PDA

Visualizza la versione completa : Hostess spogliarellista


andrea.paiola
24-02-2008, 11:18
ma ne vogliamo parlare della anti-supercazzola con sbrindellamento a destra?
http://attivissimo.blogspot.com/2008/02/hostess-spogliarellista-video-autentico.html
http://attivissimo.blogspot.com/2008/02/caccia-alla-hostess-spogliarellista.html
http://mizioblog.splinder.com/post/15844338/

e la solita figura di copia/incollatori + inventabufale dei nostri cosiddetti giornalisti :incupito:

panta1978
24-02-2008, 11:32
Originariamente inviato da andrea.paiola
ma ne vogliamo parlare della anti-supercazzola con sbrindellamento a destra?
http://attivissimo.blogspot.com/2008/02/hostess-spogliarellista-video-autentico.html
http://attivissimo.blogspot.com/2008/02/caccia-alla-hostess-spogliarellista.html
http://mizioblog.splinder.com/post/15844338/

e la solita figura di copia/incollatori + inventabufale dei nostri cosiddetti giornalisti :incupito:
Difendo i giornalisti. Come non dare credito ad un sito che si chiama tuttoscemo.it?

andrea.paiola
24-02-2008, 11:37
Originariamente inviato da panta1978
Difendo i giornalisti. Come non dare credito ad un sito che si chiama tuttoscemo.it?
ma non mi riferivo comunque solo a quello... si sono inventati anche diverse cose, come il nome della compagnia aerea e il licenziamento dei piloti :dottò:
sarebbe da trovare sti finti giornalisti e sbatterli fuori dall'ODG... sempre se sono membri :stordita:
http://www.odg.it/barra/etica/etica.htm

whitefox
24-02-2008, 12:58
Non mi stupisco.
Ho frequentato un corso di giornalismo tenuto da confindustria: il professore principale, direttore di note riviste nazionali per anni, era affiancato ad ogni lezione da persone altrettanto note in altri campi dell'informazione.

Il messaggio che ci è stato dato da tutti i personaggi è questo:
Il giornalismo alla Montanelli non si può fare più, mancano i fondi, il tempo e tutto il resto. Non esiste più quello che fa la cronaca in prima persona, a meno che non sia affermato da decenni nel proprio campo: le notizie provengono dalle agenzie e oggi al 90% giornalista è colui che prende queste notizie, le impagina, se va bene le modifica e le commenta.

Al di sotto dei giornalisti ci sono gli articolisti da quattro euro ad articolo che sfruttiamo per la loro passione ma molto difficilmente progrediranno. Sono quelli che producono notizie originali, che non si trovano nelle agenzie o negli uffici stampa, ma se li dovessimo pagare tutti regolarmente finiremmo in banca rotta.

andrea.paiola
24-02-2008, 13:43
Originariamente inviato da whitefox
Non mi stupisco.
Ho frequentato un corso di giornalismo tenuto da confindustria: il professore principale, direttore di note riviste nazionali per anni, era affiancato ad ogni lezione da persone altrettanto note in altri campi dell'informazione.

Il messaggio che ci è stato dato da tutti i personaggi è questo:
Il giornalismo alla Montanelli non si può fare più, mancano i fondi, il tempo e tutto il resto. Non esiste più quello che fa la cronaca in prima persona, a meno che non sia affermato da decenni nel proprio campo: le notizie provengono dalle agenzie e oggi al 90% giornalista è colui che prende queste notizie, le impagina, se va bene le modifica e le commenta.

