PDA

Visualizza la versione completa : Il cliente ha sempre ragione (?)


RokStar
06-03-2008, 20:52
Antefatto:
nella vecchia attività, nei primi tempi in cui lavoravo lì, si presentò un cliente che mi fece fare in fretta e furia un lavoro... e si ripresentò per ritirarlo dopo qualche mese. Mi diede da fare un altro lavoro, sempre urgente, e si ripresentò dopo un anno e mezzo (e non sto scherzando eh!).

Il fatto: Lunedì, non so come, si presenta nel negozio nuovo e mi chiede se ho sempre i file. Dato che non avevo assolutamente voglia di ripetere la solita trafila ho detto di no (in realtà conservo in casa il backup di tutti i lavori svolti nella vecchia attività, che non si sa mai), e mi chiede di fargli un lavoro piuttosto noioso per giovedì. "Ce la fai per giovedì?" "Ci provo".
Arrivano altri lavori, e conoscendo il tipo lascio il lavoro da parte, spiego la situazione al nuovo capo e mi dice di non fare il lavoro, viste le premesse.
Stamattina passa, sulla mia lavagna avevo ancora tre lavori da fare oltre al suo, e gli dico che il lavoro non è pronto e che per oggi non lo posso fare. Allora l'omino si in******a di brutto, "ma lo dovevi fare, ti ho detto che è urgente" e bla bla. Da notare che il lavoro consisteva nel fare una pergamena per una Fratta Goliardica (non chiedetemi cos'è perché non ne ho idea), non copie di bilanci da presentare ad un CDA o brochure da inviare per una campagna pubblicitaria né dispense per corsi.... insomma urgente ma non vitale. Visto che si inc***a gli faccio presente che le volte precedenti è passato dopo mesi e dopo un anno e mezzo, al che si inc***a ancora di più, si fa restituire i due fogli che aveva lasciato e dice "Vuoi anche avere ragione?" "Ma no, il cliente ha sempre ragione :zizi: ma mica posso impiccarmi se non riesco a fare tutti i lavori per tempo e secondo il gusto del cliente, soprattutto visti i precedenti" al che si inc***a ancora di più, esce dalla porta urlando vaff*****lo e gli grido dietro "Buona giornata anche a lei". Così rientra e mi chiede "Che hai detto??" "Ho detto - buona giornata anche a lei :zizi: -" e si inc***a ancora di più, ed esce dicendo qualcosa tipo "Vedrai che buone giornate avrai, vaffa****!! Vaff****!".

Allora mi chiedo, il cliente ha sempre ragione? In fin dei conti se un cliente mi abitua in un certo modo, è giusto che mi comporti di conseguenza oppure avrei dovuto fare il bravo schiavo ed eseguire il lavoro a tempi record (visti gli altri lavori piuttosto corposi che ho dovuto fare)?

Io mi sento tranquillo con me stesso, ma magari ho sbagliato, per cui chiedo... :ciauz:

aedo1.0
06-03-2008, 20:54
Hai fatto bene ad augurargli buona giornata.

questi tipi più li tratti bene più li fai incazzare.


:mame:

Alex D.
06-03-2008, 20:55
Vaff****!

miki.
06-03-2008, 20:55
ha ragione lui, e non perche' e' il cliente :fagiano:

aedo1.0
06-03-2008, 20:56
Originariamente inviato da miki.
ha ragione lui, e non perche' e' il cliente :fagiano:

perchè poggi le dita sulla tastiera?


:mame:

miki.
06-03-2008, 21:00
Originariamente inviato da aedo1.0
perchè poggi le dita sulla tastiera?


:mame:

se io vengo a chiederti se riesci a farmi questo lavoro per tale giorno, e dici di si, per me vuol dire che ci riesci, quindi se vengo tale giorno voglio il lavoro fatto, e se non e' fatto mi incavolo. Il fatto che in passato sia passato dopo un bel po' non significa niente, quando ti ho chiesto se potevi farlo per quel giorno, potevi chiedermi se veramente mi serviva per quel giorno oppure se sarei passato dopo mesi come le altre volte, ma questo non giustifica che il lavoro non e' stato finito per la data concordata. Avrebbe avuto torto se avesse preteso che rokstar avesse i file vecchi, visto che si tratta di un'altra copisteria, ma non ha torto per l'altra cosa.

Poi pensala come vuoi, ma secondo me il cliente in questo caso ha ragione.

awd
06-03-2008, 21:00
io l'avrei ucciso e spedito i suoi organi ai 4 angoli del globo! :mame:

RokStar
06-03-2008, 21:05
Originariamente inviato da miki.
se io vengo a chiederti se riesci a farmi questo lavoro per tale giorno, e dici di si, per me vuol dire che ci riesci, quindi se vengo tale giorno voglio il lavoro fatto, e se non e' fatto mi incavolo. Il fatto che in passato sia passato dopo un bel po' non significa niente, quando ti ho chiesto se potevi farlo per quel giorno, potevi chiedermi se veramente mi serviva per quel giorno oppure se sarei passato dopo mesi come le altre volte, ma questo non giustifica che il lavoro non e' stato finito per la data concordata. Avrebbe avuto torto se avesse preteso che rokstar avesse i file vecchi, visto che si tratta di un'altra copisteria, ma non ha torto per l'altra cosa.

Poi pensala come vuoi, ma secondo me il cliente in questo caso ha ragione.
Eh no, non ci sto, io ho risposto "Ci provo", non ho detto è pronto per giovedì. Non diamo alle frasi significati differenti... ci provo vuol dire che se ho tempo forse lo trovi pronto, altrimenti aspetti, di certo non ti metto come lavoro prioritario. Se la risposta "Ci provo" non va bene perché lo vuoi esattamente per giovedì, senza se e senza ma, lo dici subito e lo porti da un altro. Quando dico "E' pronto in data tal dei tali" è un conto, ma se ti dico fin da subito "Ci provo" non mi puoi accusare di non avercela fatta.

RokStar
06-03-2008, 21:05
Originariamente inviato da awd
io l'avrei ucciso e spedito i suoi organi ai 4 angoli del globo! :mame:
I suoi o i miei?!

l'evangelista
06-03-2008, 21:10
Originariamente inviato da RokStar
Eh no, non ci sto, io ho risposto "Ci provo".
non esiste.
Gli dici "sono molto impegnato in questo periodo e non posso garantirle nulla; se ha assoluto bisogno di questo lavoro per il giorno X le consiglio di rivolgersi altrove".
il "ci provo", nel commercio, porta sempre impicci.

Loading