PDA

Visualizza la versione completa : Torna a casa call center....


@rgo1
03-05-2008, 00:46
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Torna-a-casa-call-center/2009949

consiglio di leggere anche la pag. successiva

miki.
03-05-2008, 00:59
anche gli inglesi stanno riportanto i call centre in patria, non per i soldi ma perche' offrire un call centre con persone che parlano inglese (non indiani che parlano inglese) e' un valore aggiunto al servizio offerto.
Per quanto riguarda l'outsorcing del lavoro come programmatore, invece credo che per ora rimane fuori. L'azienda dove stavo prima, che ha sede centrale in germania, ha la sede di sviluppo modello scimmie al lavoro in armenia.

RombodiSuono
03-05-2008, 07:53
Originariamente inviato da miki.
anche gli inglesi stanno riportanto i call centre in patria, non per i soldi ma perche' offrire un call centre con persone che parlano inglese (non indiani che parlano inglese)

Scopro ora che gli indiani non sono persone :D

NyXo
03-05-2008, 07:57
Originariamente inviato da RombodiSuono
Scopro ora che gli indiani non sono persone :D http://www.ruggedelegantliving.com/a/images/Rai.Bollywood.Actress.jpg

infatti che io sappia le indiane appartengono alla famiglia delle tope :sbav:

fred84
03-05-2008, 08:23
Originariamente inviato da RombodiSuono
Scopro ora che gli indiani non sono persone :D ti assicuro che se tentano di parlare inglese non li capisci manco a pagare :stordita:

weatherman
03-05-2008, 09:17
Originariamente inviato da fred84
ti assicuro che se tentano di parlare inglese non li capisci manco a pagare :stordita:
bah, anche di quel che dicono gli inglesi non si capisce nulla :stordita:

fred84
03-05-2008, 10:11
Originariamente inviato da weatherman
bah, anche di quel che dicono gli inglesi non si capisce nulla :stordita: io un inglese lo capisco senza troppe difficoltà, un indiano (o paesi limitrofi) gli devo far ripetere la frase una decina di volte (per la disperazione un paio di volte gli ho chiesto di scrivere) :fagiano:

miki.
03-05-2008, 10:14
Originariamente inviato da fred84
io un inglese lo capisco senza troppe difficoltà, un indiano (o paesi limitrofi) gli devo far ripetere la frase una decina di volte (per la disperazione un paio di volte gli ho chiesto di scrivere) :fagiano:

va beh, dipende anche dall'abitudine, la maggior parte degli indiani che parlano inglese parlano proprio come Apu, quindi un po' l'orecchio ce lo fai, ma e' comunque non un inglese buono, quindi agli inglesi gli scoccia non capire tutto perfettamente, un po' come se in Italia un call centre avesse tutti i dipendenti che parlano un dialetto che non e' facilissimo da capire subito.

fred84
03-05-2008, 10:20
Originariamente inviato da miki.
va beh, dipende anche dall'abitudine, la maggior parte degli indiani che parlano inglese parlano proprio come Apu, quindi un po' l'orecchio ce lo fai, ma e' comunque non un inglese buono, quindi agli inglesi gli scoccia non capire tutto perfettamente, un po' come se in Italia un call centre avesse tutti i dipendenti che parlano un dialetto che non e' facilissimo da capire subito. i tre ragazzi che ho in classe quest'anno sono letteralmente incomprensibili :fagiano:

anche i professori (di cui uno ha fatto il dottorato al caltec...) hanno discrete difficoltà a capirli.

Non è che hanno un accento falsato, si mangiano proprio tre quarti delle parole (altro che "informer")

marco@linuxbox
03-05-2008, 12:11
Originariamente inviato da fred84
i tre ragazzi che ho in classe quest'anno sono letteralmente incomprensibili :fagiano:

anche i professori (di cui uno ha fatto il dottorato al caltec...) hanno discrete difficoltà a capirli.

Non è che hanno un accento falsato, si mangiano proprio tre quarti delle parole (altro che "informer")

Appoggio a fred, arghhhhhhhh, gli indiani, malesiani e dintorni non si capisce un H quando pronunciano l'inglese troncano le parole e poi parlano svelti svelti!!

Sono il mio incubo!

Loading