PDA

Visualizza la versione completa : MS pronta a rilasciare i sorgenti .NET


paolino_delta_t
03-10-2007, 22:18
ho appreso questa interessante notizia http://osnews.com/story.php/18718/MS-To-Release-Source-Code-to-.NET-Framework-Libraries/

beh che dire, tempo fa si facevano battute su un possibile MS Linux, chissà che il successore di Vista non sarà davvero una distro Linux prodotta da MS

in effetti giorni fa riflettevo proprio su questo....

ormai c'è una forte avversione verso il software proprietario almeno nel settore mainstream

i sistemi operativi, il middleware, i compilatori e compagnia sono diventati troppo complessi anche per una società multimiliardaria, basti pensare a quanto è costato lo sviluppo di Vista, del resto i risultati sono catastrofici

la pirateria annulla di fatto ogni possibilità di blindatura e di facili guadagni....

l'opensource sta dimostrando di poter essere un business lucrativo, lo dimostra il fatturato in continua crescita di Redhat, Novell e soci

l'opensource permette di non reinventare di continuo la ruota

sarebbe un bel vantaggio per MS potersi imbarcare sulla nave dell'OSS e di colpo uscire dalla classifica delle società più odiate del pianeta

GreyFox86
04-10-2007, 01:29
per almeno ancora un bel po' di anni lo vedo un po' come un sogno... non credo proprio abbiano la più minima intenzione di effettuare un cambio di rotta così radicale. E per quanto ne so io, il codice di .net che rilasciano è solo a scopo di debugging e di learning, non ci si può fare nient'altro.

paolino_delta_t
04-10-2007, 09:05
è vero, il codice che rilasciano è ha scopo di learning, questo però vuol dire che in 3-4 mesi Mono colmerà tutte le lacune che ha attualmente, visto che non sarà più necessario fare reverse engineering, senza contare che avendo accesso al codice anche l'ottimizzazione di Mono ne resentirà positivamente

la domanda vera è:"perchè MS mette sotto gli occhi di tutti il codice di uno degli elementi di punta della sua strategia?"....a me pare che vogliano invogliare tutti a scrivere codice portabile e avvalendosi di Mono rendere possibile la creazione di codice che giri su Windows, Linux, Mac e qualunque altra piattaforma che supporterà Mono.....

anni fa i dirigenti MS dissero chiaramente di voler usare .NET come cavallo di troia per eliminare Windows, o meglio come strumento per permettere agli sviluppatori di svincolarsi dall'API Win32, segno che hanno intenzione di ripensare la loro linea di sistemi operativi e in questo senso, visto che partire da zero non è proprio il massimo, potrebbero scegliere di usare Linux come base di partenza

sono d'accordo che non avverrà a breve, almeno fin quando il grosso delle applicazioni non saranno migrate a .NET

Kyosuke
04-10-2007, 09:20
Originariamente inviato da paolino_delta_t
... basti pensare a quanto è costato lo sviluppo di Vista, del resto i risultati sono catastrofici...


Senza creare polemiche, secondo te perchè Vista è un flop?

paolino_delta_t
04-10-2007, 09:29
Originariamente inviato da Kyosuke
Senza creare polemiche, secondo te perchè Vista è un flop?

beh in primo luogo le statistiche di vendita non sono entusiasmanti, ma personalmente non mi occupo di marketing....

ho avuto modo di testarlo e francamente ha delle serie mancanze....hardware non compatibile ( inaccettabile visto che MS ha il supporto di tutti i produttori di hardware ), software che crasha mentre su XP non crasha, problemi nella gestione dei filesystem... se copi grosse quantità di file capitano perdite sporadiche...se copi un grosso file in un buon 30% dei casi te lo ritrovi corrotto

falso senso di sicurezza dovuto all'hype che MS ha diffuso....ma la realtà è questa http://securityvulns.com/news/Microsoft/Vista/ProtectedProce.html

lo sviluppo è stato un taglia e cuci di 5 anni, per vedersi poi mutilate l'80% delle funzionalità davvero rilevanti....

e infine l'abominio degli abomini, un consumo di risorse fuori da ogni logica....

insomma Vista non è un OS scritto da zero, quindi alcuni problemi come quello del filesystem non sono ammissibili, poi è costato una barca di soldi, poi è stato sviluppato per 3 anni come Longhorn ( con FS transazionale, Monad, ecc.... ) ad un certo punto dicono "ok abbiano scherzato, si riparte da zero"

nemmeno i ragazzini di 15 anni hanno una tale confusione come ce l'hanno quelli della divisione OS di MS

Kyosuke
04-10-2007, 09:51
Sarebbe da capire quale sia stato il motivo di questi cambi repentini, perchè un motivo ci sarà immagino.

