PDA

Visualizza la versione completa : giornalista low-cost costretto a passare a Partita IVA


andylove
13-03-2008, 10:45
Vorrei sottoporvi velocemente il mio caso in quanto neanche un commercialista mi ha chiarito completamente. E ho qualche domandina al riguardo

Lavoro presso un quotidiano che mi ha più o meno intimato di passare ad un pagamento tramite fattura su partita iva a me intestata. :(

1) Che tipo di regime avrei? (mi hanno detto semplificato)
Ipotizzando un guadagno minore di 5000 euro, diciamo 3000, quanti me ne entrano in tasca, e quelli che non mi entrano precisamente perché non entrano? (sono tasse, previdenza .. ecc?). Specifico che al momento sono iscritto all'INPGI cui verso il 12%

1a) il fatto che sono giornalista implica qualche regime o legge particolare. E con l'ultima finanziaria cambia qualcosa ??

2) ribalto la domanda precedente in una visione futura. Tra pochi mesi mi laureo e quindi spero di lavorare e avere altri redditi. In tal caso quei guadagni del giornale andranno a sommarsi a quelli complessivi e quindi ad essere tassati con una percentuale diversa dal caso 1, e cioe pari a quella complessiva?

3) Come funzione l'iva? sia nel caso 1 che 2?:confused:

se sono stato confusionario mi scuso e magari ditemelo, provero ad essere piu chiaro, ma la mia confusione deriverebbe solo dal fatto che ne capisco proprio poco e quindi chiedo disperatamente aiuto!!
Vi ringrazio già da ora per la pazienza :fighet:

Loading