PDA

Visualizza la versione completa : [Cinema e Film] - Stili dei Registi (è serio)


capsula
28-12-2007, 15:51
Eccomi qui a chiedere aiuto non conoscendo gente appassionata di cinema e registi a cui chiedere...
Allora, cercherò di spegarmi in due righe:

Ho un elenco di registi, devo sceglierne uno. Poi mi sarà dato un racconto e io dovrò rappresentarlo (graficamente con foto, disegni, collage o quel che voglio, basta sia cartaceo) senza alterare il senso della storia ma sopratutto rappresentare questo racconto nello stile del regista da me scelto.
Esempio se scelgo Stanley Kubrick e mi danno una novella, dovrò rappresentarla come lo avrebbe fatto Kubrick... non so se sono stato spiegato.
Per me che già di film ne guardo pochi, e di registi non ne so manco uno conoscere anche i loro stili e rappresentarli mi è assai complesso.

Quindi volevo chiedere, io vi scrivo l'elenco dei registi che ho, non è che mi sapete dire dove leggere che "stile" hanno o dirmelo voi se lo sapete... cioè io manco so come capire lo stile del regista... sono ignorante in materia... che casino... :incupito:
Magari mi conisgliate tra qusti un regista con uno stile "facile" o comunque facile da capire e rappresentare poi nella storia...



L'elenco:

Antonioni Michelangelo
Bergman Ingmar
Cameron James
De Sica Vittorio
Fellini Federico
Gilliam Terry
Godard Jean-Luc
Hitchcock Alfred
Kaurismaki Aki
Kiarostami Abbas
Kitano Takeshi
Kubrick Stanley
Leone Sergio
Ozu Yasujiro
Rossellini Roberto
Tarkovskij Andrej
Von Trier Lars
Tsai Ming-liang
Van Sant Gus
Welles Orson


Grazie :)

Blackho
28-12-2007, 18:19
Tento di farti un esercizio di stile con una passeggiata nel bosco.
Ti faccio solo i primi perché sono troppi.


Originariamente inviato da capsula

L'elenco:

Antonioni Michelangelo [cioè oh minchia quanto sono alternativo, sono un po' americano e un po' francese e non mi lavo spesso, però oh che bella gnocca quella lì sul laghetto, ora vado a trombarla]
Bergman Ingmar ["...passeggiavo laggiù nel bosco, quand'ecco un capriolo apparir dinanzi a me... era forse il capriolo disegnato sul grembiule di quando da bambino tiravo la vestaglia di mia madre?"]
Cameron James [dal lago spunta fuori un sommergibile atomico che sgancia siluri su New York, le panchine esplodono e un'inondazione devasta la città.]
De Sica Vittorio [De Sica è il più completo e meno etichettabile, sapeva far ridere e sapeva commuovere.]
Fellini Federico [Trapezisti, zampognari e one-man-band attraversano la strada, ti circondano, ti affogano nel lago, poi ti salvano e ti nascondono dietro un cespuglio con la prima passante romagnola.]
Gilliam Terry [come sopra, però ogni tanto ci si infila qualche star hollywoodiana]
Godard Jean-Luc [si girano a caso inquadrature dei cigni, dei cani, delle coppiette, degli alberi, dei passanti, poi fai montare tutto da uno scimpanzé. Infine chiami il tutto come "nuova forma d'arte". Fin.]
Hitchcock Alfred [metti una bomba a orologeria sotto alla panchina, e sopra alla panchina ci metti due amanti che non sanno della bomba. Tu sei legato a un palo e hai una spugna in bocca, non puoi avvertire la coppia. La bomba non scoppierà mai ma ticchetterà all'infinito.]
Kaurismaki Aki [nel parco nessuno parla, gli uccelli tacciono, le vecchie pettegole sono mute. In un gesto disperato ti uccidi gettandoti nel lago.]
Kiarostami Abbas [attraversi il parco in automobile, con dei tizi logorroici che ti fanno una testa così con poesie iraniane ed esistenzialismi post mortem. Sogni di essere come James Cameron solo per farli esplodere.]
Kitano Takeshi [il lago ha una spiaggia immensa dove dei sordomuti giocano felici. Arriva un samurai e li affetta tutti, per gioco. Infine, in un impeto di autoironia, si suicida.]
Kubrick Stanley [in un bosco notturno illuminato con sole lampade a gas originali della Liverpool del 1847 una squadra di aviatori violenta simpaticamente una professoressa delle medie. Il tutto viene ripreso con un'inquadratura olandese mai tentata prima.]
Leone Sergio [il cigno monco della zona ovest fa uno sgarro ai ragazzi della zona est. In uno scontro a fuoco preparato per tre quarti d'ora con inquadrature sempre più strette e con l'aiuto delle musiche di Ennio Morricone, il cigno monco scagazza in testa a tutti i discoli della zona in un tripudio di stridii e guano.]

