PDA

Visualizza la versione completa : [Barzelletta] io, un medico e un preside


bootzenn
07-05-2009, 21:00
non voglio prendere posizione però un po' mi fa riflettere...

se io assisto ad un crimine o a qualsiasia altra situazione di illegalità ho il dovere/diritto civico di denunciare l'accaduto?

se assisto ad una rapina, conosco il rapinatore è mio diritto/dovere denunciare e testimoniare? se tutti sanno che io so e non testimonio sono perseguibile penalmente?

se vedo la targa di un auto-pirata che investe un pedone e non si ferma è mio dovere fornire la targa alle autorità?

perchè altre categorie di lavoratori non hanno questo diritto/dovere? o non lo vogliono??

non voglio negare le cure o l'istruzione a nessuno, perchè le considero 2 cose fondamentali in un paese civile....

ma io, un medico e un preside siamo così tanto diversi??

allora non potremo mai far parte insieme della mitica barzelletta....( :mame: )

scimmietta1
07-05-2009, 21:12
Originariamente inviato da bootzenn
non voglio prendere posizione però un po' mi fa riflettere...

se io assisto ad un crimine o a qualsiasia altra situazione di illegalità ho il dovere/diritto civico di denunciare l'accaduto?

se assisto ad una rapina, conosco il rapinatore è mio diritto/dovere denunciare e testimoniare? se tutti sanno che io so e non testimonio sono perseguibile penalmente?

se vedo la targa di un auto-pirata che investe un pedone e non si ferma è mio dovere fornire la targa alle autorità?

perchè altre categorie di lavoratori non hanno questo diritto/dovere? o non lo vogliono??

non voglio negare le cure o l'istruzione a nessuno, perchè le considero 2 cose fondamentali in un paese civile....

ma io, un medico e un preside siamo così tanto diversi??

allora non potremo mai far parte insieme della mitica barzelletta....( :mame: )

non mi risulta che essere immigrato sia reato :fagiano:

bootzenn
07-05-2009, 22:35
l'immigrazione non è reato
la clandestinità è reato

Fran©esco
07-05-2009, 22:44
Originariamente inviato da bootzenn
l'immigrazione non è reato
la clandestinità è reato

neanche considerarsi fieramente (ma stolidamente) dei sottoprodotti del peggiore schizzo di chuck norris, lo è, purtroppo.

Fran©esco
07-05-2009, 22:48
Originariamente inviato da Alboino
No, ti prego, poi arriva il ministro per il ban in seguito a critiche alla persona inveche che all'operato e sgrida tutti. :cry:

Ma io sto aspirando alla carica di Ministro per le circolocuzioni offensive incapsulate all'interno di elevate opinioni culturali un po' snob da salottino di sinistra.

miki.
07-05-2009, 22:49
Originariamente inviato da Alboino
No, ti prego, poi arriva il ministro per il ban in seguito a critiche alla persona inveche che all'operato e sgrida tutti. :cry: :D

scimmietta1
07-05-2009, 23:44
Originariamente inviato da bootzenn
l'immigrazione non è reato
la clandestinità è reato

in che mondo parallelo e secondo quali regole? :D

soichiro
07-05-2009, 23:58
Originariamente inviato da bootzenn
l'immigrazione non è reato
la clandestinità è reato

trovo più esecrabile e degno di essere considerato reato tenere in stato di semischiavitù i poveri cristi che vengono in italia per lavorare che è voluto una parte intollerante del paese (vuoi per ignoranza, stupidità o mero interesse economico).
la salute e l'istruzione sono un diritto di tutti a prescindere dal sesso religione, razza e idee politiche, oppure rivogliamo i delatori di stampo fascista??? e poi passiamo all'appartheid ed infine ai campi di sterminio???? .


Piuttosto impegnamoci a creare una società civile in cui i furbi, senza scrupoli e morale possano vivere e lucrare sugli altri.

osvi
08-05-2009, 00:51
l'altro giorno in un bus extraurbano l'autista ha chiesto i documenti ad un ragazzo indiano perchè pensava che non li avesse

questo è razzismo, e non ha niente a che vedere con il segnalare un auto pirata

hfish
08-05-2009, 00:55
Originariamente inviato da bootzenn
non voglio prendere posizione però un po' mi fa riflettere...

se io assisto ad un crimine o a qualsiasia altra situazione di illegalità ho il dovere/diritto civico di denunciare l'accaduto?

se assisto ad una rapina, conosco il rapinatore è mio diritto/dovere denunciare e testimoniare? se tutti sanno che io so e non testimonio sono perseguibile penalmente?

se vedo la targa di un auto-pirata che investe un pedone e non si ferma è mio dovere fornire la targa alle autorità?

perchè altre categorie di lavoratori non hanno questo diritto/dovere? o non lo vogliono??

non voglio negare le cure o l'istruzione a nessuno, perchè le considero 2 cose fondamentali in un paese civile....

ma io, un medico e un preside siamo così tanto diversi??

allora non potremo mai far parte insieme della mitica barzelletta....( :mame: )

la clandestinità non è ancora reato

Loading