PDA

Visualizza la versione completa : Dodici scuole chiuse fra la Sicilia e la Calabria


lnessuno
16-10-2009, 14:22
http://paoblog.wordpress.com/2009/10/16/14600/


Nota di Pao: Qualche mese fa durante un’intervista, Caterina Balivo alla domanda:

Ha visto le polemiche sui voti troppo alti nelle maturità al Sud?

Rispondeva affermando che “Sono più alti perché noi siamo più bravi.

Senza nulla togliere agli studenti meritevoli, di qualsiasi regione italiana, credo che non si possa trascurare quest’abitudine a cercare la via più breve…

°°°

Dodici scuole chiuse fra la Sicilia e la Calabria, sette arresti, duecento denunce. È il bilancio dell’operazione Atena che ha messo a segno la Guardia di finanza. Gli indagati devono rispondere tra l’altro di associazione per delinquere finalizzata al rilascio di «diplomi facili».

L’organizzazione aveva base prevalentemente a Gela, Licata e Catania , ma con ramificazioni nel resto dell’Isola e in Calabria. Grazie ad un complesso sistema si facevano apparire come effettivamente realizzate attività scolastiche (frequenza, didattica, esami e così via) in realtà mai realizzate. Ne avrebbero usufruito studenti di tutta Italia che pagavano da 3000 a 5000 euro per un diploma di scuola secondaria.

A seconda del prezzo pagato veniva concesso anche di «costruire false carriere scolastiche ad hoc sostenendo esami, anch’essi pilotati, per saltare qualche anno». Una truffa messa in atto, sottolineano le Fiamme gialle, «anche attraverso il coinvolgimento dei docenti i quali si prestavano alle falsificazioni dei registri e dei vari atti d’esame, coscienti della scarsissima preparazione degli studenti.

Alla redazione di atti falsi partecipava anche personale amministrativo in servizio presso gli istituti scolastici, consentendo l’iscrizione di alunni anche se privi dei requisiti necessari, ed addirittura, in alcuni casi, effettuando iscrizioni al quinto anno pochi giorni prima di sostenere l’esame di Stato».

L’attività illegale si realizzava anche attraverso il coinvolgimento dei docenti i quali si prestavano alle falsificazioni dei registri e dei vari atti d’esame, coscienti della scarsissima preparazione degli studenti. Alla redazione di atti falsi partecipava anche personale amministrativo in servizio presso gli istituti scolastici, consentendo l’iscrizione degli alunni anche se privi dei necessari requisiti previsti e addirittura, in alcuni casi, effettuando iscrizioni al quinto anno pochi giorni prima di sostenere l’esame di Stato.

Le indagini, condotte attraverso la meticolosa analisi degli atti e dei registri, nonchè attraverso attività tecniche, hanno permesso di individuare oltre quattrocento diplomi rilasciati illegittimamente ovvero sulla scorta di false attestazioni. Si è appurato che gli studenti, oltre a non frequentare, sostenevano esami farsa in quanto dall’esito del tutto scontato.

La predisposizione di un vero e proprio sistema collaudato ha permesso il progressivo espandersi dell’area d’azione dell’organizzazione, che si è ramificata in territorio siciliano e calabrese, anche grazie a centri studi affiliati, istituiti al fine di procacciare gli studenti cui rilasciare diplomi facili.

Le persone denunciate sono oltre duecento e i reati contestati, oltre all’associazione per delinquere finalizzata a ottenere ingenti profitti attraverso la produzione di carriere scolastiche falsate con la corruzione di dirigenti e ispettori, vanno dal falso in atto pubblico alla rivelazione di segreti d’ufficio, dall’omissione di atti d’ufficio all’attestazione di false identità, dal favoreggiamento personale alla truffa perpetrata con false attestazioni mediche.

Non manca la frode fiscale a cui si sarebbero dedicati alcuni gestori di società_ cui facevano capo gli istituti sequestrati.



:biifu:

aeterna
16-10-2009, 15:06
Originariamente inviato da lnessuno
:biifu:


pensavo fosse il solito thread contro la gelmini e invece...


:malol:

indre
16-10-2009, 18:59
Ah si?!?!
guarda che li ci vanno i ricconi del nord che possono permettersi 5000 per passare un'esame!!
La prossima volta informati!!!


cmq che tristezza.

agiaco
16-10-2009, 19:05
Le scuole chiuse sono ovviamente scuole private, i famosi diplomifici gestiti da associazioni di amici degli amici ai quali quella incompetente della Gelmini ha consentito anche di fare gli esami di stato in casa, anzichè, come una volta, di mandare i propri alunni a sostenerli presso le scuole statali (dove venivano puntualmente bocciati per la loro preparazione).

E' noto che queste scuole private sono associazioni a delinquere dove se paghi vieni promosso, per questo ci fu una sollevazione quando Mariastella e prima di lei quell'altro genio della Moratti hanno consentito di farsi gli esami in casa.

Ma del resto se lei sostiene l'esame da avvocato a reggio Calabria per essere promossa, perchè un figlio di papà che paga la retta nella scuola di qualche associazione di CL dovrebbe andare a farsi bocciare all'esame di stato nella scuola pubblica? E questi sono i ruisultati, speriamo le chiudano tutte.

fred84
16-10-2009, 19:30
:popcorn:

aeterna fail

lnessuno
16-10-2009, 19:31
Originariamente inviato da fred84
:popcorn:

aeterna fail

scusa che c'entra aeterna stavolta? :master:

fred84
16-10-2009, 19:37
Originariamente inviato da lnessuno
scusa che c'entra aeterna stavolta? :master: la risposta che ha dato confrontata con quella "un pò" più argomentata di agiaco?

DesertStorm
16-10-2009, 23:26
Originariamente inviato da agiaco
Le scuole chiuse sono ovviamente scuole private, i famosi diplomifici gestiti da associazioni di amici degli amici ai quali quella incompetente della Gelmini ha consentito anche di fare gli esami di stato in casa, anzichè, come una volta, di mandare i propri alunni a sostenerli presso le scuole statali (dove venivano puntualmente bocciati per la loro preparazione).


si, perchè sono nate grazie alla gelmini e quando prodi governava non esistevano

ma va va

comunisti.... tuttu uguali... :unz:

zioAttila
16-10-2009, 23:48
Originariamente inviato da DesertStorm
si, perchè sono nate grazie alla gelmini e quando prodi governava non esistevano

ma va va

comunisti.... tuttu uguali... :unz:

Chissà chi ha aumentato i finanziamenti alle private ...

E chissà chi ha parificato il punteggio per i prof che lavorano nelle private a quello dei precari che lavorano nella scuola statale! Basterebbe che il servizio in tali scuole non fosse valutato ai fini del punteggio in graduatoria pubblica e un bel po' di questi diplomifici chiuderebbero.

marco#linuxbox
16-10-2009, 23:56
Originariamente inviato da DesertStorm
.........

comunisti.... tuttu uguali... :unz:

cominci a sfrancicare i zebedei, se nn te l'ha ancora detto nessuno ci penso io, è uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo.

:98:

Loading