NyXo
28-12-2007, 18:23
Originariamente inviato da Blackho
Tento di farti un esercizio di stile con una passeggiata nel bosco.
Ti faccio solo i primi perché sono troppi.

:malol: :malol: :malol:

tognazzi
28-12-2007, 18:50
Originariamente inviato da Blackho


:D

ammirevole

sick
28-12-2007, 19:46
ma che racconto?

tipo Riccioli D'oro e i tre orsi

http://www.youtube.com/watch?v=D0v7dNp5v0A

inizierebbe con Riccioli d'Oro sbranata con schizzi di sangue dappertutto

flashback

"Ehi cazzo, quella fottutissima casa del cazzo sembra proprio accogliente, quasi come quella della fottutissima famiglia Brady, e stasera io Ri****** D'*** sarò il fottutissimo Cugino Oliver."
poi riccioli d'oro si scotta con la minestra troppo calda e quando urla c'è uno zoom velocissimo stile Kung Fu. Da notare quando salta sul letto giusto il campione della porta che si apre di star trek. Poi entrano questi tre orsi negri con i capelli afro e fanno dei monologhi citando altre mille cose anni 60 e 70 sul fatto che hanno mangiato le minestre ecc ecc ecc e sbranano Riccioli D'oro con sottofondo di Morricone
e RZA

marco@linuxbox
28-12-2007, 21:11
Originariamente inviato da sick
ma che racconto?

tipo Riccioli D'oro e i tre orsi

http://www.youtube.com/watch?v=D0v7dNp5v0A

inizierebbe con Riccioli d'Oro sbranata con schizzi di sangue dappertutto

flashback

"Ehi cazzo, quella fottutissima casa del cazzo sembra proprio accogliente, quasi come quella della fottutissima famiglia Brady, e stasera io Ri****** D'*** sarò il fottutissimo Cugino Oliver."
poi riccioli d'oro si scotta con la minestra troppo calda e quando urla c'è uno zoom velocissimo stile Kung Fu. Da notare quando salta sul letto giusto il campione della porta che si apre di star trek. Poi entrano questi tre orsi negri con i capelli afro e fanno dei monologhi citando altre mille cose anni 60 e 70 sul fatto che hanno mangiato le minestre ecc ecc ecc e sbranano Riccioli D'oro con sottofondo di Morricone
e RZA

:biifu:

che per caso uno degli orsi negri coi capelli afro fa lunghe citazioni dalla bibbia?

sick
28-12-2007, 21:14
e da Fat Albert

whitefox
28-12-2007, 21:16
Originariamente inviato da marco@linuxbox
:biifu:

che per caso uno degli orsi negri coi capelli afro fa lunghe citazioni dalla bibbia?

Say what again. Say what again, motherfucker, say what one more Goddamn time!

:D

capsula
29-12-2007, 01:15
Grazie Blackho, tu hai scritto come una semplice scena la avrebbe rappresentata il regista... quello che chiedo io è una spiegazione, una descrizione sullo stile del regista o almeno come faccio a capire lo stile di un regista da u libro e due film?
La storia non so ancora quale sia, ce ne sono diverse tra cui scegleire ma non le so ancora, ma che sia la favola di Raperonzolo o una novella di Pirandello poco cambia... viene valutato se la ho "raccontata in 24 fotogrammi" attraverso lo stile del regista... non so se sono stato spiegato...

NyXo
29-12-2007, 01:38
Originariamente inviato da capsula
quello che chiedo io è una spiegazione, una descrizione sullo stile del regista o almeno come faccio a capire lo stile di un regista da u libro e due film?


ho idea che sia proprio questo quello che devi imparare a fare.
mica lo si puo' fare noi l'esame al posto tuo :stordita:

Loading