PDA

Visualizza la versione completa : Una domandina sulla saga di SHANNARA


MatCap83
01-10-2007, 11:00
A tutti gli appasionati lettori di shannara :unz: ... da anni ormai sono a leggere tutti i vari cicli... shannara, gli eredi, la jerle shannara... Ho visto ora che è uscita una nuova saga, il cui primo libro è "I figli di Armageddon"... Ma da quanto ho capito sempre l'antefatto di shannara, o sbaglio??? Mentre la saga dei cavalieri del verbo come si incastra nel tutto?? E' sempre collegata a shannara, o è una cosa a parte, come landover???? :confused:

MatCap83
04-10-2007, 18:40
Up gente!!! Nessuno di voi ha letto terry brooks?!?!?!?!? Mi sembra strano, uno degli scrittori fantasy più famosi al mondo!!

morphy79
04-10-2007, 18:44
posso dirti che il "cavaliere del verbo" non c'entra nulla... altro non so...

aeterna
04-10-2007, 18:50
Originariamente inviato da MatCap83
Up gente!!! Nessuno di voi ha letto terry brooks?!?!?!?!? Mi sembra strano, uno degli scrittori fantasy più famosi al mondo!!

lessi la spada di shannara mi pare, e dopo aver visto che era una

COPIA INTEGRALE SPUDORATA E VERGOGNOSA

del signore degli anelli, ho deciso di dimenticarmi della sua esistenza.

a far successo così son buoni tutti.

morphy79
04-10-2007, 18:53
Originariamente inviato da aeterna
lessi la spada di shannara mi pare, e dopo aver visto che era una

COPIA INTEGRALE SPUDORATA E VERGOGNOSA

del signore degli anelli, ho deciso di dimenticarmi della sua esistenza.

a far successo così son buoni tutti.

?? ma assolutamente no !!
nono c'entra proprio nulla di nulla... forse giusto l'inizio..

carnauser
04-10-2007, 18:54
Originariamente inviato da morphy79
?? ma assolutamente no !!
nono c'entra proprio nulla di nulla... forse giusto l'inizio..

cioè è anche lui lento e scassapalle ?

aeterna
04-10-2007, 19:01
Originariamente inviato da morphy79
?? ma assolutamente no !!
nono c'entra proprio nulla di nulla... forse giusto l'inizio..

ovviamente non è la stessa cosa riga riga, ma il plot e molti degli eventi più importanti sono quelli

ho fatto copiaincolla da un altro sito che mette a confronto proprio queste analogie, e ho evidenziato la cosa che all'epoca probabilmente mi fece + incazzare:



In entrambi i romanzi la storia ruota attorno ad un potente oggetto magico che è la chiave per distruggere il nemico.

Ne Il Signore degli Anelli, d'ora in poi TLOTR (The Lord of the Rings) per brevità, l'oggetto in questione è l'Unico Anello, che deve essere distrutto, mentre ne La Spada di Shannara, d'ora in poi TSOS (The Sword of Shannara) per brevità, è appunto la Spada di Shannara, che deve essere utilizzata.

Benchè l'uso che si deve fare dei due oggetti è completamente diverso la vicenda di base è molto simile:

in TLOTR l'Anello è nelle mani del protagonista fin dall'inizio, però per distruggerlo deve avventurarsi nel territorio nemico in quanto può essere distrutto solo dalle fiamme della Montagna di Fuoco, dove è stato forgiato, anche in TSOS il protagonista, per recuperare la Spada di Shannara, si deve avventurare nel territorio nemico.


In TLOTR il nemico è rappresentato da Sauron, l'Oscuro Signore, che si credeva sconfitto molti anni prima dei fatti narrati, ma che è riuscito a sopravvivere perché l’eroe della situazione, Isildur, non è riuscito a distruggere l'Anello.
In TSOS il nemico è rappresentato da Brona, il Signore degli Inganni, che si credeva sconfitto molti anni prima dei fatti narrati, ma che è riuscito a sopravvivere perchè l’eroe della situazione, Jerle Shannara, non è riuscito ad usare il potere della Spada.

In TLOTR i servi di Sauron sono i Nazgul, gli Spettri dell'Anello, sono creature molto potenti, più forti di notte che di giorno e verranno annientati tutti con la distruzione dell'Anello e di Sauron.
In TSOS i servi di Brona sono i Messaggeri del Teschio, sono creature molto potenti, più forti di notte che di giorno e verranno annientati tutti con la distruzione di Brona.


In TLOTR, all'inizio della storia, Gandalf lo stregone dice a Frodo, il protagonista, di fuggire dalla Contea di nascosto per recarsi a Gran Burrone. Frodo, Sam, Merry e Pipino scappano dalla Contea inseguiti dai Nazgul e raggiungono Brea. A Brea incontrano Aragorn che si unisce a loro per proteggerli e guidarli nella seconda parte del viaggio per Gran Burrone.
In TSOS, all'inizio della storia, Allanon il druido dice a Shea, il protagonista, di fuggire da Valle d'Ombra di nascosto per recarsi a Culhaven. Shea e Flick scappano da Valle d'Ombra inseguiti dai Messaggeri del Teschio e raggiungono Leah. A Leah si incontrano con Menion Leah che si unisce a loro per proteggerli e guidarli nella seconda parte del viaggio verso Culhaven.

