PDA

Visualizza la versione completa : Milano - Sei raccomandato? Il lavoro c'è.


@rgo1
17-11-2007, 10:53
.

@rgo1
17-11-2007, 10:56
Originariamente inviato da @rgo1
http://digilander.libero.it/skillpassini/lavoro.jpg

"per trovare lavoro non servono il collocamento o il classico curriculum. Quello che conta è la solita raccomandazione"

e non venitemi a dire che se uno è bravo va raccomandato perchè qua girano solo contratti di apprendistato...

novellini insomma.

ormai non chiedono più "cosa sai fare" chiedono "quanti anni hai"

trinityck
17-11-2007, 11:00
tu per me uno di questi giorni fai una strage che verrà raccontata da un film di Michael Moore

NyXo
17-11-2007, 11:02
Originariamente inviato da trinityck
tu per me uno di questi giorni fai una strage che verrà raccontata da un film di Michael Moore

ma ci sara' Muccino?

l'evangelista
17-11-2007, 11:03
bisogna vedere che si intende per "raccomandazione".
se superi un concorso pubblico perchè ti hanno soffiato le risposte il giorno prima, sei un raccomandato.
non parlarei di "raccomandazione" quando un imprenditore, in cerca di qualche figura per la propria azienda, inizia a sondare il terreno tra conoscenti e amici.
per quello che mi riguarda agisco al contrario; piu ti conosco, piu siamo amici, meno dobbiamo avere cose in comune sul lavoro.. non a caso se ho bisogno di qualche grafico o altro vengo a cercarlo qui sul forum :ciauz:

tognazzi
17-11-2007, 11:08
Originariamente inviato da l'evangelista
bisogna vedere che si intende per "raccomandazione".
se superi un concorso pubblico perchè ti hanno soffiato le risposte il giorno prima, sei un raccomandato.
non parlarei di "raccomandazione" quando un imprenditore, in cerca di qualche figura per la propria azienda, inizia a sondare il terreno tra conoscenti e amici.
per quello che mi riguarda agisco al contrario; piu ti conosco, piu siamo amici, meno dobbiamo avere cose in comune sul lavoro.. non a caso se ho bisogno di qualche grafico o altro vengo a cercarlo qui sul forum :ciauz:

dottò me dia 'n posto ar finance and controlling je lavo er vetro tz tz

andrea.paiola
17-11-2007, 11:13
io lavoro a milano e non sono raccomandato... e son pure ccciovane :madai!?:

@rgo1
17-11-2007, 11:15
in realtà stavo pensando ad altro...

in ditta da mia sorella 32 anni si parla di cassa integrazione.
è single e vive coi miei che sono ottuagenari.

mio marito 45anni mi dice che dove lavora lui questo mese il lavoro è calato di brutto.

si parla tanto di come i giovani oggi non riescano a farsi una casa e una famiglia per via di lavori precari e sottopagati.

ma come si sente chi ha già una certa età e ha già una famiglia di fronte alla possibilità di perdere il lavoro a quella età? è non è che dobbiamo essere tutti obbligatoriamente dei geni della tecnica o del commercio. esistono anche le persone normali. normodotate.
e che non hanno conoscenze.

e non vale nemmeno il discorso mettiti in proprio perchè nel ns caso ci abbiamo già provato e abbiamo anche già chiuso anni fa...

io ho il rinnovo a fine anno (spero di averlo come sempre)

ma se non mi rinnovassero? se la ditta dove lavora il marito chiudesse?

io sono già stremata così. dopo 21anni di lavoro ho già dato.
non credo mi risolleverei.

di me stessa non mi importa più nulla.
anche se la vita finisse oggi non mi dispererei.

ma i figli?

e non è che mia sorella che non ha mai voluto mariti e figli se la passi meglio...

:stanchezza psicologica:

kalosjo
17-11-2007, 11:16
Io ho lavorato a roma e milano e non ero raccomandato..... ma mi sono sempre fatto un :ciapet: così :ignore:

NyXo
17-11-2007, 11:17
Originariamente inviato da @rgo1
in realtà stavo pensando ad altro...

in ditta da mia sorella 32 anni si parla di cassa integrazione.
è single e vive coi miei che sono ottuagenari.

mio marito 45anni mi dice che dove lavora lui questo mese il lavoro è calato di brutto.

si parla tanto di come i giovani oggi non riescano a farsi una casa e una famiglia per via di lavori precari e sottopagati.

ma come si sente chi ha già una certa età e ha già una famiglia di fronte alla possibilità di perdere il lavoro a quella età? è non è che dobbiamo essere tutti obbligatoriamente dei geni della tecnica o del commercio. esistono anche le persone normali. normodotate.
e che non hanno conoscenze.

e non vale nemmeno il discorso mettiti in proprio perchè nel ns caso ci abbiamo già provato e abbiamo anche già chiuso anni fa...

io ho il rinnovo a fine anno (spero di averlo come sempre)

ma se non mi rinnovassero? se la ditta dove lavora il marito chiudesse?

io sono già stremata così. dopo 21anni di lavoro ho già dato.
non credo mi risolleverei.

di me stessa non mi importa più nulla.
anche se la vita finisse oggi non mi dispererei.

ma i figli?

e non è che mia sorella che non ha mai voluto mariti e figli se la passi meglio...

:stanchezza psicologica:

@rgo1, vendi tutto e apri una pizzeria sulle spiagge di Rio

Loading