PDA

Visualizza la versione completa : Detassazione straordinari


neo-one
15-05-2008, 12:18
Ho appena risentito alla radio un impegno
che il presidente del consiglio si assume con il paese
per tutelare le fasce di popolazione più deboli. :)
Vorrebbe premiare in primo luogo quelli che si impegnano di più nel lavoro, detassando gli straordinari :)

Un domanda da ignorante: il fatto che l'azienda paghi meno tasse sugli straordinari
perché si dovrebbe tradurre automaticamente in maggiore stipendio???

Le aziende non potrebbero avere la tentazione di far lavorare di più i propri dipendenti, risparmiare in tasse, senza per questo aumentare gli sdraordinari (cosa che dovrebbero fare grazie appunto ai soldi risparmiati)? :dottò:

yro
15-05-2008, 12:27
la proposta è per avvantaggiare gli imprenditori non i dipendenti! :incupito:

Nuvolari2
15-05-2008, 12:34
Originariamente inviato da yro
la proposta è per avvantaggiare gli imprenditori non i dipendenti! :incupito:

mah, da quel che ho capito io funziona così:

la società Pinco Pallo SPA continuerà a pagare 30 euro all'ora lo straordinario del Sig. Rossi (cifra a caso).

Solo che invece che dividersi in:

15 euro al lavoratore
15 euro allo Stato

con la nuova norma i soldi verrano distribuiti:

20 euro al lavoratore
10 euro allo Stato

l'azienda può chiedere ai propri dipendenti di fare più straordinari sapendo che i lavoratori saranno più incentivati nel farli, visto che percepiranno di più.

muaddib
15-05-2008, 12:49
L'analisi effettuata da LaVoce è abbastanza impietosa...

http://www.lavoce.info/articoli/pagina1000413.html

magnus
15-05-2008, 12:53
Originariamente inviato da muaddib
L'analisi effettuata da LaVoce è abbastanza impietosa...

http://www.lavoce.info/articoli/pagina1000413.html

Concordo.

muaddib
15-05-2008, 12:57
Originariamente inviato da magnus
Concordo.
Concordi con l' analisi o che sia impietosa ?
E concorda anche il gatto?
:mame:

caimano73
15-05-2008, 12:59
Originariamente inviato da Nuvolari2
mah, da quel che ho capito io funziona così:

la società Pinco Pallo SPA continuerà a pagare 30 euro all'ora lo straordinario del Sig. Rossi (cifra a caso).

Solo che invece che dividersi in:

15 euro al lavoratore
15 euro allo Stato

con la nuova norma i soldi verrano distribuiti:

20 euro al lavoratore
10 euro allo Stato

l'azienda può chiedere ai propri dipendenti di fare più straordinari sapendo che i lavoratori saranno più incentivati nel farli, visto che percepiranno di più.

no, perchè le tasse il lavoratore le paga con l'irpef. Quindi se non si abbassa l'irpef il lavoratore non ha alcun vantaggio dalla detassazione degli straordinari: li ha solo il datore di lavoro che paga, appunto, meno tasse sui 15 euro che paga al lavoratore di straordinario. Quindi se prima pagava 30 (15 a te e 15 allo stato) adesso ne pagherà 25 (15 a te e 10 allo stato).

Ecco quindi la promessa del centro destra tradotta nella realtà: per il lavoratore cambia una ceppa.

Per non parlare del taglio dell'ICI. Io con una cosa di 55 metri quadri già con il taglio fatto dal precedente governo non pago più nulla, mentre chi la ha da 100 mq ha solo uno sconto di circa 200 euro, ma continua comunque a pagare.
Se si taglia completamente l'ICI io comunque che ho una casa piccola non ho alcun vantaggio, chi come prima casa ha un appartamento da 200 mq ha un vantaggio enorme.

Comunque bene, continuiamo così e tutti felici che ha vinto il Berlusca...

magnus
15-05-2008, 13:01
Originariamente inviato da muaddib
Concordi con l' analisi o che sia impietosa ?
E concorda anche il gatto?
:mame:

Corcordo con l'analisi impietosa del gatto.

paolinux78
15-05-2008, 13:02
io sono d'accordissimo con la soluzione di detassare gli straordinari, chi pensa il contrario è solo un comunista con poco cervello

detassandoli si avrà più stimolo per l'operaio a lavorare di più, aumentando così la produttività, il vantaggio sarà sia dei lavoratori sia degli imprenditori, che è una cosa fondamentale per far crescere l'economia (rovinata dal precedente governo)

geppo80
15-05-2008, 13:03
Originariamente inviato da muaddib
L'analisi effettuata da LaVoce è abbastanza impietosa...

http://www.lavoce.info/articoli/pagina1000413.html

non è impietosa, infierisce sui punti sfavorevoli e a mala pena accenna a quelli favorevoli.

In molte regioni del sud le donne NON vogliono lavorare. O perchè il marito preferisce lasciarle a casa o perchè ci sono ancora posti in cui uno stipendio basta.
Ma il problema in queste famiglie resta e se il marito (il giovane e forte dell'articolo) può lavorare di + per guadagnare 2-300 euro in più al mese, evitando alla moglie di andare a pulire case (in nero) per 400 euro al mese ecco che in un colpo solo la donna può rimanere a casa, la famiglia campa meglio e quel lavoro di pulire resta a delle imprese locali regolarizzate.

Ce ne sono altri di fattori positivi, e per impedire gli workaholics basterebbe limitare il numero massimo di ore di straordinario trovando l'equilibrio di guadagno tra impresa e lavoratore..

Loading