PDA

Visualizza la versione completa : che strano concetto di giustizia...


Druzya
05-06-2009, 12:18
...che si vuole proporre impedendo ai magistrati di ricorrere in appello con una sentenza di assoluzione.

fonte (http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/altrenotizie/visualizza_new.html_986843364.html)

la scusa, poi, e' patetica. "per i magistrati e' lavoro". Si, ma lavorano per noi.

Federico82
05-06-2009, 12:19
Originariamente inviato da Druzya
...che si vuole proporre impedendo ai magistrati di ricorrere in appello con una sentenza di assoluzione.

fonte (http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/altrenotizie/visualizza_new.html_986843364.html)

la scusa, poi, e' patetica. "per i magistrati e' lavoro". Si, ma lavorano per noi.

COME?!

Vabbè, ma allora aboliamo i codici e vaffanculo, si fa prima :yuppi: :yuppi:

sustia
05-06-2009, 12:21
Questo è il primo passo, poi impediranno anche di indagare..oddio, siamo già sulla buona strada.

Quell'elemento è molto pericoloso, perché per farsi i cazzi suoi mette a repentaglio diversi procedimenti.

Nkosi
05-06-2009, 12:21
non è mica una novità sta legge del centrodestra.
Alla faccia di chi dice che destra e sinistra sono la stessa cosa

Nkosi
05-06-2009, 12:22
Originariamente inviato da sustia
Questo è il primo passo, poi impediranno anche di indagare

ci stanno già provando con la legge che limita le intercettazioni

sustia
05-06-2009, 12:24
Originariamente inviato da Nkosi
ci stanno già provando con la legge che limita le intercettazioni
Difatti ho aggiunto
oddio, siamo già sulla buona strada. :mame:

Nkosi
05-06-2009, 12:26
Originariamente inviato da sustia
Difatti ho aggiunto :mame:

si ma i personaggi che frequentano sto forum ultimamente meglio portarsi avanti e essere precisi prima di beccarsi del sinistro a caso (almeno ce lo diano per un motivo preciso) :mame:

Pastore12
05-06-2009, 12:54
Beh, ma è risaputa la fiducia del presidente del consiglio nella magistratura, almeno quando le sentenze sono di assoluzione.

Questo è il primo che ho trovato...

Palermo, 20 feb.- (Adnkronos) - Dopo l'assoluzione in primo grado, la prima sezione della Corte d'assise d'appello di Palermo ha condannato a 22 anni Maurizio Gentile, imputato dell'omicidio del libraio Livio Portinaio, ucciso il 9 novembre 2000 a Palermo. Gentile, che era in stato di liberta', e' stato arrestato dai carabinieri subito dopo la sentenza di condanna. Il collegio presieduto dai Innocenzo La Mantia, a latere Alfredo Montalto, ha accolto la richiesta del pg Rosalba Scaduto e della parte civile, rappresentata dagli avvocati Giuseppe e Turi Lombardo, liquidando delle provvisionali da 65 mila euro in favore della vedova e dei figli della vittima e da 5 mila euro ciascuno ai fratelli. Per lo stesso omicidio si sta celebrando, con rito abbreviato, davanti a un'altra sezione della Corte d'assise d'appello, un processo anche contro il presunto complice di Gentile, Ivan Sestito. Anche quest'ultimo era stato assolto in primo grado.

E mi domando quanti altri ce ne siano...

spizzico
05-06-2009, 12:56
Originariamente inviato da Druzya
...che si vuole proporre impedendo ai magistrati di ricorrere in appello con una sentenza di assoluzione.

fonte (http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/altrenotizie/visualizza_new.html_986843364.html)

la scusa, poi, e' patetica. "per i magistrati e' lavoro". Si, ma lavorano per noi.

se valesse anche per sentenze in primo grado, magari, così si talgia le balle da solo. :D

Mick The Rabbit
05-06-2009, 13:00
come in america...

Loading