PDA

Visualizza la versione completa : Sindaco di Firenze si incatena davanti a Repubblica


agiaco
06-12-2008, 13:50
Siamo alla farsa.

Il sindaco di Firenze, al centro di un'inchiesta e di un'intercettazione in cui parlando al telefono diceva che un parco della sua città "lo fa cagare" e avrebbe preferito renderlo edificabile, a vantaggio di Ligresti che possiede i suoli e di Della Valle che vorrebbe farci uno stadio, al centro di altre polemiche per l'avviso di garanzia a due suoi assessori (uno dimissionario, uno addirittura candidato sindaco alle primarie), anzichè fare un gesto distensivo (o levarsi dalle palle), si incatena per protestare contro la linea editoriale di Repubblica sulla questione.

Vediamo se Veltroni, che ieri lo aveva difeso anche dai mugugni della sua base, oggi gli dice di finirla con le pagliacciate.

chemako
06-12-2008, 13:50
domenici :biifu:

agiaco
06-12-2008, 13:53
Per la precisione, l'assessore indagato che si presenta alle primarie, resistendo agli inviti dei vertici locali a farsi da parte, in perfetto stile Villari, è il genio già salito agli onori delle cronache per l'ordinanza anti lavavetri.

andrea.paiola
06-12-2008, 14:45
ma chi cavolo l'ha votato? :berto:
tutto sommato in alcuni casi sono per la giustizia popolare: che tutti i cittadini gli caghino in casa, sul pavimento

chemako
06-12-2008, 14:49
beh che domenici, cioni e pure i della valle non ce la raccontino tutta giusta è da mò che si sa
lui è leggermente permaloso :stordita:

Cayman Of Puppets
06-12-2008, 15:55
Dominici querelò anche Wikipedia (http://www.corriere.it/cronache/08_febbraio_29/domenici_sindaco_firenze_querela_wikipedia_658497e e-e6f2-11dc-84b2-0003ba99c667.shtml).

olly2
09-12-2008, 12:39
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Compagni-Spa/2051360&ref=hpsp

Altre possibili legnate per molte giunte rosse....

olly2
09-12-2008, 12:59
Anche a Trento la presunzione di innocenza ha un sapore beffardo. Prima delle elezioni un'inchiesta ha coinvolto i vertici dell'Autostrada A22, ipotizzando reati bipartisan: c'era un uomo di Forza Italia ma anche il presidente Silvano Grisenti, legatissimo al governatore pd della Provincia, Lorenzo Dellai. Grisenti viene accusato di corruzione, turbativa d'asta, tentata concussione per sponsorizzazioni e contratti da assegnare a società di suoi familiari: è l'uomo della 'magnadora', la mangiatoia. Una grana a poche settimane dalle elezioni? Dellai l'ha trasformata in un punto di forza, costringendo l'indagato a dimettersi senza se e senza ma. La condanna politica ha trasmesso negli elettori un'immagine di pulizia, contribuendo alla vittoria del centrosinistra. Ma lunedì 1 dicembre, tre settimane dopo il voto e 70 giorni dopo le dimissioni, si scopre che Grisenti ha ottenuto un incarico nell'ente presieduto da Dellai: un ufficio creato su misura per coordinare i programmi di cooperazione internazionale. "Ha il pieno diritto di tornare al lavoro", ha spiegato Dellai, citando la Costituzione. Sintetico il commento dell'interessato: "Ho una famiglia numerosa".

Un aneddoto delle elezioni a Trento.

seifer is back
09-12-2008, 13:39
Originariamente inviato da andrea.paiola
ma chi cavolo l'ha votato? :berto:


io no.

ma l'alternativa era ben peggiore.

firenze vive questo incubo da molti anni. Sei costretto a votare sta gente, perchè l'alternativa, ogni volta, è raccapricciante.

cmq in questa situazione, la colpa è anche dei cittadini. Per salvare la fiorentina, buona parte della città, è stata disposta a tutto. Ed adesso ne paghiamo tutti le conseguenze.

Quando si parla di calcio, le persone si rincoglioniscono.

slegolego
09-12-2008, 13:43
io ho sentito dire che i fiorentini lo votarono perche' c'aveva la moglie topa
:bhò:

Loading