PDA

Visualizza la versione completa : [euVo, dollaVo e petVolio]c' qualcosa che non capisco..


geppo80
07-11-2007, 13:09
Nuovi record registrati stamane nei mercati asiatici e statunitensi
L'aumento dei combustibili si ripercuote sull'indice dei valori delle materie prime

Il petrolio raggiunge i 98 $ al barile
Mentre l'euro tocca quota 1,47 dollari
Il petrolio raggiunge i 98 $ al barile
Mentre l'euro tocca quota 1,47 dollari

ROMA - Il prezzo del petrolio ha raggiunto i 98 dollari al barile questa notte sui mercati asiatici sulla scia della debolezza del dollaro e delle previsioni di un calo delle scorte americane. E anche sul mercato elettronico di New York le quotazioni del petrolio hanno toccato i 98 dollari al barile.

Nuovo record anche per il Brent, che a Londra ha sfondato per la prima volta quota 95 dollari al barile, in attesa dei dati sulle scorte Usa. I futures si sono spinti fino a 95,09 dollari.

E continua anche la corsa dell'euro, che per la prima volta nella storia ha superato il livello di 1,47 nei confronti del dollaro. Il valore di scambio si attestato successivamente a 1,4686 dollari. Il dollaro fa segnare nuovi minimi storici anche nei confronti della sterlina, superando la soglia di 2,1 sulla valuta britannica.

L'aumento dei combustibili si ripercuote fortemente sull'indice dei valori delle materie prime elaborato mensilmente da Confindustria, che a ottobre registra un aumento dell'1,8% su settembre e un incremento del 16,8% annuo. A spingere il rialzo sono anzitutto per l'appunto i combustibili, saliti del 2,7% in un mese del 24,1% in un anno.

Ma salgono anche i prezzi dei cereali (circostanza che molti economisti collegano decisamente alla produzione di biocombustibili): gli aumenti a ottobre sono dell'1,8%, +29,3% in un anno; in dodici mesi il prezzo del frumento in particolare salito del 35,2%.


fonte:
http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/economia/petrolio-prezzo/quota-98/quota-98.html

sta cosa fa bene solo ai produttori di petrolio..
dato che il prezzo dell'euro gi troppo alto, favorisce si l'importazione ma sfavorisce la produzione interna. Il caro petrolio (ricordo perfettamente che quest'estate i petrolieri arabi data la bassa richiesta e il prezzo "ridicolo" di 53 dollari a barile diminuirono la produzione..) porta i prezzi alle stelle, mi domando: perch non attuare una politica forte su questo?
perch non fare in modo che diminuisca la richiesta da parte dell'italia? In molti abusano dell'utilizzo della macchina. Perch gli incentivi non vengono utilizzati per offrire un servizio gratuito/navetta per spostarsi? Capisco che chi ci comanda avendo gratis tutto manco sanno quanto costa la benzina, ma perch per me che per lavoro ho bisogno della macchina devo pagare per le migliaia di massaie in italia che avendo il supermercato a 200 metri ci vanno in macchina??

no, loro pensano solo ai rumeni/rom ora.. ahhh ho capito, questi vanno in giro con bmw e mercedes che consumano un botto, togliendo loro, si abbassa la richiesta.. capito tutto.

Voglio andare a vivere in campagna :cry:

Druzya
07-11-2007, 13:10
e' tutta colpa delle case autobomilistiche, secondo vificunero :D

geppo80
07-11-2007, 13:13
Originariamente inviato da Druzya
e' tutta colpa delle case autobomilistiche, secondo vificunero :D

beh non che abbia torti..
io per do la colpa ai governi che non incentivano le merci su rotaie e limitano quelle su strada. Gi questo migliorerebbe e di molto la situazione.

dokk
07-11-2007, 13:16
Ci sono le accise sulla benzina. :fagiano:

Druzya
07-11-2007, 13:17
Originariamente inviato da geppo80
beh non che abbia torti..
io per do la colpa ai governi che non incentivano le merci su rotaie e limitano quelle su strada. Gi questo migliorerebbe e di molto la situazione.

no no, lui dice che le case automobilistiche controllano i produttori di petrolio :D

vificunero
07-11-2007, 13:21
Originariamente inviato da Druzya
no no, lui dice che le case automobilistiche controllano i produttori di petrolio :D

Una cosa del genere non l'ho mai scritta. :fagiano:

geppo80
07-11-2007, 13:23
Originariamente inviato da dokk
Ci sono le accise sulla benzina. :fagiano:

si lo so.. ma queste aumento il prezzo della benzina di 25 centesimi, che non sono pochi, ma non vedo perch altrove la benzina costi 1/3 di quanto la si paga noi..

ma qui il discorso diverso. Io non credo che serva abbassare il prezzo della benzina, serve una politica del non-spreco, una politica che risolva il problema alla radice.

carnauser
07-11-2007, 13:24
Una scusa o l'altra per dirci che dobbiamo pagare di pi la trovano. Sono tutte puttanate. Prima era il cambio ora che il cambio dalla nostra parte qualcos'altro. La cosa stupida, che mi fa paura che c' ancora gente che ci crede.

Druzya
07-11-2007, 13:28
Originariamente inviato da vificunero
Una cosa del genere non l'ho mai scritta. :fagiano:

oh beh, io non ho scritto di cospirazioni e tu l'hai letto lo stesso, uno pari :smack:

Miles Messervy
07-11-2007, 13:29
Originariamente inviato da geppo80
sfavorisce la produzione interna.La produzione interna di cosa? :master:


Una soluzione alla corsa del prezzo dei carburanti la liberalizzazione della rete di distribuzione; un'altra un controllo antitrust sui produttori; una terza la diminuzione della domanda. Nessuna esclude le altre.

Loading