PDA

Visualizza la versione completa : Di Tav e di gallerie...


JackBabylon
25-03-2009, 11:00
e no, non si parla della Val di Susa, questa volta....

Stamattina leggevo su metro un articolo sulla tratta che dovrebbe collegare Roma e Milano in 3 ore e sorpresa....


....
Il merito è dello scavo di 73 chilometri di gallerie che attraversano gli Appennini tra Bologna e Firenze realizzando il sistema di tunnel più lungo del mondo.....

....
Ma sul tratto persistono molte polemiche, da parte di esperti e associazioni. Realizzato dalla RockSoil di Pietro Lunardi, fu lo stesso costruttore, divenuto poi ministro, a definirne i criteri di sicurezza. No alla galleria di servizio - la galleria parallela che consentirebbe di evacuare su un altro treno: è il sistema più adottato nel mondo - si è scelta un’unica canna con finestre laterali per la fuga. La normativa Ue fissa 250 metri di distanza tra queste finestre. Il decreto Lunardi del 2005 le sistema a «non più di 4 chilometri»
....


Ora mi dico, possibile che in Italia dobbiamo sempre aspettare che si verifichino tragedie prima di incazzarci?



qui l'articolo completo (http://www.metronews.it/news-italia/tav-bo-fi-nove-gallerie-e-molti-dubbi.html?Itemid=30457%3Fexp%3D1)

fred84
25-03-2009, 11:01
http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&threadid=1319396&highlight=tav
(mi parrebbe corretto continuare lí anche se un aspetto diverso della cosa)
:fagiano:

andrea.paiola
25-03-2009, 11:04
allora... IN TEORIA il problema dovrebbe essere risolto ( stile patch ) dal fatto che dovrebbero montare un dispositivo ( non chiedermi come funziona ) che dovrebbe comunque portare il treno all'uscita più vicina

questo sui treni che non si sa quando arriverrano, visto che i frecciarossa che ci sono adesso sono solo quelli vecchi ripitturati e sono senza dispositivo

ah comunque nella realtà ci sono uscite distanti 5 km percui comunque la normativa non è rispettata

JackBabylon
25-03-2009, 11:04
Originariamente inviato da fred84
http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&threadid=1319396&highlight=tav
(mi parrebbe corretto continuare lí anche se un aspetto diverso della cosa)
:fagiano:

Non l'avevo visto :fagiano:

andrea.paiola
25-03-2009, 11:06
http://media.panorama.it/media/foto/2009/03/24/49c90e3eed344_zoom.jpg

JackBabylon
25-03-2009, 11:06
Originariamente inviato da andrea.paiola
allora... IN TEORIA il problema dovrebbe essere risolto ( stile patch ) dal fatto che dovrebbero montare un dispositivo ( non chiedermi come funziona ) che dovrebbe comunque portare il treno all'uscita più vicina

questo sui treni che non si sa quando arriverrano, visto che i frecciarossa che ci sono adesso sono solo quelli vecchi ripitturati e sono senza dispositivo

Avevo letto della soluzione, ma è da pazzi anche perchè presupponi che in caso di qualsiasi guasto il treno sia in grado ancora di muoversi...

se deraglia, se c'è un crollo, ecc hai voglia ad avere patch...

Nuvolari2
25-03-2009, 11:06
mi pare strano che il costruttore in conflitto di interessi decida per una soluzione meno redditizia e più pericolosa...

:master:

andrea.paiola
25-03-2009, 11:08
Originariamente inviato da JackBabylon
Avevo letto della soluzione, ma è da pazzi anche perchè presupponi che in caso di qualsiasi guasto il treno sia in grado ancora di muoversi...

se deraglia, se c'è un crollo, ecc hai voglia ad avere patch...
la risposta ufficiale è che i deragliamenti e i crolli sono troppo improbabili per essere presi in considerazione :bhò:

andrea.paiola
25-03-2009, 11:08
Originariamente inviato da Nuvolari2
mi pare strano che il costruttore in conflitto di interessi decida per una soluzione meno redditizia e più pericolosa...

:master:
dipende... se devono stare entro budget/ tempo di lavori c'è poco da fare

indre
25-03-2009, 11:10
Originariamente inviato da JackBabylon
Avevo letto della soluzione, ma è da pazzi anche perchè presupponi che in caso di qualsiasi guasto il treno sia in grado ancora di muoversi...

se deraglia, se c'è un crollo, ecc hai voglia ad avere patch...

Allora un aereo? cosa cambia? se ha un guasto cade e addio.

Loading