PDA

Visualizza la versione completa : Le iniziative a metà


RokStar
22-09-2008, 16:45
Dunque, da oggi (o domani?) saranno obbligatorie nei locali le tabelle relative agli effetti dell'alcool in base a sesso, età, peso, sazietà, bevanda bevuta. Ok, sono tabelle del tutto surreali dato che non esistono due persone uguali... per cui una tabella del genere serve solo a ricordare che se bevi troppo poi sei oltre i limiti attuali previsti dal codice stradale.

Poi su repubblica leggo:
Roma, 15:21
ALCOL: ARRIVA BOTTIGLIA VINO "SE BEVI NON GUIDARE"

Arriva la prima bottiglia di vino Made in Italy con la scritta 'Se bevi non guidare'. Lo rende noto la Coldiretti in occasione dell'entrata in vigore del decreto del 30 luglio 2008 del ministero del Welfare, che rende obbligatorio esporre le tabelle per il calcolo del tasso alcolemico. L'invito alla prudenza e' stato apposto - sottolinea la Coldiretti - dall'Azienda agricola abruzzese di Domenico Pasetti in seguito all'accordo con il Servizio pubblico per le dipendenze (Sert) sulle bottiglie di Montepulciano, Cerasuolo e Pecorino e interessa 450 mila bottiglie. Una iniziativa volontaria che secondo il produttore nasce "da una precisa scelta aziendale orientata alla qualita' e alla tutela del consumatore".

Ok, fin qui va bene. Ma il bere non è pericoloso solo per chi guida. Mettiamoci le risse. Metticiamoci i danni epatici sul lungo termine.

Spingendoci fino all'alcolismo come patologia, wikipedia ci racconta gli effetti:

L'alcolismo è una minaccia per la vita e spesso porta alla morte, specialmente come causa di malattie del fegato ed emorragie interne. Ci sono anche altri rischi di morte derivanti dall'assunzione di alcol, come gli incidenti alcol-correlati (sul lavoro, stradali, ecc.) o il suicidio, anche fra i giovani alcoldipendenti.

La dipendenza da alcol è più dura da spezzare e molto più dannosa di molte altre sostanze che provocano dipendenza. I sintomi fisici durante l'astinenza da alcol sembrano essere uguali a quelli sperimentati nella fase di astinenza dall'eroina.

I disturbi correlati all'alcol sono identificabili come:

* Intossicazione
* Abuso
* Dipendenza
* Astinenza
* Delirio da intossicazione
* Delirium tremens (da astinenza)
* Demenza persistente
* Disturbo amnestico persistente

Per tutti i seguenti occorre individuare se son dovuti a intossicazione o ad astinenza:

* Disturbo psicotico indotto
o con deliri
o con allucinazioni
* Disturbo dell'umore indotto
* Disturbo d'ansia indotto
* Disfunzione sessuale indotta
* Disturbo del sonno indotto
* Depressione

E per inciso la pagina intera http://it.wikipedia.org/wiki/Alcolismo

Insomma, bene scrivere prudenza alla guida, ma prudenza sempre, perché l'abuso di alcool è brutto brutto brutto brutto. Almeno visto dall'esterno, visto che non mi sono mai sbronzato.

Druzya
22-09-2008, 16:53
Certo che con sta faccenda del bere e guidare il mitico e italianissimo UFFICIO COMPLICAZIONI AFFARI SEMPLICI ha dato il suo meglio. bastava essere un po' decisi e ci si sarebbe risparmiati un sacco di grattacapi. "Tasso alcolico consentito alla guida = 0.0%" Fine dei problemi, altro che tabelle, se voglio giocare con le tabelle, gioco a D&D :D

Zero G
22-09-2008, 16:54
Se ti beccano con l'etilometro è "fumble di sbronza"

DeBe99
22-09-2008, 16:55
Un po come quando alcuni TG, prima fanno il servizio sull'alcolismo, e poi ti consigliano le OTTO bottiglie da bere stasera a cena.

Mame 2.0
22-09-2008, 16:56
non ho letto il post iniziale troppo lungo

senti rocchestare, puoi farmi una versione Short Drink del tuo post, tipo tutto in due righe, perchè sono estremamente convinto che tutto il resto sia un'emerita cazzata :D

wsim
22-09-2008, 16:57
Originariamente inviato da Druzya
Certo che con sta faccenda del bere e guidare il mitico e italianissimo UFFICIO COMPLICAZIONI AFFARI SEMPLICI ha dato il suo meglio. bastava essere un po' decisi e ci si sarebbe risparmiati un sacco di grattacapi. "Tasso alcolico consentito alla guida = 0.0%" Fine dei problemi, altro che tabelle, se voglio giocare con le tabelle, gioco a D&D :D

mi capita sovente di apprezzare quando qualcuno ha il dono della sintesi :D

magnus
22-09-2008, 16:58
Per ridurre il problema basterebbe mettere una foto di carnauser sulle bottiglie.

RokStar
22-09-2008, 16:58
Originariamente inviato da Mame 2.0
non ho letto il post iniziale troppo lungo

senti rocchestare, puoi farmi una versione Short Drink del tuo post, tipo tutto in due righe, perchè sono estremamente convinto che tutto il resto sia un'emerita cazzata :D
Esporre tabelle alcoliche nei locali -> ok, va bene -> una ditta di vini scrive sulle bottiglie "non bere se guidi" o simili -> ok, va bene -> ma perché non obbligano a scrivere i rischi nel breve / lungo termine derivati dall'abuso di alcool, come succede con le sigarette? (ed ho elencato tutte le varie cose che capitano agli alcolisti).

Mame 2.0
22-09-2008, 17:00
Originariamente inviato da RokStar
Esporre tabelle alcoliche nei locali -> ok, va bene -> una ditta di vini scrive sulle bottiglie "non bere se guidi" o simili -> ok, va bene -> ma perché non obbligano a scrivere i rischi nel breve / lungo termine derivati dall'abuso di alcool, come succede con le sigarette? (ed ho elencato tutte le varie cose che capitano agli alcolisti).


IO uso il metodo ACA UACA O YEAH

che consiste nel disintegrarsi di cocaHavana, finchè non centri manco la serratura della porta.

Problema risolto, non guidi

Cholo
22-09-2008, 17:09
Originariamente inviato da RokStar
ma perché non obbligano a scrivere i rischi nel breve / lungo termine derivati dall'abuso di alcool, come succede con le sigarette? (ed ho elencato tutte le varie cose che capitano agli alcolisti). Per lo stesso motivo per cui non viene scritto sulle confezioni di zucchero, di sale, o sulle tazzine da caffè al bar, suppongo.

Loading