PDA

Visualizza la versione completa : [Legale?] Contratto di assunzione con clausole inaspettate


Alethesnake
30-09-2008, 18:12
Ciao,
Passo per un consulto se qualcuno ha avuto esperienze simili o sa indicarmi forme di tutela riguardo quanto segue.
Mio cuggino ha in mano una proposta di assunzione in una società. Il contratto è del Credito, l'attività è di BI.
Nella proposta ci sono due frasi che puzzano di vasellina lontano un kilometro:

"Poiché la nostra Azienda opera su tre unità produttive (..) la sua sede di lavoro potrà subire variazioni in seguito a mutate esigenze aziendali."

"L'orario di lavoro [...] può essere ridefinito in funzione di mutate esigenze aziendali e prevedere inoltre la redistribuzione dell'orario di lavoro su tre turni di cui uno notturno"

E' una prassi e una forma di tutela da parte loro nel caso la società da un giorno all'altro vada a rotoli o c'è sotto la fregatura? Come può tutelarsi mio cuggino a tal riguardo? Solo facendole rimuovere (voglio ridere)?

magnus
30-09-2008, 18:13
Mio cuggino, mio cuggino.

wsim
30-09-2008, 18:26
premesso che se la proposta di lavoro verrà concretizzata da una futura lettera di assunzione, in questa dovrà essere citata la sede effettiva di lavoro, quelle clausole sono normali per qualsiasi azienda con più stabilimenti/divisioni/sezioni, ecc...

nifriz
30-09-2008, 18:29
Sono Cluasole normali... è inteso che se per esigenze l'azineda si sposta o la segui o t'attacchi al cazzo.. :stordita:

diegoctn
30-09-2008, 18:29
Bè, l'azienda è chiara: io azienda firmo il contratto a queste condizioni se a te va bene firmi se non va bene non firmi. Non è una clausola cosiddetta vessatoria ( che ha bisogno di una firma in più nel foglio). Loro ti stanno dicendo che tuo cugino può essere sottoposto a mobilità territoriale, l'importante è capire se nel caso di trasferimento gli venga riconosciuta la trasferta.

Alethesnake
30-09-2008, 18:32
Originariamente inviato da wsim
premesso che se la proposta di lavoro verrà concretizzata da una futura lettera di assunzione, in questa dovrà essere citata la sede effettiva di lavoro, quelle clausole sono normali per qualsiasi azienda con più stabilimenti/divisioni/sezioni, ecc...
Si la sede di lavoro è già specificata in quella che io ho chiamato proposta di assunzione ma che è in realtà nell'oggetto della lettera è definita "impegno di assunzione", già firmato da parte loro e da controfirmare una volta consegnate le dimissioni all'attuale società.
Dunque mi dici che è solo un "modo di dire" standard? Mio cuggino mio cuggino può star tranquillo?

Alethesnake
30-09-2008, 18:35
Originariamente inviato da diegoctn
Bè, l'azienda è chiara: io azienda firmo il contratto a queste condizioni se a te va bene firmi se non va bene non firmi. Non è una clausola cosiddetta vessatoria ( che ha bisogno di una firma in più nel foglio). Loro ti stanno dicendo che tuo cugino può essere sottoposto a mobilità territoriale, l'importante è capire se nel caso di trasferimento gli venga riconosciuta la trasferta.
Non l'avevo intesa come vessatoria, ovvio che si possa, nei limiti, ridiscuterla e accettarla o andare a lavorare altrove. Non l'avevo comunque intesa come trasferta (che è riconosciuta e pagata) bensì come spostamento arbitrario da una sede ad un'altra. Ciò è possibile? Cioè intendo che da un giorno all'altro ti dicano la tua sede da oggi è che so alle isole cayman? ( :sbav: cayman..)

magnus
30-09-2008, 18:37
Originariamente inviato da Alethesnake
Non l'avevo intesa come vessatoria, ovvio che si possa, nei limiti, ridiscuterla e accettarla o andare a lavorare altrove. Non l'avevo comunque intesa come trasferta (che è riconosciuta e pagata) bensì come spostamento arbitrario da una sede ad un'altra. Ciò è possibile? Cioè intendo che da un giorno all'altro ti dicano la tua sede da oggi è che so alle isole cayman? ( :sbav: cayman..)

http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=cugino&lemma=C1084400

UNA G! :dottò:

wsim
30-09-2008, 18:40
Originariamente inviato da Alethesnake
Si la sede di lavoro è già specificata in quella che io ho chiamato proposta di assunzione ma che è in realtà nell'oggetto della lettera è definita "impegno di assunzione", già firmato da parte loro e da controfirmare una volta consegnate le dimissioni all'attuale società.
Dunque mi dici che è solo un "modo di dire" standard? Mio cuggino mio cuggino può star tranquillo?

Vieni assunto, andrai a lavorare nella sede indicata, ma evidentemente se le condizioni di lavoro richiedessero la destinazione ad altre sedi e in altri orari, così sarà.

Alethesnake
30-09-2008, 18:44
Originariamente inviato da magnus
http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=cugino&lemma=C1084400

UNA G! :dottò:
Era evidentemente ironico :smack:

Loading