PDA

Visualizza la versione completa : [Film] La Duchessa


wsim
31-12-2008, 09:57
http://www.zapster.it/pic/dvd/LaDuchessa_10380.jpg

“La duchessa” è un film biografico sugli anni giovanili di Lady Georgiana Spencer, andata in sposa nemmeno diciottenne al facoltoso Duca del Devonshire, William Cavendish.
Nel tardo ‘700, nonostante la diffusione delle idee liberali, la condizione della donna era ancora quella di un puro oggetto in un mondo totalmente maschilista e il film rappresenta bene questa situazione, ma anche l’intelligenza e la determinazione di Georgiana nel tentare di riscattarsi dal peso della sua condizione e dal rigido formalismo imposto dal suo ruolo sociale.
Sceneggiato in forma classica ed ambientato nelle intatte scenografie d’epoca dei palazzi inglesi e delle ville di campagna, il film segue con grande cura formale la vita matrimoniale e mondana di Georgiana, combattuta tra il distaccato ed algido marito, interessato soprattutto ad ottenere da lei un erede maschio, e le sue amicizie, tra le quali prevale l’affetto per Charles Grey, futuro primo ministro d’Inghilterra, anche se sarà soprattutto il curioso rapporto intessutosi tra lei, la sua amica Bess e il Duca stesso a condizionare la sua vita, che viene istintivo paragonare a quella della sua discendente Lady Diana, già sposa del vivente Carlo d’Inghilterra.

Georgiana è ottimamente interpretato da Keira Knightley, che per fortuna in questo film in costume fa dimenticare il pessimo “Orgoglio e pregiudizio” di cui era stata protagonista, perfetto Ralph Fiennes (il Duca) che riesce in maniera straordinaria nelle parti sgradevoli (lo ricorderete in ”Schindler’s list”), sempre di gran mestiere l’ormai anziana Charlotte Rampling (la madre di Georgiana).
Nell’insieme è un film di buona fattura, lo apprezzerà chi al cinema preferisce la qualità.

Globale ***





E con questa chiudo le recensioni 2008.
Con un cordiale "Buone visioni" a tutti voi per il 2009.

the_hi†cher
31-12-2008, 11:22
Ha un grande grandissimo difetto per me questo film... non coinvolge e non fa emozionare al punto che viene naturale parteggiare per il "cattivo" anzichè per chi subisce le angherie della sorte.
Lo metto alla pari con la Marie Antoinette della Coppola, bello e patinato nella confezione ma deludente nei contenuti.


e buon 2009 cinematografico anche a te, caro il mio dabliùsim :D

wsim
31-12-2008, 11:29
Originariamente inviato da the_hi†cher
Ha un grande grandissimo difetto per me questo film... non coinvolge e non fa emozionare al punto che viene naturale parteggiare per il "cattivo" anzichè per chi subisce le angherie della sorte.
Lo metto alla pari con la Marie Antoinette della Coppola, bello e patinato nella confezione ma deludente nei contenuti.

Non lo vedo come un difetto, paradossalmente credo che proprio questa freddezza di fondo sia quella che rappresenta meglio lo "status" dei personaggi coinvolti in quelle che erano tutto sommato esistenze quasi amorfe, volte più all'apparenza che alla sostanza e nelle quali le emozioni erano sostanzialmente represse...

Certo, per chi è spettatore e ricorda "Le relazioni pericolose" (però su un soggetto ben preciso e alquanto diverso) il paragone diventa ingeneroso...

the_hi†cher
31-12-2008, 11:40
Originariamente inviato da wsim
Non lo vedo come un difetto, paradossalmente credo che proprio questa freddezza di fondo sia quella che rappresenta meglio lo "status" dei personaggi coinvolti in quelle che erano tutto sommato esistenze quasi amorfe, volte più all'apparenza che alla sostanza e nelle quali le emozioni erano sostanzialmente represse...

Certo, per chi è spettatore e ricorda "Le relazioni pericolose" (però su un soggetto ben preciso e alquanto diverso) il paragone diventa ingeneroso... me ne rendo conto ma non riesco a vederlo come pregio, in quanto essere umano di sesso femminile ho il inscritto nel codice genetico l'assoluto bisogno di sciogliermi in lacrime di fronte ad una donna in costume settecentesco che lotta per affermare il suo diritto ad essere una persona completa e se non ci riesco mi sento incompleta io :D

fai conto che ho pianto con l'immenso Eastwood di Gran Torino (sì, l'ho arrubbato, ma poi l'obolo al cinema glielo verso a gennaio) :stordita:

wsim
31-12-2008, 12:09
Originariamente inviato da the_hi†cher
me ne rendo conto ma non riesco a vederlo come pregio, in quanto essere umano di sesso femminile ho il inscritto nel codice genetico l'assoluto bisogno di sciogliermi in lacrime di fronte ad una donna in costume settecentesco che lotta...

eh, vabbè... :D

sürfer
31-12-2008, 12:13
Originariamente inviato da the_hi†cher

Lo metto alla pari con la Marie Antoinette della Coppola, bello e patinato nella confezione ma deludente nei contenuti.




costumi, Kirsten (che merita sempre), ma soprattutto colonna sonora

per il resto assolutamente inutile

RombodiSuono
31-12-2008, 12:24
Su comingsoon ho visto lo special e mi ha dato l'impressione di un film inconsistente.
Avere questa impressione dalla pubblicità è abbastanza strano. :fagiano:

the_hi†cher
31-12-2008, 12:25
Originariamente inviato da wsim
eh, vabbè... :D hai detto niente :D


surfer, esatto. forse è ingeneroso dire che The Duchess non ha sostanza ma di certo non ha spirito ecco

Loading