Avevo sentito tempo fa (e mi sembra tu lo citi nel tuo post) di una collaborazione tra MS e linux poi ovviamente mai avvenuta, il famoso fake lindows :D

paolino_delta_t
04-10-2007, 10:31
Originariamente inviato da Kyosuke
Sarebbe da capire quale sia stato il motivo di questi cambi repentini, perchè un motivo ci sarà immagino.

Avevo sentito tempo fa (e mi sembra tu lo citi nel tuo post) di una collaborazione tra MS e linux poi ovviamente mai avvenuta, il famoso fake lindows :D

se ti riferisci al cambio di rotta nello sviluppo di Longhorn, penso che molto sia dovuto alla complessità del progetto....non è raro quando si mette mano ad un software che ha un design poco modulare per aggiungervi nuove funzionalità non supportate dall'architettura di base che si finisca con l'impazzire letteralmente, nel senso che aggiungi una funzionalità e finisce che altre 20 funzioni preesistenti non vanno più come dovrebbero....a quel punto ti rimane solamente la possibilità di strapparti i capelli

ed è quello che è avvenuto con Longhorn....a quel punto hanno ben pensato ti spazzare via Longhorn, fare un remake di XP, riscrivere alcune parti tipo lo stack TCP/IP per migliorare alcune funzionalità che saranno a breve necessarie ( un nome a caso, ipv6 )....

e non è nemmeno un caso che MS da 5 anni stia lavorando in parallelo a Singularity.....in pratica loro stessi hanno capito che Windows ormai è un mostro immodificabile....Linux è molto più grande in termini di funzionalità e linee di codice, però per necessità si è mantenuto modulare e modificarlo è relativamente semplice

già al tempo dell'uscita di Whistler fu ventilato l'ipotesi di usare un nuovo kernel e più precisamente si parlava di Elate della Tao Systems, tuttavia fu messo da parte questo progetto per l'impossibilità ad implementare le API Win32 su questo nuovo kernel....

ecco perchè penso che per MS allo stato attuale, l'adozione di Linux sia una mossa decisamente azzeccata....così facendo MS accederebbe ad un parco di codice enorme, un kernel che ha un supporto hardware ampio che si sta allargando ancora di più grazie alla disponibili di Intel, IBM e recentemente ATI/AMD

l'uso di .NET/Mono renderebbe i software disponibili su entrambe le piattaforme e i costi per MS diminuirebbero moltissimo

billiejoex
04-10-2007, 12:44
beh in primo luogo le statistiche di vendita non sono entusiasmanti, ma personalmente non mi occupo di marketing....

Credo sia solo questione di tempo. Anche ai tempi di XP il "cambiamento" era stato lento.


problemi nella gestione dei filesystem... se copi grosse quantità di file capitano perdite sporadiche...se copi un grosso file in un buon 30% dei casi te lo ritrovi corrotto

Mi pare molto strano (mai usato Vista). Nel senso... sarebbe un difetto troppo grosso e certamente inammissibile.
Esistono fonti che parlano di questo?


poi è stato sviluppato per 3 anni come Longhorn ( con FS transazionale, Monad, ecc.... ) ad un certo punto dicono "ok abbiano scherzato, si riparte da zero"

La "storia" di Longhorn sapeva di bufala lontano un miglio (e giu i kiddies a gridare allo scandalo).
Microsoft sapeva benissimo che l'adozione di un sistema come Longhorn sarebbe equivalso ad un suicidio commerciale di proporzioni immani e francamente credo che neanche ci abbiano mai veramente lavorato.
Anche la segretaria si sarebbe rifiutata di acquistare un OS come Longhorn.

Kyosuke
04-10-2007, 13:42
Per i file corrotti confermo. Ho usato Vista la settimana scorsa per lavoro e nei trasferimenti chiavetta USB -> HD con pacchi di file di grossa dimensione lo stesso Vista mi avvertiva della probabile corruzione di alcuni file e mi proponeva di correggerli. Peccato che sulla chiavetta i file erano belli intatti :rollo:

paolino_delta_t
04-10-2007, 15:32
per il primo punto direi che la situazione è tutt'altro che rosea per MS.....

Xiti ha pubblicato un'interessante articolo http://www.xitimonitor.com/en-us/search-engines-barometer/operating-systems-august-2007/index-1-2-6-107.html

in sostanza compara il trend di diffusione di XP a quello di Vista e fa notare come XP si sia diffuso ad una velocità quasi 3 volte superiore a Vista

del resto se MS ha permesso agli OEM il downgrade a Windows XP, vuol dire che qualcosa con Vista non va

per quanto riguarda i file corrotti, all'uscita di Vista furono pubblicati alcuni articoli da Osnews che recensivano il sistema e si parlò proprio di questo problema....lo stesso Paul Thurrot di Winsupersite mise in evidenza i problemi al filesystem....

che la storia di Longhorn sapeva di bufala è vero, però un'azienda che promette la luna e poi ti dà il bronx non ci fa certo una bella figura

Loading