PDA

Visualizza la versione completa : Ragnatela Bassolino


Angioletto
31-08-2007, 02:06
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Ragnatela-Bassolino/1739697&ref=hpsp

E' un lunghissimo articolo, ma vale la pena leggerlo per inquadrare al meglio la situazione in Campania.
Vi riporto qualche estratto, che a mio avviso rendono l'idea di quanto sia riportato nell'articolo.



In tre lustri Bassolino ha messo in piedi un sistema di relazioni istituzionali ed economiche che abbraccia tutti i settori della vita pubblica: dai politici ai professionisti, dagli intellettuali ai giornalisti, dagli imprenditori ai sindacati. Nessuno, a Roma come in Campania, vuole mettersi contro chi ha in mano milioni di voti.

Il risultato è che oggi ci troviamo di fronte a un sistema clientelare di massa. La Regione è gestita come una bottega privata. Non c'è alcuna attività del palazzo che non abbia il marchio della fedeltà, non troverà neanche un usciere che non sia legato alla sua corrente.

L'attuale potere di Bassolino si fonda [...] anche sul controllo di enormi somme di denaro. Se la spesa pubblica regionale è ormai arrivata al 19,5 per cento del Pil, i fondi europei nel periodo 2000-2006 superano i 7,7 miliardi di euro. [...] Gli aiuti di Bruxelles, a parte gli investimenti nella metropolitana, non vengono destinati a opere strutturali per il rilancio dell'economia, ma polverizzati in migliaia di rivoli che spesso non creano nessun valore aggiunto. Le statistiche sono impietose: nonostante le risorse Ue, la Campania resta tra le regioni più povere d'Europa, il numero degli occupati è fermo al palo (all'inizio del 1994 erano di più), e in dieci anni 250 mila persone sono state costrette a emigrare verso Nord.

[...] i patti territoriali e i contratti d'area sarebbero usati dalla Regione come 'minicasse del Mezzogiorno', adibite anche al mantenimento dei gruppi economico-politici che portano consenso.

Ma negli ultimi dieci anni, mentre Torino si accaparrava le Olimpiadi e trasformava i vecchi stabilimenti Fiat in aziende hi-tech, mentre Genova si godeva il nuovo porto e Milano tagliava i nastri della Fiera, Napoli perdeva anche il Banco, la Coppa America, l'Expò sognato da Luigi Nicolais oltre a un milione e mezzo (dato regionale della Svimez) di turisti.

Lo strumento di Bassolino è quello delle commissioni speciali, delle consulenze e delle società miste. Di queste ultime dal 2001 al 2006 ne vengono costituite 33. In tutto sono 37, e contano circa 250 consiglieri di amministrazione e oltre 6 mila dipendenti. "Ce ne è una inventata da Cascetta che ha un solo dipendente e 25 consiglieri", racconta Demarco: "Ma il record di spesa è appannaggio del commissariato sui rifiuti: 500 parcelle per 9 milioni di euro".

Nessuno viene scelto per concorso: architetti, professori, giornalisti, notai, avvocati, ragionieri e ingegneri vengono cooptati nel sistema quasi sempre per chiamata diretta, assicurandosi stipendi d'oro, gettoni di presenza e l'ingresso nella cerchia che conta.

Perché a Napoli chi non è nelle grazie di Bassolino, è fuori dal sistema.


Governati da queste persone, elette dai miei stessi concittadini, che ogni giorno vivono il nulla e l'arretratezza messa in moto da queste stesse persone.
Bassolino, in tutta la Campania non esiste uomo più infame..

FalcoBS
31-08-2007, 02:25
Balza all'occhio certamente. Ma è tristemente così, ovunque.

bakuryu
31-08-2007, 04:09
ma era meglio un Bocchino?

JackBabylon
31-08-2007, 08:04
Alcuni appunti sono anche condivisibili, anche se non è solo un problema campano.

In ogni caso questo passaggio


Ma negli ultimi dieci anni, mentre Torino si accaparrava le Olimpiadi e trasformava i vecchi stabilimenti Fiat in aziende hi-tech, mentre Genova si godeva il nuovo porto e Milano tagliava i nastri della Fiera, Napoli perdeva anche il Banco, la Coppa America, l'Expò sognato da Luigi Nicolais oltre a un milione e mezzo (dato regionale della Svimez) di turisti.

è semplicemente ridicolo

Ikona
31-08-2007, 09:29
è triste che l'uomo che 15 anni fa fece rinascere Napoli oggi l'abbia affossata di nuovo, una parabola che insegna che il potere logora, e da alla testa anche agli uomini più integri...

Angioletto
31-08-2007, 09:48
Originariamente inviato da FalcoBS
Balza all'occhio certamente. Ma è tristemente così, ovunque.

è tristemente così ovunque?
e cosa significa, che tutte le altre città stanno vivendo un periodo di decadenza come Napoli?

ovunque abbiamo le stesse persone ai posti che contano da 15 anni? e in 15 anni hano riempito di "monnezza" le città?
ovunque mangiano così, senza pudore, i fondi europei?

no, non credo.
altrove ci saranno imbrogli, inghippi e furberie varie, ma non al livello di Bassolino..

^NeXsUs^
31-08-2007, 09:52
Originariamente inviato da Angioletto
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Ragnatela-Bassolino/1739697&ref=hpsp

E' un lunghissimo articolo, ma vale la pena leggerlo per inquadrare al meglio la situazione in Campania.
Vi riporto qualche estratto, che a mio avviso rendono l'idea di quanto sia riportato nell'articolo.




Governati da queste persone, elette dai miei stessi concittadini, che ogni giorno vivono il nulla e l'arretratezza messa in moto da queste stesse persone.
Bassolino, in tutta la Campania non esiste uomo più infame..

e grazie che quando fanno il referendum sul federalismo fiscale , a napoli il NO fa l' 80%

^NeXsUs^
31-08-2007, 09:55
Originariamente inviato da FalcoBS
Balza all'occhio certamente. Ma è tristemente così, ovunque.

a brescia non devo nuotare nella spazzatura e non c'è gente che fa scappare bertolaso perchè vuole aprire le discariche :D non c'è manco progetto parenti hem italia

webus
31-08-2007, 09:57
Originariamente inviato da JackBabylon
Alcuni appunti sono anche condivisibili, anche se non è solo un problema campano.

In ogni caso questo passaggio


Ma negli ultimi dieci anni, mentre Torino si accaparrava le Olimpiadi e trasformava i vecchi stabilimenti Fiat in aziende hi-tech, mentre Genova si godeva il nuovo porto e Milano tagliava i nastri della Fiera, Napoli perdeva anche il Banco, la Coppa America, l'Expò sognato da Luigi Nicolais oltre a un milione e mezzo (dato regionale della Svimez) di turisti.

è semplicemente ridicolo

E cosa sarebbe di preciso che ti ha fatto ridere?



Originariamente inviato da FalcoBS
Balza all'occhio certamente. Ma è tristemente così, ovunque.

Balle. Se fosse così ovunque saremmo già finiti fuori dalla Ue da parecchio.

apahualca
31-08-2007, 10:02
Originariamente inviato da JackBabylon
Alcuni appunti sono anche condivisibili, anche se non è solo un problema campano.

In ogni caso questo passaggio


è semplicemente ridicolo


Ridicolo ?
Forse dovresti spiegarci un po' meglio il tuo punto di vista.

Loading