PDA

Visualizza la versione completa : E' morta Alda Merini


agiaco
01-11-2009, 19:23
Ultima grande poetessa contemporanea, rinchiusa in manicomio e sottoposta ad elettroshock, amante di Dino Campana e grande intellettuale.

Davide
01-11-2009, 19:47
sei pi¨ rapido di Wikipedia

agiaco
01-11-2009, 19:50
perchŔ paiola Ŕ al cesso.

agiaco
01-11-2009, 20:17
mentre io dovrei andare a scuola, visto che la merini una cosa ha condiviso con Campana, il ricovero coatto e la malattia mentale, il sesso dubito per questioni anagrafiche.

astro
01-11-2009, 20:22
ho frequentato ed adoro stare con persone con disagi psichici
il loro piano di lettura sulla vita Ŕ spesso sorprendente
l'unica cosa importante e non lasciarli chiudere in loro stessi

...e vale per ogni essere vivente

ricordo sempre con piacere la barzelletta del "matto" che dalla recinzione del giardino chiede al passante: scusi, ma quanti siete lý dentro?

rebelia
01-11-2009, 22:28
Originariamente inviato da astro
ho frequentato ed adoro stare con persone con disagi psichici
il loro piano di lettura sulla vita Ŕ spesso sorprendente
l'unica cosa importante e non lasciarli chiudere in loro stessi

...e vale per ogni essere vivente

ricordo sempre con piacere la barzelletta del "matto" che dalla recinzione del giardino chiede al passante: scusi, ma quanti siete lý dentro?

che brutto epitaffio :fagiano:

a me piaceva il modo semplice con cui parlava: spiccava abbastanza, in un mondo di mr e mrs lei non sa chi sono io; sono contenta che abbia avuto il giusto riconoscimento ancora in vita, almeno un po' se l'e' "goduto"

andrea.paiola
02-11-2009, 00:55
Originariamente inviato da agiaco
perchŔ paiola Ŕ al cesso.
sono tonnato

http://ecoalfabeta.blogosfere.it/images/febbraio%202009/tonno_tuna.jpg

:domenix:



conosciuta ben poco, sembrava una persona interessante

astro
02-11-2009, 17:17
Originariamente inviato da rebelia
che brutto epitaffio :fagiano:

a me piaceva il modo semplice con cui parlava: spiccava abbastanza, in un mondo di mr e mrs lei non sa chi sono io; sono contenta che abbia avuto il giusto riconoscimento ancora in vita, almeno un po' se l'e' "goduto"

era un mezzo pensierino, proprio perchŔ non si confondesse con qualcosa di pi¨ pretenzioso di cui sarei indegno :mem:

certo che parlare di "giusto riconoscimento", per chi dopo aver vissuto nell'indigenza Ŕ morto in totale povertÓ di mezzi, con sostegno minimo (e forse meno...) delle istituzioni
Ŕ un po' improprio, anche se era apprezzata e famosa

le uniche parole spendibili potrebbero essere solo le sue stesse "parole",
semplici, luminose e taglienti

come queste:

Non voglio che tu muoia, no.
Se tu tremassi nella morte,
io cadrei come una foglia al vento,
eppure con le mie grida e i miei sospiri
io ti uccido ogni giorno;
ogni giorno accelero la tua morte,
sperando che anche per me sia la fine
e mi domando dove Dio stia
in tanta collisione di anime,
come permetta questo odio senza rispetto,
e brancolo nel buio della follia
cercando il tentacolo della scienza.

rebelia
02-11-2009, 23:31
Originariamente inviato da astro
certo che parlare di "giusto riconoscimento", per chi dopo aver vissuto nell'indigenza Ŕ morto in totale povertÓ di mezzi, con sostegno minimo (e forse meno...) delle istituzioni
Ŕ un po' improprio, anche se era apprezzata e famosa

magari sbaglio, ma da quanto ho capito, era (anche?) una scelta personale, piu' che una negligenza della societa' :fagiano:

astro
02-11-2009, 23:51
Originariamente inviato da rebelia
magari sbaglio, ma da quanto ho capito, era (anche?) una scelta personale, piu' che una negligenza della societa' :fagiano:

sicuramente non ci teneva a far shopping col Cayenne...

ma 4/5 anni fa arriv˛ a chiedere un sostegno, al comune di milano credo, quindi non aveva un vero e proprio intento di vivere con quel che aveva

Loading