PDA

Visualizza la versione completa : Situazione triste al lavoro


pinkypink
10-12-2007, 03:23
Ciao a tutti,
sono nuova anche se conosco molti di voi per quello che scrivete in quanto lurko il forum da parecchio tempo.
Sono qui per chiedere dei consigli, non voglio farla lunga, ebbene lavoro da tre anni per l'azienda di famiglia, mia madre e mio fratello portano avanti il business e io mi sono inserita come aiutante/supporto chiamatemi come volete. Praticamente non ho nulla da fare dalla mattina alla sera. Il fatto e' che, lo so di essere fortunata rispetto a molte altre persone che sognerebbero di avere un qualsivoglia lavoro, ma dove sto ora proprio non ci sono stimoli, io ho qualche idea innovativa, ma non riesco e non posso portare avanti da sola dei miei progetti senza il supporto di nessuno. La mia famiglia in effetti mi trascura parecchio e credono che io sia felice dove sto, ho provato in diversi modi a far capire che le cose non stanno cosi, ma sembra siano parole al vento.
Ho provato a cercare un altro lavoretto al di fuori dell'ambiente familiare, ho una laurea in architettura, ma e' piuttosto dura trovare una posizione per una come me che ha solo una laurea in architettura ed esperienza zero. Quello che vorrei cercare di fare e' trovare un modo per cambiare le cose nel mio attuale ambiente di lavoro, con i miei familiari. Se non c'e' verso ... probabilmente non c'e' alternativa che impegnarmi seriamente nel trovare un qualunque posto al di fuori.

Voi che fareste al mio posto?
Grazie a chiunque vorra' rispondere,
Ciao

NyXo
10-12-2007, 03:32
conosci le lingue?
sei fidanzata?

pinkypink
10-12-2007, 03:48
Si ad entrambe :)
Parlo inglese

NyXo
10-12-2007, 04:01
Originariamente inviato da pinkypink
Si ad entrambe :)
Parlo inglese

se nn fossi stata fidanzata il consiglio sarebbe stato quello di evadere all'estero per sei mesi e cercare lavoro li', o magari qualche master che potesse interessarti.

rebus si stantibus puoi continuare a lavorare coi tuoi senza smettere di guardarti intorno, anche per lavori che magari non c'entrano nulla con quello che hai studiato ma che possano essere cmq piu' stimolanti.

altre domande che mi vegono.
quanti anni hai?
i tuoi come la prenderebbero se tu iniziassi a lavorare fuori dall'azienda di famiglia?
in che settore e' questa azienda?

pinkypink
10-12-2007, 04:07
Avevo pensato ad un altro master in effetti... ma prima per brevita' non ho detto che ne ho gia uno conseguito in Inghilterra in Design.

Credo che non sarebbe un grosso problema da parte dei miei se andassi all'estero a lavorare.

L'azienda e' nel settore Tessile, produzione tessuti in cotone. E io attualmente, beh non ho nulla a che fare con la parte business (non ne capisco un acca), tantomeno per la parte produttiva, quindi mi dedico a quel poco (ma veramente poco!) di design dei tessuti che c'e' da fare.

Ah, dimenticavo ho 27 anni (grazie per avermi ricordato di scriverlo, credo sia un dato importante!)

Grazie

NyXo
10-12-2007, 04:13
Originariamente inviato da pinkypink
Avevo pensato ad un altro master in effetti... ma prima per brevita' non ho detto che ne ho gia uno conseguito in Inghilterra in Design.

Credo che non sarebbe un grosso problema da parte dei miei se andassi all'estero a lavorare.

L'azienda e' nel settore Tessile, produzione tessuti in cotone. E io attualmente, beh non ho nulla a che fare con la parte business (non ne capisco un acca), tantomeno per la parte produttiva, quindi mi dedico a quel poco (ma veramente poco!) di design dei tessuti che c'e' da fare.

Ah, dimenticavo ho 27 anni (grazie per avermi ricordato di scriverlo, credo sia un dato importante!)

Grazie

ora magari dico una minchiata, perche' non conosco affatto il settore, ma... provare a lavorare come freelance nel campo del design? continueresti a dedicare parte del tuo tempo all'azienda di famiglia, e nel tempo che avanza seguiresti qualche progetto personale.
non potrebbe essere un inizio?

pinkypink
10-12-2007, 04:39
in effetti la tua idea e' assolutamente interessante. Il grosso problema e' che non saprei da dove partire a cercare lavoretti freelance (ha lavorato come freelance per un minuscolo progettino di architettura per un' amica, ma e' nato e finito li), forse sto mollando troppo presto e dovrei insistere per questa strada del freelance, il fatto e' che non ho contatti e non saprei da dove partire. I job posting che ho visto finora vogliono esperienza (e presumo intendano seria, e quello che sto facendo ora non so se sia il caso di chiamarlo esperienza).

l'evangelista
10-12-2007, 09:14
Originariamente inviato da pinkypink
forse sto mollando troppo presto e dovrei insistere per questa strada del freelance se parti da zero e vuoi lavorare in proprio, devi prepararti a soffrire. Non dico che non puoi farcela, tutt'altro, ma devi essere coscente che devi insistere anche quando le cose vanno male.

TeoB
10-12-2007, 09:20
27 anni e una laurea in architettura. Non trovi lavoro perchè hai esperienza zero. Qualcosa non mi torna :master:

miki.
10-12-2007, 09:21
io ti consiglio di credere un po' piu' in te stessa, e non dire 'eh cercano solo con esperienza' perche' la maggior parte delle persone, finiti gli studi, non ha esperienza.
a me sembra piu' che si, vorresti qualcosa di meglio, ma senza sbattersi piu' di tanto perche' comunque un lavoro che nessuno ti toglie gia' lo hai.
se proprio dove lavori ora non riesci a trovare soddisfazioni, ti consiglio di cercarti un lavoro nel tuo campo, ma una ricerca seria.

Loading