PDA

Visualizza la versione completa : [Sfogo + consiglio che non ascolterò] Lavoro: le situazioni difficili


lnessuno
07-03-2008, 20:17
premessa: ho due lavori, uno come cococo in un ente pubblico che come ormai molti sanno, grazie alle riforme per combattere il precariato, mi lascerà a casa fra pochi giorni. sono l'informatico (sono l'unico) in una rete dislocata su varie sedi connesse fra loro in vari modi, 150 pc circa, di cui ho sviluppato il sito e alcune applicazioni intranet.

un altro lavoro, più interessante in una piccola ditta di informatica, dove sto facendo un grosso sito per un altro ente (da solo anche qua, visto che nella ditta sono l'unico a programmare in php). la ditta non gode di perfetta salute più che altro perchè i titolari gestiscono il tutto molto alla buona. comunque tira avanti e grazie anche al sito che sto per ultimar eentreranno un (bel) pò di soldini.


ora, a fine mese mi scade il contratto nel primo ente, pare che il consiglio di amministrazione non voglia mettere un posto in pianta organica, e mi è stato pertanto proposto di entrare con partita iva, prenderei pressappoco gli stessi soldi, il lavoro sarebbe lo stesso e con modalità simili, però mi scoccia dover prendere Piva per continuare a fare lo stesso lavoro, quando per ammissione di tutti sono ormai indispensabile (sostituibile ovviamente, ma non in modo così semplice), mi fa girare le palle che invece di mettere un posto in pianta organica (assunzione vera, tramite concorso, in cui avrei diritto a un punteggio agevolato avendo già lavorato li come cococo -vedi legge sulle stabilizzazioni-), preferiscano tenermi ancora più precario con partita iva, del tipo che oggi ci sono e fra 6 mesi chissà...

sono incazzato nero, voi cosa fareste al posto mio?

io ho una gran voglia di mandarli al diavolo, in un certo senso ho già il culo parato dall'altra parte, l'ente pubblico non è che sia un gran stimolo per me, però se casomai riuscissi ad entrare avrei il posto sicuro... tutti mi spingono a cercare di restare, compresi i colleghi ovviamente, oggi mi sono visto fare una scenetta patetica in cui cercavano di convincermi a rimanere anche se c'era da perdere dei soldi. trovo sta cosa frustrante, il mio orgoglio mi dice di mandarli al diavolo senza nemmeno pensarci ma d'altra parte chi mi consiglia di restare non ha tutti i torti...


bah, che schifo il mondo del lavoro.

lnessuno
07-03-2008, 20:19
ah anche il direttore qualche giorno fa mi ha fatto una scenetta in cui tentava di convincermi che ho solo da guadagnarne... avrei avuto voglia di vomitargli sulla sua bellissima scrivania, tanto costa solo l'equivalente di quello che io prendo in un anno...


:dhò:

RombodiSuono
07-03-2008, 20:23
Digli che te ne vai.
Se ti vogliono assumere tranquillo che il modo lo trovano.

lnessuno
07-03-2008, 20:23
Originariamente inviato da RombodiSuono
Digli che te ne vai.
Se ti vogliono assumere tranquillo che il modo lo trovano.

manca un mese, e qualcuno nel consiglio di amministrazione non ha voluto... non c'è molto da fare in questi casi....

DragonFire
07-03-2008, 20:32
Originariamente inviato da RombodiSuono
Digli che te ne vai.
Se ti vogliono assumere tranquillo che il modo lo trovano. quoto

jonnym78
07-03-2008, 20:34
:madai!?: dovevi pensarci prima e renderti indispensabile

lnessuno
07-03-2008, 20:35
comunque l'ho già fatto il gesto di volermene andare (e non era una simulazione), ma se la scelta del CdA è quella non sono i colleghi che possono cambiare le cose...

e il cda non sa nemmeno come si chiama la gente che lavora in quel posto, figuratevi se sanno qual è la mia funzione... per loro se pulissi tastiere sarebbe la stessa cosa, qualcuno ha proposto di dare l'appalto per la manutenzione ad una ditta al posto mio...

lnessuno
07-03-2008, 20:36
Originariamente inviato da jonnym78
:madai!?: dovevi pensarci prima e renderti indispensabile

indispensabile... considera che il sito lo gestisco io, non sanno inserire una news, se c'è da modificare qualcosa, sul sito o nell'intranet non hanno idea di dove si incominci... in un certo senso lo sono, indispensabile, ma è ovvio che se qualcuno prende in mano quello che ho fatto è questione di tempo prima che riesca a capirci qualcosa... cioè essere del tutto indispensabili è impossibile, qualunque lavoro uno faccia.

RokStar
07-03-2008, 20:41
Scrivere sempre e solo codice in modo criptico, in modo che un eventuale altro che vede i sorgenti non ci capisca una mazza, niente commenti (magari ti fai una copia per te con i commenti e nel coso vero gli togli). Variabili di variabili tanto per confondere le idee e nomi non corrispondenti a quello che le variabili contengono. Non avrai il posto assicurato, ma almeno complichi (un po') la vita al rimpiazzo, e magari ti rimpiangeranno, finché il nuovo non avrà riscritto di sana pianta tutto quanto.

jonnym78
07-03-2008, 20:43
Originariamente inviato da RokStar
Scrivere sempre e solo codice in modo criptico, in modo che un eventuale altro che vede i sorgenti non ci capisca una mazza, niente commenti (magari ti fai una copia per te con i commenti e nel coso vero gli togli). Variabili di variabili tanto per confondere le idee e nomi non corrispondenti a quello che le variabili contengono. Non avrai il posto assicurato, ma almeno complichi (un po') la vita al rimpiazzo, e magari ti rimpiangeranno, finché il nuovo non avrà riscritto di sana pianta tutto quanto. :unz: cambia le password delle fotocopiatrici ogni settimana

Loading