PDA

Visualizza la versione completa : (Film) - L'età barbarica


wsim
11-12-2007, 10:02
L’età barbarica chiude idealmente una trilogia del regista Denys Arcand iniziata con “Il declino dell’impero americano” e proseguita con “Le invasioni barbariche”.
Un po’ sottotono rispetto agli altri due, è un film fortemente (e forse esageratamente) pessimista sulla nostra civiltà, ormai dominata dai barbari (noi stessi) che hanno smarrito ogni senso della vita trasformandola in un’alienazione da traffico, orari, burocrazia, pseudo-democrazia, efficientismo.
Una finta libertà che in realtà è schiavitù, un finto progresso tecnico che in realtà è regresso umano, assenza di ogni pietà.
Il protagonista del film è Jean-Marc, un impiegato quarantenne dello stato del Quebec canadese, che vive la sua quotidiana non-vita tra un lavoro che non lo soddisfa, una moglie in carriera superimpegnata e due figlie adolescenti che lo ignorano.
Una realtà dalla quale Jean-Marc vorrebbe fuggire, ma non ne ha il coraggio, e allora ricorre al mondo immaginario dei sogni e alle fantasie ad occhi aperti, nelle quali si figura sempre uomo di successo circondato da donne bellissime e disponibili, in quelle che sono forse le parti migliori, più sarcastiche ma anche più divertenti del film.
Non convincono molto infatti gli altri tipi di “fuga” suggeriti dal regista, sia il weekend in costume a rivivere un lontano passato, sia la fuga dall’infernale agglomerato urbano appaiono molto “cinematografici” ma poco realistici e fanno apparire il film piuttosto slegato.
Resta attuale il messaggio di fondo, ovvero l’invito a guardare cosa concretamente siamo diventati.
Credo che in questo senso vada interpretato l'aperto pessimisto proposto nel film, un voluto esasperare i toni per riportarci a riflettere su una realtà (barbarica) che forse possiamo ancora cambiare.

(ma chissà che nel Quebec non sia veramente così? Brrrr….)

Globale ***

the_hi†cher
11-12-2007, 10:56
la recensione te la leggo dopo che l'avrò visto, nel frattempo andiamo insieme ad impalare quel rincoglionito del titolista? siamo così deficienti che se non ce lo scrivono nero su bianco non riusciamo a collegare un regista al suo film precedente? film che tra l'altro ottenne un notevole successo all'uscita nelle sale :dottò:

sürfer
11-12-2007, 10:58
notevole successo del tutto immeritato, fra l'altro

the_hi†cher
11-12-2007, 11:00
Originariamente inviato da sürfer
notevole successo del tutto immeritato, fra l'altro e perchè mai, di grazia?

Mr_White
11-12-2007, 11:01
Sicuramente un regista un pò sopravvalutato, ma migliore di tanti altri.

sürfer
11-12-2007, 11:22
Originariamente inviato da the_hi†cher
e perchè mai, di grazia?


perchè è uno spaccato del moderno canada liberale in cui si fa un melting pot sull'eutanasia, sulla sanità, i sindacati, l'eroina, gli artisti, la rivoluzione culturale cinese, i giovani imprenditori, il rapporto padre-figlio, la malattia, i tradimenti, la religione cattolica, i docenti universitari, i gay... senza parlare di nulla di tutto questo, con un ritmo lento e attori troppo narcisi per essere credibili

wsim
11-12-2007, 11:31
Originariamente inviato da the_hi†cher
siamo così deficienti che se non ce lo scrivono nero su bianco non riusciamo a collegare un regista al suo film precedente?

In effetti non ci vedevo nulla di strano nella traduzione letterale dal titolo originale...

Ma le esigenze (di cassa) della distribuzione, come sai, sono diverse dalle nostre aspettative...

aedo
11-12-2007, 11:38
Originariamente inviato da wsim
“Le invasioni barbariche”.


Uno dei peggiori e patetici sprechi di pellicola a memoria d'uomo.

COLENZO
11-12-2007, 12:14
Originariamente inviato da the_hi†cher
la recensione te la leggo dopo che l'avrò visto, nel frattempo andiamo insieme ad impalare quel rincoglionito del titolista? siamo così deficienti che se non ce lo scrivono nero su bianco non riusciamo a collegare un regista al suo film precedente? film che tra l'altro ottenne un notevole successo all'uscita nelle sale :dottò:

i titolisti italiani vanno gasati tutti immediatamente :nonlodire

carnauser
11-12-2007, 12:15
Originariamente inviato da COLENZO
i titolisti italiani vanno gasati tutti immediatamente :nonlodire

sono ebrei ?

Loading