PDA

Visualizza la versione completa : [Film] Gran Torino


wsim
12-03-2009, 21:40
Walt Kowalsky, protagonista di “Gran Torino” è Clint Eastwood nel film della sua vita.
L’anziano Walt, l’ultimo dei mohicani bianchi in un quartiere ormai tutto orientale, quando mima con indice e pollice una pistola puntata soffiando “Bang” dalla bocca , è il Biondo di Sergio Leone, è l’ispettore Callaghan, è lo stanco cowboy de “Gli Spietati”, il rude sergente di “Gunny”, è il duro di mille film nel suo personaggio.
E quella finta pistola è il suo addio al mito Eastwood, e la consacrazione definitiva dell’Eastwood grande raccontatore dell’America minore, con quei suoi film lineari, senza fronzoli, eppure mai banali. Un Eastwood che prende atto che l’America di Walt Kowalsky, quella delle Ford Gran Torino, è finita per sempre e che si può passare il testimone ad altri americani, non importa di che razza.
Potrei scrivere di questo film quello che già scrissi su Eastwood per “Changeling” o per “Million Dollar Baby”, ma questo film ha ancora tantissimo da dire…
E’ una splendida storia di conoscenza, di formazione e di amicizia, è l’elegia del rapporto tra maestro e allievo, racconta di coscienza e di fede, di ricordi, di culture diverse, di violenza e di speranza.
Walt Kowalsky è forse il più bel personaggio che Eastwood ha portato sullo schermo, c’è di tutto in lui, dalla cattiveria esplicita alla sottile ironia, dalla franchezza più sfrontata alla ritrosia pudica.

Nella vasta gamma di sensazioni umane che suscita il film, quella per me più emozionante è stata rivedermi nel giovane Tao, adolescente e lavoratore estivo in lavori pesanti e ingrati, in compagnia di omaccioni scafati e rotti a tutte le fatiche, burberi rudi e di poche parole, ma che mi hanno insegnato tanto sulla vita e sugli uomini, anche se sono cose che capisci poi lentamente, nel tempo.
E’ al loro ricordo che dedico queste righe.

Al vecchio Clint un grazie e i complimenti, perché è un grande che ormai non sbaglia un film.

Globale *****

Uanne
12-03-2009, 22:03
quando l'altra sera ho visto il trailer ho subito pensato che sarebbe stato il prossimo film che avrei visto. Che america ci aspetta wsim?

EnV
12-03-2009, 23:00
Da non sottovalutare l'evoluzione nei confronti della Chiesa.
Se in Million Dollar Baby ignorava deliberatamente i consigli del prete, pur andando a parlarci più per abitudine che per altro, in Gran Torino riesce a imporre le proprie regole ai meccanismi ecclesiastici. Infatti avremo una confessione-farsa, mentre la vera la fa con Tao, e la porta della cantina è proprio come la grata di un confessionale.

Il film è bello davvero.

aedo1.0
13-03-2009, 09:08
grazie di cuore per lo spoiler.

:zizi:

lnessuno
13-03-2009, 09:51
lo vedrò questo weekend... non vedo l'ora

the_hi†cher
13-03-2009, 10:15
Originariamente inviato da wsim
Walt Kowalsky, protagonista di “Gran Torino” è Clint Eastwood nel film della sua vita.
[...] è il suo ultimo personaggio, non poteva accomiatarsi in maniera migliore

I film di Clint dicono sempre più di quel che sembra a prima vista sullo scorcio di america che ci racconta. Questo è un film sulle radici, sull'america che non esiste più ma che può tornare a rivivere nelle tradizioni importate dai nuovi americani, quegli immigrati a cui si guarda sempre con sospetto ma che conservano un fortissimo senso della comunità e della condivisione, dei riti e della famiglia, dell'onore soprattutto che invece sono andati perduti nell'individualismo sfrenato a cui guarda la più moderna delle società.

Impossibile dire di più senza entrare nei dettagli che rendono piacevole la visione... e pregherei tutti di evitare di spiattellare qui tutto il film scena per scena, si possono raccontare le proprie sensazioni senza rovinare la sorpresa a chi ancora non l'ha visto

ce l'ho nel cuore da tre mesi e domani me lo rivedo su grande schermo, senza la voce graffiata del buon Clint non sarà lo stesso film ma ci si può accontentare

EnV
13-03-2009, 10:17
Originariamente inviato da aedo1.0
grazie di cuore per lo spoiler.

:zizi:


Chiedo scusa, ma comunque non è tanto spoiler, non rivela cose fondamentali a livello di trama.
Poi se è tanto grave cancellatelo proprio, visto che non posso più modificarlo.

Fran©esco
13-03-2009, 10:25
Originariamente inviato da the_hi†cher
è il suo ultimo personaggio, non poteva accomiatarsi in maniera migliore



in che senso? smette di interpretare personaggi o di girare film?

aedo1.0
13-03-2009, 10:26
personaggi.

the_hi†cher
13-03-2009, 10:27
Originariamente inviato da Fran©esco
in che senso? smette di interpretare personaggi o di girare film? di interpretarli, è il suo addio alle scene da attore. come regista credo che ne abbia ancora molte di storie da raccontare.

Loading