PDA

Visualizza la versione completa : Consiglio su come improntare una carriera


sgr4ng
17-04-2009, 13:56
Salve a tutti,
sono un neolaureato in ingegneria informatica e mi piacerebbe diventare
un analista programmatore.
In questo forum ci sarà sicuramente qualcuno che ricopre il
ruolo che mi piacerebbe avere, per questo motivo vorrei chiedervi alcuni
consigli su come indirizzare la mia formazione o la mia carriera.
Capisco che non è una normale richiesta di informazioni :)
Mi sono laureato da meno di un mese (laurea triennale) e durante
l'università ho creato due software (un sito gesionale e un sito per la
tesi di laurea), adesso sto cercando la prima esperienza lavorativa.
Vorrei specializzarmi in ambito .NET, visto che mi appassiona e che la
mia tesi tratta di SharePoint, ASP.NET e C#. Il mio dubbio è come
arrivare alla figura dell'analista programmatore, se passare prima dal
programmatore, se cercare un tirocinio formativo per analisti
programmatori junior oppure se fare qualche corso di specializzazione o
qualche certificazione microsoft. E poi tra le aziende, quale scegliere?
Aziende di consulenza o software house? Aziende piccole, medie o grandi?
Probabilmente se facessi scelte sbagliate, prima o poi, arriverò
comunque a ricoprire quel ruolo, però so che dei buoni consigli da parte
degli addetti ai lavori possono rendere il percorso migliore in termini
di conoscenze acquisite e forse anche di tempo. Ad ogni modo farò tesoro
di qualunque suggerimento vogliate donarmi.
Grazie a tutti

Giordano

pierinoilgrande
18-04-2009, 08:17
Ciao !

Io sono diventato analista programmatore SENZA laurea e ti posso dire che per le tue esperenze lavorative non serve lo studio universitario. Non ha niente a che vedere, te ne renderai conto...

Con questo NON voglio scoraggiarti, visto che tutto e' conoscenza !

Io ti consiglio di cercare una grande azienda e presentarti come candidato; (Le piccole societa' lasciale ad altri....)

Tantissimi Auguri !


__________________
http://www.networkmarketingitalia.com

cavicchiandrea
18-04-2009, 10:08
@sgr4ng ciao e benvenuto, sposto su off-topic + attinente

Ph:l
18-04-2009, 11:52
ho letto "come improntare una chitarra"

dvds
18-04-2009, 11:56
Ma anche quando parli vai a capo ogni 50 caratteri?

Ph:l
18-04-2009, 11:57
Originariamente inviato da dvds
Ma anche quando parli vai a capo ogni 50 caratteri?

no dice "controlpiùvi"

l'evangelista
18-04-2009, 13:11
il periodo non è dei migliori, fossi in te penserei a guardare le offerte di lavoro/formazione e provare con quelle li anzichè pianificare "a tavolino".

ad esempio anni fa vinsi un concorso per un corso di formazione in un'azienda-satellite della IBM, i migliori del corso venivano presi per uno stage e quindi per un contratto di un paio di anni (al quale poi seguiva l'assunzione a tempo indeterminato)

frequentai solo il corso, il resto lasciai perdere visto che vedo un contratto a tempo indeterminato come una galera; però ricordo che i laureati venivano pagati piu dei diplomati.

in che citta vivi? magari posso darti qualche indirizzo utile.

albgen
18-04-2009, 13:14
Originariamente inviato da sgr4ng
Salve a tutti,
sono un neolaureato in ingegneria informatica e mi piacerebbe diventare
un analista programmatore.
In questo forum ci sarà sicuramente qualcuno che ricopre il
ruolo che mi piacerebbe avere, per questo motivo vorrei chiedervi alcuni
consigli su come indirizzare la mia formazione o la mia carriera.
Capisco che non è una normale richiesta di informazioni :)
Mi sono laureato da meno di un mese (laurea triennale) e durante
l'università ho creato due software (un sito gesionale e un sito per la
tesi di laurea), adesso sto cercando la prima esperienza lavorativa.
Vorrei specializzarmi in ambito .NET, visto che mi appassiona e che la
mia tesi tratta di SharePoint, ASP.NET e C#. Il mio dubbio è come
arrivare alla figura dell'analista programmatore, se passare prima dal
programmatore, se cercare un tirocinio formativo per analisti
programmatori junior oppure se fare qualche corso di specializzazione o
qualche certificazione microsoft. E poi tra le aziende, quale scegliere?
Aziende di consulenza o software house? Aziende piccole, medie o grandi?
Probabilmente se facessi scelte sbagliate, prima o poi, arriverò
comunque a ricoprire quel ruolo, però so che dei buoni consigli da parte
degli addetti ai lavori possono rendere il percorso migliore in termini
di conoscenze acquisite e forse anche di tempo. Ad ogni modo farò tesoro
di qualunque suggerimento vogliate donarmi.
Grazie a tutti

Giordano

è possibile leggere la tua tesi?

TeoB
18-04-2009, 14:22
Io sono entrato in questo 3d perchè ho letto "consiglio su come importunare una cameriera" :stordita:

gabip87
18-04-2009, 15:09
Originariamente inviato da TeoB

Io sono entrato in questo 3d perchè ho letto "consiglio su come importunare una cameriera" :stordita:

siamo in due :stordita:

Loading