PDA

Visualizza la versione completa : Scritture Contabili (Variazioni Delle Movimentazioni)


Conetti
21-08-2009, 17:10
Ciao Ragazzi, sto svolgendo alcune Scritture Contabili come compiti delle vacanze della mia scuola e sono arrivato ad un esercizio in cui ho un dubbio.
La movimentazione intervenuta è la seguente:


Riscossa fattura differita n. 184 sulla ditta Riccardo Fiorenzi relativa alla vendita di n. 15 prodotti Alfa a 17 euro l'uno, sconto 10%, IVA ordinaria

Io ho fatto la relativa Scrittura Contabile in questo modo:


Diminuzione Crediti VFP DXA € 255
IVA n/s debito VFP DXA € 51
Sconti Passivi VE- SXD € 30,6
Aumento Denaro Cassa VFA SXD € 275,4

Per vedere la tabella con i vari valori in Sinistra Dare e in Destra Avere potete andare a questo link (http://img11.imageshack.us/img11/1774/scritturecontabili.gif)
Vorrei sapere se queste Variazioni sono corrette e, in caso siano sbagliate, di farmi notare l'errore :)
Ringrazio Anticipatamente tutti gli utenti che prenderanno parte alla Discussione
:ciauz:

catrin
21-08-2009, 19:16
no: l'iva a debito non la devi rilevare al momento della riscossione della fattura, ma al momento dell'emissione.

dovrei avere la fattura davanti per capire meglio. Mi vengono in mente due modi.
1.
1.a EMISSIONE FATTURA
A - merci c/vendite € 255
A - iva ns debito € 45,90 (nel caso in cui lo sconto sia calcolato sul costo delle merci senza iva)
D - crediti v/clienti € 275,40
D - sconti comm.li pax € 25,50

1.b INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) € 275,40
A - crediti v/clienti € 275,40

2
2.a EMISSIONE FATTURA
D - crediti v/clienti € 306
A - merci c/vendite € 255
A - iva ns debito € 51

2.b INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) 275,40
D - sconti comm.li pax 30,6
A - crediti v/clienti € 306

Il secondo metodo è più pratico che teorico :D
Nella realtà, con la fattura davanti viene tutto da sé; in ogni caso è importante rilevare subito (al momento dell'emissione della fattura) l'iva a debito.

fcaldera
21-08-2009, 19:24
Originariamente inviato da catrin
no: l'iva a debito non la devi rilevare al momento della riscossione della fattura, ma al momento dell'emissione.

dovrei avere la fattura davanti per capire meglio. Mi vengono in mente due modi.
1.
1.a EMISSIONE FATTURA
A - merci c/vendite € 255
A - iva ns debito € 45,90 (nel caso in cui lo sconto sia calcolato sul costo delle merci senza iva)
D - crediti v/clienti € 275,40
D - sconti comm.li pax € 25,50

1.b INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) € 275,40
A - crediti v/clienti € 275,40

2
2.a EMISSIONE FATTURA
D - crediti v/clienti € 306
A - merci c/vendite € 255
A - iva ns debito € 51

2.b INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) 275,40
D - sconti comm.li pax 30,6
A - crediti v/clienti € 306

Il secondo metodo è più pratico che teorico :D
Nella realtà, con la fattura davanti viene tutto da sé; in ogni caso è importante rilevare subito (al momento dell'emissione della fattura) l'iva a debito.


io usavo la prima versione

peccato solo che nella realtà non sia possibile comprare un'alfa a diciassette euro...

Alex D.
21-08-2009, 19:26
ma non si parla di emissione fattura, ma di riscossione

INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) € 275,40
A - crediti v/clienti € 275,40

catrin
21-08-2009, 19:27
Originariamente inviato da fcaldera
io usavo la prima versione

peccato solo che nella realtà non sia possibile comprare un'alfa a diciassette euro...

no, ma sono proprio due situazioni diverse, dipende da quando e come viene concordato lo sconto. cmq sì, il metodo 1 è IL METODO. :D

Ocerusico
21-08-2009, 19:27
Originariamente inviato da fcaldera

peccato solo che nella realtà non sia possibile comprare un'alfa a diciassette euro...

questa è da domenix :madai!?:

fcaldera
21-08-2009, 19:28
Originariamente inviato da Alex D.
ma non si parla di emissione fattura, ma di riscossione

INCASSO FATTURA
D - cassa (banca) € 275,40
A - crediti v/clienti € 275,40


ok ma se riscuoti una fattura prima l'avrai anche emessa... anche se non è richiesto esplicitamente non è sbagliato rilevare questa operazione separatamente.

fcaldera
21-08-2009, 19:30
Originariamente inviato da Ocerusico
questa è da domenix :madai!?:

...No, no es domenix / lo que tu sientes / se llama obsecion,
una ilusion en tu pensamiento, que te hace hacer cosas, asi
funciona el corazon...

:D

Alex D.
21-08-2009, 19:36
Originariamente inviato da catrin
no, ma sono proprio due situazioni diverse, dipende da quando e come viene concordato lo sconto. cmq sì, il metodo 1 è IL METODO. :D

in effetti bisognerebbe sapere se lo sconto era già previsto quando è stata emessa la fattura, altrimenti lo si rivela al momento del pagamento e si deve anche aggiustare l'iva

catrin
21-08-2009, 19:38
Originariamente inviato da Alex D.
in effetti bisognerebbe sapere se lo sconto era già previsto quando è stata emessa la fattura, altrimenti lo si rivela al momento del pagamento e si deve anche aggiustare l'iva

credo che nella teoria, lo sconto comm.le sia quello accordato prima, quindi le scritture fatte col metodo 1. Nel secondo caso si dovrebbe parlare di abbuoni/ribassi, per i quali non c'è bisogno dell'aggiustamento dell'iva.

Loading