PDA

Visualizza la versione completa : Chitarra - Esercizi


RokStar
25-04-2008, 11:14
Su quale sito posso trovare esercizi che spiegano anche perché si vanno a toccare quelle note invece che altre, per generi blues, rock e soprattutto incentrati sulle scale ed i modi (ancora non ho capito come diavolo funzionano.... tipo, pezzo in G maggiore, dovrei poter improvvisare usando ad esempio la scala misolidia di G? Oppure i modi sono riferiti ai singoli accordi? O al modo di costruire un pezzo? :mistero: ).

Inoltre, qualche chitarrista del forum ha qualche cosa da far sentire? :D

ringo_mato
25-04-2008, 12:11
Originariamente inviato da RokStar
Su quale sito posso trovare esercizi che spiegano anche perché si vanno a toccare quelle note invece che altre, per generi blues, rock e soprattutto incentrati sulle scale ed i modi (ancora non ho capito come diavolo funzionano.... tipo, pezzo in G maggiore, dovrei poter improvvisare usando ad esempio la scala misolidia di G? Oppure i modi sono riferiti ai singoli accordi? O al modo di costruire un pezzo? :mistero: ).

Inoltre, qualche chitarrista del forum ha qualche cosa da far sentire? :D

puoi banalmente partire dalla scala pentatonica maggiore di G o nella minore di E
nel blues inserendo la cosidetta blue note che è una quarta eccedente se non ricordo male

oppure partire ad armonizzare la scala di G e trovarti i gradi di ogni singola nota e usare la scala collegata al modo relativo :fagiano:

es.

G = Ionio Maggiore ( scala maggiore )
A = Dorica
B = Frigia
C = Lidio
D = Misolidio
E = Eolio ( che è la relativa minore di G)
F = Locrio


per improvvisare sfrutti le note dell'accordo es G = G B D

quindi sicuramente puoi usare quelle 3 scale G ionio B Frigio D Misolidio ed E eolio che è la relativa minore
in linea di massima ti conviene andare ad istinto .. la matematica va bene sui fogli di carta :fagiano:

per i modi guarda qui
http://it.wikipedia.org/wiki/Modo_musicale

spero di non aver cappellato qualcosa :fagiano:

Federiconet
25-04-2008, 12:13
Ionio Maggiore, mosso con moto ondoso in aumento fino a molto mosso o agitato.

eddie felson
25-04-2008, 12:34
Originariamente inviato da RokStar
Su quale sito posso trovare esercizi che spiegano anche perché si vanno a toccare quelle note invece che altre, per generi blues, rock e soprattutto incentrati sulle scale ed i modi (ancora non ho capito come diavolo funzionano.... tipo, pezzo in G maggiore, dovrei poter improvvisare usando ad esempio la scala misolidia di G? Oppure i modi sono riferiti ai singoli accordi? O al modo di costruire un pezzo? :mistero: ).

Inoltre, qualche chitarrista del forum ha qualche cosa da far sentire? :D
se mi passi la tua mail, anche in pvt, ti mando un libro didattico sull'improvvisazione sfruttando i modi molto valido.
comunque, in generele, i modi sono scale derivate dalla scala naturale costruiti su una diversa successione di intervalli tono semitono.
se sei in C major, guarda la progressione di accordi e in base a quello utilizza il modo corrispondente all'accordo presente in quel momento.
supponi per esempio che il pezzo, diviso in battute sia C major, C major, F major, G major e via di seguito (che è una progressione maggiore perchè la terza è sempre maggiore, cioè distante 2 toni dalla prima, in ogni accordo), suonerai C ionico quando sei sul C major, F lidio quando sei sul F major, e G misolidio quando sei sul G major.
Così facendo andrai a toccare sempre le note della tonalità di C major, ma in base all'accordo che ti fa da base specificatamente coprirai (starting and ending note) le note "importanti" di quell'accordo il che risulterà in qualcosa di più orecchiabile.
Prova semplicemente a partire dalla nota fondamentale dell'accordo: quando sei in C major suona C D E...C. Quando sei in F major suona la scala partendo dal F (F G A...F), in G major partendo dal G (G, A...G).
Step successivo: sulla stessa progressione improvvisa sfruttando le triadi. In C major enfatizza C E G, in F major F A C, in G major G B D. e vedrai che riesci a costruire frasi carine.
Step successivo: metti anche la settima.
Il concetto dei modi è quello, suonare sempre le note della tonalità, ma enfatizzando le note presenti nell'accordo che hai come base in quel momento.
Questo ha 1000 variazioni, per esempio se su un pezzo in C major suoni un D dorico, la sonorità risultera blueseggiante anche senza la blue note, e questo deriva dagli intervalli della scala dorica.
Hope this can help.

Loading