In TLOTR Frodo possiede l'Anello, che quando viene usato permette al nemico di individuarlo e di scoprire dove si trova.
In TSOS Shea possiede le Pietre Magiche, che quando vengono usate permettono al nemico di individuarlo e di scoprire dove si trova.

In TLOTR una volta raggiunto Gran Burrone avviene il ricongiungimento con Gandalf, i personaggi si riposano e guariscono dalle ferite. Nel Consiglio di Elrond viene formata una compagnia composta da un esiguo numero di membri e capitanata da Gandalf, con lo scopo di agire in segretezza per riuscire a portare a termine la missione, ovvero introdursi di nascosto in territorio nemico per distruggere l'Anello.
In TSOS una volta raggiunto Culhaven avviene il ricongiungimento con Allanon, i personaggi si riposano e guariscono dalle ferite. Durante il consiglio che avviene a Culhaven viene formata una compagnia composta da un esiguo numero di membri e capitanata da Allanon, con lo scopo di agire in segretezza per riuscire a portare a termine la missione, ovvero introdursi di nascosto in territorio nemico per recuperare la Spada di Shannara.

In TSOS il viaggio attraverso Cripta dei Re, infestata dagli spettri e con il serpente gigante nella parte finale, per superare la catena montuosa dei Denti del Drago ricorda molto il viaggio attraverso le miniere di Moria in TLOTR, infestate dagli orchetti e con il Balrog nella parte finale, per superare le Montagne Nebbiose.

In entrambi i libri c'è un momento in cui la guida del gruppo è creduta morta, Gandalf a Moria nello scontro con il Balrog e Allanon a Paranor nello scotro col Messaggero del Teschio. Non solo, anche il modo in cui muoiono (o almeno sono ritenuti tali) è lo stesso: in TLOTR Gandalf viene trascinato nel baratro dal Balrog, in TSOS Allanon viene trascinato nel baratro dal Messaggero del Teschio.

In TLOTR re Théoden depone la più completa fiducia nel suo consigliere, Grima "Vermilinguo", che in realtà lo ha tradito ed è al servizio del nemico e che con racconti contorti e consigli disonesti riesce a controllare l'anziano monarca, che pende dalle sue labbra, con lo scopo di rendere più facile al nemico la conquista di Rohan.

In TSOS il fratello minore di Balinor, Palance Buckhannah, che è reggente di Callahorn (in quanto suo padre, il re, è malato e Balinor, erede legittimo, è assente) è stato drogato e reso pazzo dal suo consigliere Stenmin, che lo controlla come un burattino, con lo scopo di rendere più facile al nemico la conquista di Tyrsis.

Persino Gollum di TLOTR è stato imitato. In Orl Fane, lo gnomo miserabile e patetico che brama la Spada di Shannara, è facilmente riconoscibile Gollum, creatura immonda e forse ancora più patetica che desidera più di ogni altra cosa l'Anello.

aeterna
04-10-2007, 19:09
oh poi sarà anche il miglior scrittore fantasy del mondo, non lo so perchè ho letto solo quel libro mentre gli va dato atto che ne ha scritti a pacchi.

morphy79
05-10-2007, 10:47
Originariamente inviato da aeterna
ovviamente non è la stessa cosa riga riga, ma il plot e molti degli eventi più importanti sono quelli

ho fatto copiaincolla da un altro sito che mette a confronto proprio queste analogie, e ho evidenziato la cosa che all'epoca probabilmente mi fece + incazzare:



In entrambi i romanzi la storia ruota attorno ad un potente oggetto magico che è la chiave per distruggere il nemico.

Ne Il Signore degli Anelli, d'ora in poi TLOTR (The Lord of the Rings) per brevità, l'oggetto in questione è l'Unico Anello, che deve essere distrutto, mentre ne La Spada di Shannara, d'ora in poi TSOS (The Sword of Shannara) per brevità, è appunto la Spada di Shannara, che deve essere utilizzata.

Benchè l'uso che si deve fare dei due oggetti è completamente diverso la vicenda di base è molto simile:

in TLOTR l'Anello è nelle mani del protagonista fin dall'inizio, però per distruggerlo deve avventurarsi nel territorio nemico in quanto può essere distrutto solo dalle fiamme della Montagna di Fuoco, dove è stato forgiato, anche in TSOS il protagonista, per recuperare la Spada di Shannara, si deve avventurare nel territorio nemico.


