PDA

Visualizza la versione completa : Territorialità IVA


Roby140569
30-09-2008, 18:30
Non so se è la sezione giusta, ma proprio non sapevo dove postare questo quesito.

Devo sviluppare un sito Internet per un'azienda Svizzera, qualcuno sa come gestire l'IVA?
Va messa in fattura o non va messa?

Il committente del sito mi dice che non devo mettere l'IVA in fattura, mentre il mio commercialista, seguendo l'art.7 della legge IVA (territorialità dell'imposta), mi dice di sì.

Ho fatto delle ricerche su Internet, ma non ci ho capito molto, mi sembra che sia una gran confusione anche legata alle diverse disposizioni transitorie della Comunità Europea.

Qualcuno ne sa qualcosa?

Grazie!

Angioletto
30-09-2008, 18:57
proprio seguendo l'articolo 7 l'articolo non va messo.
Il tuo cliente è estero, dunque fuori campo iva.

wallrider
30-09-2008, 18:58
giuro che quando ho aperto il 3ad è apparso questo bannerhttp://www.ictv.it/img/video_thumb1_9544dcd0a243ee0f.jpg

badcat
30-09-2008, 19:17
Che io sappia niente Iva

dAb
30-09-2008, 19:46
Cessione di beni materiali? Ti occupi tu del trasporto? Guarda se rientri in questo caso:

edit: uff, son scemo, non avevo letto che si trattava di un sito. Penso che valga ugualmente..



L'articolo 8 del D.P.R. 633/72 disciplina, nella lettera b), le cessioni il cui trasporto all'estero avviene a cura del cessionario non residente o per suo conto.

Caso
Operatore italiano (IT) cede beni a cliente svizzero. La transazione è regolata con resa ex-works.

Obblighi di IT

* emette fattura non imponibile IVA ai sensi dell'art. 8, 1° comma, lettera b) D.P.R. 633/72;
* collabora con il compratore relativamente all'emissione dei documenti richiesti per l'esportazione;
* riceve quale prova dell'avvenuta esportazione, entro 90 giorni dalla consegna della merce, la fattura vistata dalla dogana di confine.

Nota
Il cliente svizzero, in quanto soggetto non residente nell'Unione Europea, deve espletare le formalità doganali di esportazione mediante il ricorso ad un rappresentante in dogana. Il fornitore italiano deve sincerarsi che ciò sia avvenuto, atteso che, in caso contrario, le operazioni doganali vengono espletate a nome del cedente residente nello Stato, con la conseguente applicazione degli obblighi previsti dalla lettera a) dell'articolo 8.


http://www.itint.gov.it/ice/cda/templates/doganali10_restyle.jsp

wsim
30-09-2008, 22:13
Originariamente inviato da Roby140569
Non so se è la sezione giusta, ma proprio non sapevo dove postare questo quesito.

Devo sviluppare un sito Internet per un'azienda Svizzera, qualcuno sa come gestire l'IVA?
Va messa in fattura o non va messa?

Il committente del sito mi dice che non devo mettere l'IVA in fattura, mentre il mio commercialista, seguendo l'art.7 della legge IVA (territorialità dell'imposta), mi dice di sì.

Ho fatto delle ricerche su Internet, ma non ci ho capito molto, mi sembra che sia una gran confusione anche legata alle diverse disposizioni transitorie della Comunità Europea.

Qualcuno ne sa qualcosa?

Grazie!

ti inviterei alla consultazione di questo documento
http://www.odc.torino.it/uploaddir/materiali/doc10223.doc

In particolare, a pag. 6, dove si parla di prestazioni generiche rese da ditta italiana a committente extra-Ue, (vedi prima esemplificazione) ma anche a pag. 12, caso 3.1.10.

In particolare, se il tuo commercialista ritiene la prestazione come generica, è corretto applicare l'IVA, se invece la tua prestazione, con qualche forzatura, può rientrare nel caso 3.1.10, l'operazione è esclusa da imposta.

Ovviamente lascia a lui la decisione.

Lascia perdere le disposizioni transitorie della Comunità Europea, la Svizzera è territorio extracomunitario.

Roby140569
30-09-2008, 23:55
Grazie a tutti per le risposte! :ciauz:

supercaliffo
01-10-2008, 10:00
Purtroppo le prestazioni di servizi con l'estero sono ai fini dell'applicazione o meno dell'Iva di una complicazione inimmaginabile

Roby140569
01-10-2008, 15:41
Ho rimesso al lavoro il mio commercialista, vediamo come mi risolve il problema.

Loading