PDA

Visualizza la versione completa : I risparmi di una vita e l'indifferenza di Benedetto XVI


giorgiogio48
17-10-2008, 11:29
Da Corriere.it (http://www.corriere.it/economia/08_ottobre_06/borse_asiatiche_2d5dc6c8-9369-11dd-8968-00144f02aabc.shtml)del 6/10/08

Borse nel panico, tutte giù
Il Mibtel a -8,24%, il Dow Jones a -3%
Giù anche Parigi (-9,04%) e Londra (-7,85%), a picco Mosca (-19,1%). Wall Street lima le perdite in chiusura


--------------------------------------------------------------------------------

Un impoverimento tangibile si sta verificando per i già poveri e aumenterà a causa di questa crisi, insieme a un aumento dei disoccupati.
Inoltre molti padri di famiglia, spesso male informati dai funzionari delle banche, hanno vincolato i loro risparmi in polizze o fondi a capitale garantito ma legati all'andamento di obbligazioni di banche ritenute solide fino a qualche anno fa, per un modesto interesse del 3-3,5%. Capi famiglia che sperano di aiutare i propri figli, in momenti di grave disoccupazione, a mettere su una piccola attività o a comprare una casetta. Padri di famiglia che vogliono mettere da parte una somma per imprevisti sulla salute, che può richiedere interventi straordinari ora che si avvicina la vecchiaia. Capi di famiglia che probabilmente avranno bisogno di una badante quando non saranno più in grado di provvedere a se stessi.
In un futuro non roseo queste ed altre necessità possono sopraggiungere per una modesta famiglia.
I risparmi di una vita invece ora corrono il rischio di essere azzerati col crollo delle banche (e molte sono crollate).
E papa Benedetto XVI, beato nei sontuosi palazzi del Vaticano, invece di condannare con chiarezza solo i ladri speculatori che sono i responsabili di questa situazione e che in questa situazione si sono arricchiti; invece di condannare i governi e i politici che non hanno sorvegliato sulla salute delle banche, ecco cosa dice (Repubblica.it del 6/10/08 (http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/economia/crisi-mutui-8/papa-soldi/papa-soldi.html)):

"I soldi scompaiono" (si lo vediamo)

"Vediamo adesso nel crollo delle grandi banche che i soldi scompaiono, sono niente (niente per te che ne hai tanti), e tutte queste cose che sembrano vere in realtà sono di secondo ordine".

"Apparentemente - ha commentato - queste sono le vere realtà, ma questa realtà prima o poi passa" (dopo che ci ha spogliato di quei pochi risparmi): "vediamo adesso nel crollo delle grandi banche, che scompaiono questi soldi, che non sono niente" (per lui e per quelli che stanno bene come lui). "Solo la parola di Dio è fondamento della realtà e cambia il nostro" (il suo) "concetto di realismo: realista è chi riconosce la realtà nella parola di Dio".

Questo è cinismo, indifferenza, l'indifferenza di chi vive nelle ricchezze di una chiesa che così dimostra di essere ben lontana dalla gente. Non sarà tutto questo poi una causa dell'aumento della depressione nella gente? Altro che psichiatri e psicologi. Qui ci vuole la galera e la gogna per tanti.

SuperMariano81
17-10-2008, 11:43
galera = ban?

DeBe99
17-10-2008, 11:43
Al di la delle cagate di Matzingher, che ci perdono in borsa sono gli investitori, non certo i poveri.

panta1978
17-10-2008, 11:46
Originariamente inviato da DeBe99
che ci perdono in borsa sono gli investitori, non certo i poveri.
Molti cetomedisti investono in borsa. Poi magari potete dire: "cazzi vostri che avete voluto fare i fenomeni". Ma vah beh.

Vado ad investire tutti i miei risparmi in Bibbie, Liturgie delle Ore, Messali ed agiografie autografate autentiche.

DeBe99
17-10-2008, 11:49
Originariamente inviato da panta1978
Molti cetomedisti investono in borsa. Poi magari potete dire: "cazzi vostri che avete voluto fare i fenomeni". Ma vah beh.

Vado ad investire tutti i miei risparmi in Bibbie, Liturgie delle Ore, Messali ed agiografie autografate autentiche. Non chiamiamo povero chi ha soldi da investire in borsa perfavore.
Non dico che siano cazzi loro, non dico che se la siano cercata, la colpa e degli speculatori, non di chi a seguito i loro consigli in buona fede.
Ma non chiamiamoli poveri.

panta1978
17-10-2008, 11:49
Originariamente inviato da DeBe99
Ma non chiamiamoli poveri.
Non ancora...

wsim
17-10-2008, 11:53
Originariamente inviato da giorgiogio48

"Vediamo adesso nel crollo delle grandi banche che i soldi scompaiono, sono niente, e tutte queste cose che sembrano vere in realtà sono di secondo ordine".



ha ragione

scimmietta1
17-10-2008, 11:53
Originariamente inviato da wsim
ha ragione

vero.. basta un'ostia alla domenica e un sorso di vino e ci vivi fino a domenica prossima :unz:

lookha
17-10-2008, 11:54
scusate, ma a me sembra che Caritas sia ben attiva in questo periodo, o sbaglio?

xneo70
17-10-2008, 11:54
Originariamente inviato da DeBe99
Al di la delle cagate di Matzingher, che ci perdono in borsa sono gli investitori, non certo i poveri.

Concordo, e spero che questo porti ad insegnare qualcosa a qualcuno.

Loading