PDA

Visualizza la versione completa : Quale distro?


MauvaiSang
03-11-2007, 22:20
Salve a tutti ragazzi.
Sono un newbie che piu` newbie non si puo`.
Volevo passare a Linux, ma mi chiedo quale distro faccia al caso mio.
Calcolando che ho un bisogno immenso di internet e di Open Office (qulcosina sto imparando).
Vorrei una distro che non mi faccia impazzire per configurare un modem (ho un dlink dsl-302t con possibilita` di ethernet) e per navigare.
Il resto giuro che lo imparo.
Sono indeciso tra
Ubuntu
Open Suse
Mandriva

Ho un AMD Sempron 512 Mb di Ram 120 GB di Hd

Ditemi voi!
Grazie a tutti

mykol
03-11-2007, 22:24
sono tutte ottime distro, ma io ti consiglio Mandriva 2008, facilissima da installare, gestire ed usare.

Tra quelle che conosco io (confesso che non ho mai usato suse) è sicuramente la più facile da usare anche se ha ottime prestazioni .

francofait
04-11-2007, 00:51
Originariamente inviato da mykol
sono tutte ottime distro, ma io ti consiglio Mandriva 2008, facilissima da installare, gestire ed usare.

Tra quelle che conosco io (confesso che non ho mai usato suse) è sicuramente la più facile da usare anche se ha ottime prestazioni .

Come fai a dire che è la più facile senza aver provato altro ?
Che te paga Mandriva per fargli tutta stà publicità ? :D :D :D :D :D

mykol
04-11-2007, 01:29
ho provato moltissime distribuzioni (direi tutte le più diffuse, tranne suse e gentoo).

Faccio pubblicità a mandriva perche ritengo che assieme a mepis sia la più equilibrata, cioè che unisca facilità di installazione, di configurazione, di aggiornamento, di uso, disponibilità di software, velocità e reattività.

In qualcuno di questi aspetti eccelle, ina altri è nella media od anche sopra, in nessuno è carente.

Risultato, è, secondo me, la distribuzione più equilibrata e più facile da usare e quindi da consigliare, sopratutto a chi inizia.

Tutto questo escludendo la suse che non conosco e che quindi non posso consigliare.

Un discorso a parte merita la mepis, che mi piaceva molto, ma che da quando ha cominciato a correre dietro alla ubuntu, ha incominciato ad acquisirne i difetti.

Immagino che ora che sono rinsaviti, sia ridiventata com'era all'inizio, cioè affidabile e quindi consigliabile.

Appena ho un pò di tempo gli troverò un posto sul mio HD. Penso che sarà un gradito ritorno.

Riguardo ad ubuntu penso che basti leggere i titoli dei vari post sul forum (anzi, sui forum) per rendersi conto del perchè non la amo particolarmente, oltre al solito discorso che non mi piace essere in maggioranza, altrimenti userei ancora windows ...

tremalnaik_sal
04-11-2007, 21:39
prova suse e non potrai piu' farne a meno :D :D :D

kove
04-11-2007, 22:30
Un discorso a parte merita la mepis, che mi piaceva molto, ma che da quando ha cominciato a correre dietro alla ubuntu, ha incominciato ad acquisirne i difetti.

potresti specificare? non conosco la storia ...

weseven
04-11-2007, 23:46
mepis fu una delle prime distro live in assoluto (la prima storicamente è knoppix, chiaramente, non vorrei dire castronerie ma mepis non è arrivata molto dopo), e in particolare, una live installabile. come se non bastasse, era basata su debian, il che la rendeva una debian "più facile" grazie a diverse caratteristiche (che mantiene tuttora, quali riconoscimento hardware senza eguali (specie nei notebook), plugins flash java e codec multimediali preinstallati, e i comodi assistants per configurare l'hardware in pochi click).
dopo diverse versioni basate su debian, con la 6.0 si decise a passare a una base ubuntu (scelta azzeccata all'epoca, bisogna dirlo, ma che a lungo andare si rivelò deleteria per la mancanza di aggiornamenti frequenti alle repo dapper, che pur era una lts). ora con la imminente 7.0 si è ritornati a debian, potendo garantire finalmente debian delle repo stabili e aggiornate :)

francofait
05-11-2007, 05:09
Originariamente inviato da weseven
mepis fu una delle prime distro live in assoluto (la prima storicamente è knoppix, chiaramente, non vorrei dire castronerie ma mepis non è arrivata molto dopo), e in particolare, una live installabile. come se non bastasse, era basata su debian, il che la rendeva una debian "più facile" grazie a diverse caratteristiche (che mantiene tuttora, quali riconoscimento hardware senza eguali (specie nei notebook), plugins flash java e codec multimediali preinstallati, e i comodi assistants per configurare l'hardware in pochi click).
dopo diverse versioni basate su debian, con la 6.0 si decise a passare a una base ubuntu (scelta azzeccata all'epoca, bisogna dirlo, ma che a lungo andare si rivelò deleteria per la mancanza di aggiornamenti frequenti alle repo dapper, che pur era una lts). ora con la imminente 7.0 si è ritornati a debian, potendo garantire finalmente debian delle repo stabili e aggiornate :)

Il ritorno a debian sul lato desktop non ha minimamente risolto i problemi per una distro aggiornata , Simply 7.0 è in base Debian-Etch quindi come stable da repositry Debian, tutto sarebbe men che aggiornata e sid non è affidabile per una soluzione linux con esigenze commerciali. Risultato per tornare in Debian con una Simply decentemente aggiornata e sicura più della metà va presa da sorgenti Sid o experimental , ricompilata e ripacchettizata in ambiente stable-etch per poi metterla su repositry Mepis.
Si continua a dover fare quel che ormai era di fatto da tempo necessario anche su piattaforma ubuntu.
Ci si è dimenticati che anche Debian in stable ci va quando è già vecchia e ci rimane così per lunghi anni interi .

weseven
05-11-2007, 16:23
ma in questo caso, dato che son repo debian, non basta sostituire stable con testing nel sources.list?

francofait
05-11-2007, 17:10
Originariamente inviato da weseven
ma in questo caso, dato che son repo debian, non basta sostituire stable con testing nel sources.list?
No , a quel punto non sarebbe più derivata stable, ed inoltre a questo punto sarebbe anche controproducente , i pacchetti aggiornati kde e gnome inclusi presenti sulle nostre repositry Mepis sono tutti ricompilati in ambiente stable , ormai il ritorno a Debian è attuato e n' se pò certo mettersi a fa girella ogni 24 ore fra debian e ubuntu o debian e i suoi 3 livelli .
Simply 7 come stà procedendo fin qui va molto bene , ma non si può certo dire a costi minori in termini di tempi utili e organizzativi.

Loading