PDA

Visualizza la versione completa : [Ciclico]Il desiderio di cambiare lavoro


galz
26-06-2008, 09:42
L'argomento di oggi è il desiderio di cambiare lavoro, inteso non come il semplice cambiare posto di lavoro, ma proprio scoprire dopo Xx anni di lavoro il desiderio di mettersi a fare altro, cercare qualcosa di più soddisfacente.

Ormai sono mesi che mi porto avanti questa fissa, con la triste paura di buttare tutto all'aria e non avere il coraggio di buttarsi in qualcosa di totalmente nuovo... Ma sopratutto di non avere la più pallida idea di cosa poter fare per cambiare... :cry:

lookha
26-06-2008, 09:46
Originariamente inviato da galz
L'argomento di oggi è il desiderio di cambiare lavoro, inteso non come il semplice cambiare posto di lavoro, ma proprio scoprire dopo Xx anni di lavoro il desiderio di mettersi a fare altro, cercare qualcosa di più soddisfacente.

Ormai sono mesi che mi porto avanti questa fissa, con la triste paura di buttare tutto all'aria e non avere il coraggio di buttarsi in qualcosa di totalmente nuovo... Ma sopratutto di non avere la più pallida idea di cosa poter fare per cambiare... :cry:

non ricordo piu dove lo avevo letto, peró ricordo una notizia dove si spiegava che il mondo del lavoro è cambiato cosi tanto, che la nostra generazione ha molta più probabilità di prima di svolgere almeno 2-3 professioni radicalmente diverse nell'arco della sua vita lavorativa.
Un'ingegnere che, per esempio, nell'arco della sua vita non farà solo l'ingegnere ma è probabile che arrivi ad avere per esempio un ristorante, o un agriturismo e ad aprire un'agenzia viaggi (sparo a caso).

é ovvio che il lavoro dei nostri genitori intesto come la professione e la ditta di una vita intera ormai non esiste più.
Secondo me, se vuoi cambiare, puoi.
Perchè no?

galz
26-06-2008, 09:50
Originariamente inviato da lookha
Secondo me, se vuoi cambiare, puoi.
Perchè no?
Boh.. per paura, prima di tutto.. Mollare un tempo indeterminato, per tirare su un'attività tutta tua: detto così è fighissimo, poi però... Paura, cosa faccio, quale attività... :stordita: :stordita:

yuripace
26-06-2008, 09:50
secondo me è da fare, specialmente quando si è giovani e non si ha famiglia da mantenere. Aiuta a schiarirsi le idee sul proprio futuro e, perchè no, a scoprire lavori più interessanti

massi71
26-06-2008, 09:51
io sono 7 anni che voglio cambiare mestiere...
:D

Arhica73
26-06-2008, 09:52
Quando prende la stufite ma non si ha la più pallida idea di cosa fare di diverso è stufite fine a se stessa, secondo me. :stordita:

lookha
26-06-2008, 09:54
Originariamente inviato da galz
Boh.. per paura, prima di tutto.. Mollare un tempo indeterminato, per tirare su un'attività tutta tua: detto così è fighissimo, poi però... Paura, cosa faccio, quale attività... :stordita: :stordita:
beh, senza rischio non c'è premio :madai!?:
sempre ci sarà una componente di rischio, il punto è capire quant'è.
Magari dwarf ti puó dare una formula per calcolarla :D
A parte il tema del rischio, si tratta soprattutto di capire cosa.
Spesso si guarda a ciò che ti appassiona o a una opportunità specifica di business.
C'è gente che, nel boom immobiliare per esempio, ha mollato tutto e ha messo in piedi un'agenzia immobiliare. Per anni è andata bene, adesso immagino che stiano cercando qualcos'altro.
Quindi, o trovi una opportunità di business, o guardati dentro e vedi cosa ti appassiona.
Considera che il lavoro che ti fa ricco senza muovere un dito non esiste :D

Carletto90
26-06-2008, 09:56
a mio parere ad una certa età nn puoi permetterti rischi a meno che nn siano ponderati e calcolati nei minimi particolari....
Se avessi dei soldi da investire a fondo perso lo farei, ma fare un salto nel vuoto a 32 anni mi sembra un tantino da sprovveduti....anche se la voglia è tanta anche per me.

seifer is back
26-06-2008, 09:58
e se ci mettessimo tutti a ristrutturre case?

no, nn era una battuta per i partecianti al 3d... :stordita:

lookha
26-06-2008, 09:58
Originariamente inviato da Carletto90
a mio parere ad una certa età nn puoi permetterti rischi a meno che nn siano ponderati e calcolati nei minimi particolari....
Se avessi dei soldi da investire a fondo perso lo farei, ma fare un salto nel vuoto a 32 anni mi sembra un tantino da sprovveduti....anche se la voglia è tanta anche per me.
si da per scontato che prima di mettere in proprio un'attività uno si faccia i propri conti in tasca.
Non credo che galz voglia licenziarsi oggi :D
Per il resto, come dicevo prima, senza rischio non c'è premio.

Galz, secondo me dovresti avere da parte il tuo reddito mensile per almeno un anno.
Tanto per cominciare.
Oltre ai soldi per aprire l'attività.

Loading