PDA

Visualizza la versione completa : [FISCO] Consulente Informatico Tuttofare...


Jarno
24-01-2008, 01:12
mi sembra di aver capito che chi sviluppa software, nonostante sia più idoneo inquadrarlo come "artigiano" è usanza farlo passare come "consulente". Ho anche capito che non posso ne' vendere il software in serie ne' vendere un cavo usb per montare la stampante perchè solo gli iscritti alla camera di commercio possono farlo (con minimale inps di circa 2300€!!)

quindi?
- se riparo un computer cosa è? assistenza? :dottò:
- ho letto in giro che il consulente può comunque vendere un bene purchè non si superi il 20% del fatturato. E' vero?
- gestire un sito ecommerce che punta a guadagni minimi (2000€/anno) come deve essere inquadrato?

peste1
24-01-2008, 01:23
Se vuoi gestire un ecommerce devi essere iscritto alla camera di commercio e hai un "costo" fisso (minimale INPS) di circa 2664 euro (cioè il 19,59% di 13598 €) in 4 rate.

Allo stesso tempo tieni conto che da quest'anno è possibile aderire al regime fiscale dei "contribuenti minimi" (ricavi fino a 30000 €). Hai solo un sostituto di imposta pari al 20% del reddito [quindi ricavi (= fatturato) - costi sostenuti] e l'INPS (i contributi non vanno persi e possono essere messi a costo).

In fondo pensi di non versare i contributi? Se l'unico ostacolo è questo... beh... ti conviene fare un pensiero!

Jarno
24-01-2008, 01:29
quindi non esistono per definizione siti ecommerce che fatturano meno di 2600€ ? :stordita:
sarebbe una garanzia di rimessa continua... :madai!?:

peste1
24-01-2008, 01:38
Se tu vendi servizi e non rivendi materiale (fai commercio), puoi anche essere un libero professionista; altrimenti devi essere necessariamente almeno impresa individuale iscritta alla Camera di Commercio. Vuoi un elenco per capire come fare e conoscere i costi?

1. Apertura partita IVA (gratis)
2. Iscrizione alla Camera di Commercio (103 € di cui 80 € dovranno essere pagati ogni anno)
3. INPS (19,59% del reddito su un minimo di 13598 €)
4. INAIL (circa 150 € / anno se il tuo lavoro ha un rischio INAIL)

Se aderisci al regime dei minimi hai:

1. Esenzione da IRAP, studi di settore, versamenti IVA
2. Sostituto di imposta del 20% sul reddito
3. Contabilità semplificata (puoi anche non avere un commercialista, si applica un semplice regime di cassa)
4. Limite massimo in un triennio per l'acquisto di beni strumentali stabilito in 15000 €

Jarno
24-01-2008, 01:52
wow tanx 1000!!

comunque mi sembra una vera xxxxxxx questo sistema del minimale INPS

quindi se voglio realizzare un micro ecommerce per la mia ragazza, che ha una piccola passione che in previsione gli procura 2/3000€ all'anno, con tutta la buona volontà di pagare le tasse ....ebbene ciò non è possibile se non al nero :madai!?: w l'italia delle piccole imprese....

ps: la "riparazione" di un computer cosa è? rientra nell'oggetto dell'assistenza, o è per forza una vendita del commerciante?

peste1
24-01-2008, 02:10
Non saprei dirti sinceramente: nel caso di configurazioni software è un servizio (a meno che tu fornisca anche il software), mentre in caso di riparazioni di componenti hardware... bisogna vedere se la fornitura dell'hardware (o del software) può considerarsi come legato alla consulenza e quindi non costituire 'commercio'. Però non saprei dirti!

l'evangelista
24-01-2008, 09:26
Originariamente inviato da Jarno
quindi se voglio realizzare un micro ecommerce per la mia ragazza, che ha una piccola passione che in previsione gli procura 2/3000€ all'anno, con tutta la buona volontà di pagare le tasse ....ebbene ciò non è possibileesatto
il tutto per pagarti una pensione che non vedrai mai :biifu:

Loading