PDA

Visualizza la versione completa : se brusa la vecia


rebelia
01-03-2008, 23:17
no, non io :madai!?: ... non per quest'anno, almeno :D

a meta' quaresima dalle mie parti "si brucia la vecchia": non chiedetemi di piu', si tratta di un'usanza che negli anni si e' evoluta fino a contemplare la lettura del testamento, la processione e tutto l'ambaradan che gli va appresso

meta' quaresima credo sia stata giovedi' scorso, ma qui in paese l'hanno bruciata stasera, nel campetto proprio di fonte a dove abito io (messaggio subliminale? :stordita: ); l'occasione e' ottima per tirare le orecchie a qualcuno, sottolineare le mancanze di qualcun altro o a volte - meno spesso - i pregi, nascondendosi dietro alle parole della fantomatica vecchia che finira' sul rogo

esiste qualcosa di simile anche da voi? non mi sono mai chiesta da dove derivi quest'usanza, mi sa che vado a spulciare wiki per vedere se lei ne sa qualcosa!

annina79
01-03-2008, 23:20
sì, anche da me c'è qualcosa di simile! :zizi:
















scusa, non passa. :stordita:
cmq giovedì sera, girando a caso sui canali locali, su televenezia hanno fatto vedere la vecchia alla mia scuola elementare :zizi:

whitefox
01-03-2008, 23:21
Credo che lo facciano i "montanari" di Modena, ma non ne sono sicuro :D

rebelia
01-03-2008, 23:25
"montanari"? ah, vero: tu invece abiti in uno di quei posti dove l'orizzonte pare tirato con il righello :madai!?: :ciapet:

cmq:



Se certi rituali come il processo e la processione fanno pensare ai roghi delle streghe del medioevo, questo rito pagano si fa risalire ai culti tribali legati alla madre terra, con la vecchia che simboleggia la brutta stagione che volge al termine, ma anche il male avvenuto nel mondo o nella comunità da bruciare come atto di purificazione.


http://www.vallesabbianews.it/PaeseDettaglio.asp?NumArt=4029


L'origine di questa figura è probabilmente da connettere a tradizioni agrarie pagane relative all'inizio dell'anno. In tal senso l'aspetto da vecchia sarebbe da mettere in relazione con l'anno trascorso, ormai pronto per essere bruciato per "rinascere" come anno nuovo. In molti paesi europei infatti esisteva la tradizione di bruciare fantocci, con indosso abiti logori, all'inizio dell'anno (vedi ad esempio la Giubiana e il Panevin, Pignarûl, Casera o Brusa la vecia). In quest'ottica l'uso dei doni assumerebbe un valore propiziatorio per l'anno nuovo.

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20070315071343AAgAtwx

plausibili

OZZY IS BACK...
01-03-2008, 23:25
Originariamente inviato da whitefox
Credo che lo facciano i "montanari" di Modena, ma non ne sono sicuro :D

si, ma per l'ultimo dell'anno, penso.

annina79
01-03-2008, 23:27
Originariamente inviato da OZZY IS BACK...
si, ma per l'ultimo dell'anno, penso.
quello forse è per l'epifania, come il pan e vin qui... :stordita: scena analoga, ma la vecchia è la befana :stordita:

Stainboy
01-03-2008, 23:29
Io non ho capito un ghezzo, e voi? :stordita:

whitefox
01-03-2008, 23:39
Originariamente inviato da rebelia
"montanari"? ah, vero: tu invece abiti in uno di quei posti dove l'orizzonte pare tirato con il righello :madai!?: :ciapet:


Una foto di Rebelia in gioventù

http://www.igu.ro/latrecut/wp-content/uploads/2006/03/heidi_3246262.gif

:ciapet: :D

pierchi
02-03-2008, 00:25
anche dalle mie parti, l'abbiamo bruciata giovedì sera!!

kaioh
02-03-2008, 00:41
Qua " se brusa a vecia " la sera dell'epifania meglio se con bevuta di vin brulè,cioccolata ,te , dolci e musetto.

Il primo di marzo invece è di tradizione fare il " bati marso" cioè andare in giro per campi facendo più rumore possibile .

Loading