In TLOTR il nemico è rappresentato da Sauron, l'Oscuro Signore, che si credeva sconfitto molti anni prima dei fatti narrati, ma che è riuscito a sopravvivere perché l’eroe della situazione, Isildur, non è riuscito a distruggere l'Anello.
In TSOS il nemico è rappresentato da Brona, il Signore degli Inganni, che si credeva sconfitto molti anni prima dei fatti narrati, ma che è riuscito a sopravvivere perchè l’eroe della situazione, Jerle Shannara, non è riuscito ad usare il potere della Spada.

In TLOTR i servi di Sauron sono i Nazgul, gli Spettri dell'Anello, sono creature molto potenti, più forti di notte che di giorno e verranno annientati tutti con la distruzione dell'Anello e di Sauron.
In TSOS i servi di Brona sono i Messaggeri del Teschio, sono creature molto potenti, più forti di notte che di giorno e verranno annientati tutti con la distruzione di Brona.


In TLOTR, all'inizio della storia, Gandalf lo stregone dice a Frodo, il protagonista, di fuggire dalla Contea di nascosto per recarsi a Gran Burrone. Frodo, Sam, Merry e Pipino scappano dalla Contea inseguiti dai Nazgul e raggiungono Brea. A Brea incontrano Aragorn che si unisce a loro per proteggerli e guidarli nella seconda parte del viaggio per Gran Burrone.
In TSOS, all'inizio della storia, Allanon il druido dice a Shea, il protagonista, di fuggire da Valle d'Ombra di nascosto per recarsi a Culhaven. Shea e Flick scappano da Valle d'Ombra inseguiti dai Messaggeri del Teschio e raggiungono Leah. A Leah si incontrano con Menion Leah che si unisce a loro per proteggerli e guidarli nella seconda parte del viaggio verso Culhaven.

In TLOTR Frodo possiede l'Anello, che quando viene usato permette al nemico di individuarlo e di scoprire dove si trova.
In TSOS Shea possiede le Pietre Magiche, che quando vengono usate permettono al nemico di individuarlo e di scoprire dove si trova.

In TLOTR una volta raggiunto Gran Burrone avviene il ricongiungimento con Gandalf, i personaggi si riposano e guariscono dalle ferite. Nel Consiglio di Elrond viene formata una compagnia composta da un esiguo numero di membri e capitanata da Gandalf, con lo scopo di agire in segretezza per riuscire a portare a termine la missione, ovvero introdursi di nascosto in territorio nemico per distruggere l'Anello.
In TSOS una volta raggiunto Culhaven avviene il ricongiungimento con Allanon, i personaggi si riposano e guariscono dalle ferite. Durante il consiglio che avviene a Culhaven viene formata una compagnia composta da un esiguo numero di membri e capitanata da Allanon, con lo scopo di agire in segretezza per riuscire a portare a termine la missione, ovvero introdursi di nascosto in territorio nemico per recuperare la Spada di Shannara.

In TSOS il viaggio attraverso Cripta dei Re, infestata dagli spettri e con il serpente gigante nella parte finale, per superare la catena montuosa dei Denti del Drago ricorda molto il viaggio attraverso le miniere di Moria in TLOTR, infestate dagli orchetti e con il Balrog nella parte finale, per superare le Montagne Nebbiose.

In entrambi i libri c'è un momento in cui la guida del gruppo è creduta morta, Gandalf a Moria nello scontro con il Balrog e Allanon a Paranor nello scotro col Messaggero del Teschio. Non solo, anche il modo in cui muoiono (o almeno sono ritenuti tali) è lo stesso: in TLOTR Gandalf viene trascinato nel baratro dal Balrog, in TSOS Allanon viene trascinato nel baratro dal Messaggero del Teschio.

In TLOTR re Théoden depone la più completa fiducia nel suo consigliere, Grima "Vermilinguo", che in realtà lo ha tradito ed è al servizio del nemico e che con racconti contorti e consigli disonesti riesce a controllare l'anziano monarca, che pende dalle sue labbra, con lo scopo di rendere più facile al nemico la conquista di Rohan.

In TSOS il fratello minore di Balinor, Palance Buckhannah, che è reggente di Callahorn (in quanto suo padre, il re, è malato e Balinor, erede legittimo, è assente) è stato drogato e reso pazzo dal suo consigliere Stenmin, che lo controlla come un burattino, con lo scopo di rendere più facile al nemico la conquista di Tyrsis.

Persino Gollum di TLOTR è stato imitato. In Orl Fane, lo gnomo miserabile e patetico che brama la Spada di Shannara, è facilmente riconoscibile Gollum, creatura immonda e forse ancora più patetica che desidera più di ogni altra cosa l'Anello.

non le avevo notate tutte ste analogie !!! :D
cmq molte sono la base del fantasy... l'arma suprema da recuperare per distruggere il nemico è un classico.. e anche l'andare nella tana del nemico per distruggerlo..
sarà che tolkien ha davvero fondato le basi del genere fantasy...

NyXo
05-10-2007, 10:56
ohi, hanno scoperto le carte di Propp? :fagiano:

Loading