Sicuramente è una cosa cosa che dovranno risolvere internamente (spero possano farlo).
Comunque propendo nettamente per la seconda ipotesi, per quanto lo spauracchio di una nuova teocrazia non mi piace affatto.

agiaco
28-08-2007, 17:09
Originariamente inviato da lookha
Si opta per la seconda e si sta a vedere.
Con attenzione.
E si rinvia a data da destinarsi l'entrata nella UE.

Sono uno stato democratico che due mesi fa si è espresso col voto.
Mi pare assurdo anche il fatto dell'ingresso, o si fa entrare o no, non si può condizionare la scelta a come vota la gente. O dovremmo fare entrare e uscire paesi in base a chi governa, tipo i 2 folli in Polonia.

Ci vuole rispetto del voto popolare e soprattutto sforzarsi di capire perchè uno stato laico per eccellenza, quasi europeo per tradizioni politiche, dopo 84 anni di vita vota col 50% una svolta islamica.

Miles Messervy
28-08-2007, 17:10
Originariamente inviato da agiaco
Per la prima volta da quando è stata costruita da Ataturk il Parlamento turco ha eletto oggi un presidente non laico, ma islamico.Be', in Italia presidenti della repubblica, presidenti del consiglio e ministri sono sempre stati cattolici.

agiaco
28-08-2007, 17:11
Originariamente inviato da Miles Messervy
Be', in Italia presidenti della repubblica, presidenti del consiglio e ministri sono sempre stati cattolici.

Si ma il nostro stato non è nato in contrapposizione al vecchio impero islamico con l'esercito messo a guardia della laicità delle istituzioni. :D

sustia
28-08-2007, 17:11
La seconda ovviamente, mica possiamo stare a obiettare a seconda che ci piaccia o no chi vince le elezioni.

Loading