Al di sotto dei giornalisti ci sono gli articolisti da quattro euro ad articolo che sfruttiamo per la loro passione ma molto difficilmente progrediranno. Sono quelli che producono notizie originali, che non si trovano nelle agenzie o negli uffici stampa, ma se li dovessimo pagare tutti regolarmente finiremmo in banca rotta.
beh basta rendersi conto che non sono più i giornalisti a dare le notizie... ormai il Web e internet li hanno resi obsoleti

friazino
24-02-2008, 14:13
Originariamente inviato da andrea.paiola
beh basta rendersi conto che non sono più i giornalisti a dare le notizie... ormai il Web e internet li hanno resi obsoleti

Beh certo ma ,chi digita sulle pagine web le notizie, sarà pure lui un giornalista?

andrea.paiola
24-02-2008, 14:15
Originariamente inviato da friazino
Beh certo ma ,chi digita sulle pagine web le notizie, sarà pure lui un giornalista?
non mi riferivo alle testate giornalistiche online ( che devono essere registrate eccetera eccetera ) che hanno appunto giornalisti pagati per farlo

carnauser
24-02-2008, 14:59
è parente di luisa

gioggio
24-02-2008, 15:24
luca sofri ha una rubrica settimanale sulla gazzetta sulle notizie false...
quelle dell'ultima settimana


Il giocatore del Real Madrid Guti ha baciato sua sorella, qualche sera fa, salutandola dopo che erano stati fuori a cena assieme. Però lei ha I capelli corti, e quindi una foto del bacio è diventata questa settimana “lo scandalo del bacio gay di Guti”, prima che arrivasse la smentita. Stando ad alcuni giornali italiani, la moglie di Guti lo aveva persino lasciato a causa della foto.

Una bambina di 5 anni il cui racconto sulle “maestre cattive che dicevano cose brutte ai bambini” sosteneva l'accusa nella storia di presunta pedofilia di Rignano, ha raccontato un anno dopo l'inizio dell'inchiesta che glielo aveva detto la sua mamma.

Dieci giorni fa un pezzo del Corriere della Sera aveva annunciato le candidature nel Partito Democratico di alcuni figli di personaggi famosi, facendo i nomi di Martina Mondadori, Rosella Sensi, Alessandro Benetton. Della Sensi si è saputo subito che non era vero. Martina Mondadori ha mandato una smentita allo stesso Corriere. E ieri Veltroni ha annunciato che “è un'invenzione pura, non candideremo nessuno di quei nomi”. Se si facessero alla fine i conti di tutti i candidati annunciati, più di metà si dimostrerebbero inventati.

Diversi giornali hanno annunciato la scoperta di nuovi documenti sull'assassinio di Kennedy, ma a quanto pare si trattava invece del copione di un film: fiction.

Infine, ieri molti quotidiani hanno riportato un articolo del New York Times che raccontava in maniera molto subdola i rapporti di John McCain con una lobbista con cui aveva collaborato. Ma il New York Times era stato attento a non accusare mai McCain di avere avuto Vicki Iseman come amante, pur seminando sospetti nel lettore. I titoli di quaggiù con i loro virgolettati attribuiti al New York Times (“McCain ha un'amante”, “Una lobbista per amante”) erano quindi tutti falsi.

in media sono una al giorno... :D

webus
24-02-2008, 16:22
Originariamente inviato da whitefox
Non mi stupisco.
Ho frequentato un corso di giornalismo tenuto da confindustria: il professore principale, direttore di note riviste nazionali per anni, era affiancato ad ogni lezione da persone altrettanto note in altri campi dell'informazione.

Il messaggio che ci è stato dato da tutti i personaggi è questo:
Il giornalismo alla Montanelli non si può fare più, mancano i fondi, il tempo e tutto il resto. Non esiste più quello che fa la cronaca in prima persona, a meno che non sia affermato da decenni nel proprio campo: le notizie provengono dalle agenzie e oggi al 90% giornalista è colui che prende queste notizie, le impagina, se va bene le modifica e le commenta.

Al di sotto dei giornalisti ci sono gli articolisti da quattro euro ad articolo che sfruttiamo per la loro passione ma molto difficilmente progrediranno. Sono quelli che producono notizie originali, che non si trovano nelle agenzie o negli uffici stampa, ma se li dovessimo pagare tutti regolarmente finiremmo in banca rotta.

Però poi questi parrucconi difendono tutti indistintamente la necessitàà di un albo dei giornalisti a garanzia della serietà della categoria. Un po' come notai, avvocati, farmacisti...

<ins>
Il guaio vero è che questi strumenti corporativi invece di essere posti a tutela dei cittadini sono protezioni a difesa degli iscritti.

Loading