PDA

Visualizza la versione completa : sono le dimensioni che contano


sürfer
05-05-2008, 13:16
escludendo le imprese piccole che sono il male,

secondo voi è meglio lavorare per una società medio-piccola o grande?

diciamo che per medio piccola intendo dai 50 fino ai 200, grosso modo

ecco io dico che ci sono tanti pro e contro, voglio sapere la vostra

leon4rdo
05-05-2008, 13:18
io ho sempre e solo lavorato per piccole aziende (max 30persone), trovando la mia nicchia e proteggendo il mio operato.
in una grande azienda mi sentirei solo una rotellina delle tante

miki.
05-05-2008, 13:19
reparto piccolo, azienda grande

magnus
05-05-2008, 13:23
Meglio avere un grande pennello che un pennello grande.

magnus
05-05-2008, 13:24
Originariamente inviato da sürfer
escludendo le imprese piccole che sono il male,

secondo voi è meglio lavorare per una società medio-piccola o grande?

diciamo che per medio piccola intendo dai 50 fino ai 200, grosso modo

ecco io dico che ci sono tanti pro e contro, voglio sapere la vostra

Meglio lavorare dove pagano di più a parità "più o meno" di stabilità.

darkkik
05-05-2008, 13:24
Originariamente inviato da leon4rdo
io ho sempre e solo lavorato per piccole aziende (max 30persone), trovando la mia nicchia e proteggendo il mio operato.
in una grande azienda mi sentirei solo una rotellina delle tante

l'evangelista
05-05-2008, 13:29
Originariamente inviato da sürfer
escludendo le imprese piccole che sono il male
e infatti guarda, ho appena terminato un sito che su cui in precedenza avevano messo mano 2 software house da 60-100 dipendenti, senza riuscire a portare avanti il progetto oltre il primo mese :fagiano:

non voglio dire che io sono il genio della lampada, dico solo che nell'IT ci sono lavori che un'azienda media non ha interesse a seguire (anche se poi cerca di metterci lo zampino, questo è "il male").

prima di mettermi in proprio ho lavorato in una mega struttura tipo IBM ed in una piccola azienda di 8 persone. Non c'è paragone.. da una parte sei un numero, il fantozzi della situazione; dall'altra se hai voglia di lavorare incrementi il tuo bagagliaio professionale di mese in mese

miki.
05-05-2008, 13:40
io ho lavorato sia per grandi aziende che per piccole, e' vero il discorso che sei un numero in una grande azienda se il reparto e' grande, e che quindi diventi piu' una scimmia lavoratrice che un lavoratore, ma nelle piccole aziende solitamente c'e' il limite economico nei progetti e che difficilmente riescono a fare investimenti a lungo termine con un ritorno economico a lunga scadenza. Ecco perche' io preferisco aziende grandi (dove hai i vantaggi della stabilita' e benefit economici) in un reparto piccolo (10-15 persone massimo), dove nel tuo reparto te fai la differenza e quindi non ti senti un numero.

sürfer
05-05-2008, 13:40
ma io dico che nelle imprese medio-piccole hai più potere contrattuale, riuscendo comunque a fare esperienze professionali che accrescono le tue competenze.

In una grande società hai più garanzie, ma la soddisfazione lavorativa è più difficile da raggiungere

tutto questo per dirvi: stamattina vado a fare un colloquio per una società, dimensioni 50-100

pare che vada tutto bene, gli dico che sarei interessato a un 200-300€ in più di quello che prendo, poi mi chiedono:

- lei per chi lavora?
- lavoro per la società X, più o meno delle vostre dimensioni
- ah, ma lo sa che quella società l'ho fondata io? Pensi che sono stata la matricola 1 :zizi:
- ah, capisco...
- beh, noi lavoriamo molto con loro, ci conosciamo bene... quindi mi sento un po' in imbarazzo a togliergli risorse
- io no, guardi, nessun problema!
- eh lo so, ma adesso che me lo ha detto, mi mette in grande difficoltà...
- ...
- arrivederci! :zizi:
- fangù :jam:


ma sarò sfigato?

Loading