PDA

Visualizza la versione completa : Sindrome da perfezionismo


DydBoy
24-09-2007, 20:01
Mi capita spesso programmando di non essere mai soddisfatto del mio lavoro, una sorta di sindrome da perfezionismo che, giorno dopo giorno, sento crescere dentro di me.
Modestia a parte credo di avere le capacitá per fare quello che faccio e farlo bene, perlomeno questo è ció che traspare a sentire la gente per la quale lavoro e ho lavorato.
Ma non è questo il punto.
Sono arrivato a considerare il copiare ed incollare quasi una specie di blasfemia, ricostruisco funzioni al fine di parametrizzare qualunque cosa, alla ricerca disperata di una meccanica perfetta che mi consenta di avere quello che voglio nel modo piú rapido ed efficente, pronto per eventuali cambi.
Unisco linguaggi, mi complico esponenzialmente la vita ogni volta e cerco la perfezione per assaporare in maniera unica il piacere di avere con una riga di codice quello che altri farebbero in trenta.
Questa peró sento che sta diventando una sorta di malattia, non riesco piú a capire quando è bene fermarsi, quando la velocitá della creazione del prodotto debba essere piú importante della qualitá dello stesso.
Il fatto è che la opera d'arte che hai costruito dietro non la vedrá mai nessuno eccetto te.
Il risultato, visto da fuori, sará lo stesso sempre per tutti.


Mi piacerebbe sapere se,non necessariamente nello stesso campo, questo accada anche a voi e quali siano le vostre esperienze in merito, magari mi aiuta a tirarmi su dato che rasento la demoralizzazione totale.

dAb
24-09-2007, 20:03
Guarda che sei semplicemente nerd, tranquillo.

DydBoy
24-09-2007, 20:07
Originariamente inviato da dAb
Guarda che sei semplicemente nerd, tranquillo.

Ma io non ho la faccia da nerd. :(

dAb
24-09-2007, 20:07
E` per quello che la delusione nell'incontrarti dal vivo e` doppia.

XWolverineX
24-09-2007, 20:08
Questo lascialo decidere a noi.
Foto!! Foto!! Foto!!

Gren
24-09-2007, 20:10
Originariamente inviato da DydBoy
Mi piacerebbe sapere se non necessariamente nello stesso campo, questo accada anche a voi e quali siano le vostre esperienze in merito, magari mi aiuta a tirarmi su dato che rasento la demoralizzazione totale.

La mia esperienza dice che quasi nessuno lavora così.
La mia esperienza dice che non c'è posto, per gente come noi.
La mia esperienza dice che per ogni imprenditore, la qualità è inversamente proporzionale al reddito.
La mia esperienza dice che ai fini di un progetto, o dimostri i reali vantaggi -pratici- della tua soluzione, o hai lavorato per niente.
La mia esperienza dice che nessuno ha bisogno -a un livello umano- di tanta maniacale cura.
La mia esperienza dice che nemmeno io riesco a staccarmene e mi ritrovo regolarmente a minacciare di morte le persone con cui lavoro, perchè tentano di ostacolarmi nel mio percorso verso LA LUCE. :D

Alla fine di tutto, riconosco di essere solo un povero ca**one. :mame:

miki.
24-09-2007, 20:12
te devi fare il tuo lavoro, sta a te decidere come. Ma il fatto che il codice sia "perfetto" non e' sinonimo di aver fatto un buon lavoro.
Ogni perfezionamento deve portare ad un reale vantaggio in qualche modo, altrimenti e' solo perdita di tempo

DydBoy
24-09-2007, 20:16
Originariamente inviato da miki.
Ogni perfezionamento deve portare ad un reale vantaggio in qualche modo, altrimenti e' solo perdita di tempo

Ecco, è questo passaggio che non mi è chiaro.
Un perfezionamento che non porta vantaggi mi è impossibile da pensare.

jonnym78
24-09-2007, 20:18
:madai!?: quando hai 5 minuti vieni a rassettarmi le cartelle di porni che ho sparse dappertutto?

Cholo
24-09-2007, 20:18
Non proprio. Sinceramente dipende in maniera direttamente proporzionale dall'interesse che suscita il progetto in atto:

Se devo fare qualcosa di nuovo, stimolante, magari addirittura in tempi umani, faccio il bravo bambino. Documentazione in ordine, diagrammini vari, timesheet,...
In tal caso fare notte o portarsi il lavoro a casa è un sacrificio che faccio volentieri per fare le cose ad arte.

Se invece devo mettere le mani sul lavoro di qualcun'altro, usare tecnologie vecchie o non gradite, divento un grandissimo porcone. E in quel caso faccio il minimo indispensabile per arrivare "piazzato".

Loading