PDA

Visualizza la versione completa : [sindacale] contratto commercio


Jeyne
11-11-2009, 14:20
Mio marito lavora come commesso per una grossa catena di videogiochi.
Nel suo negozio ci sono solo lui e il responsabile.
Lavora a tempo indeterminato part time.
Circa un anno fa gli hanno offerto di lavorare a 40 ore, ma ha rifiutato per motivi familiari (padre molto malato e madre sola).

Il guaio
Tutto procedeva a meraviglia fino a quando non ha cambiato responsabile (non è la prima volta che accade e con gli altri responsabili non ci sono stati problemi).
Questo invece pretende di che lui faccia tantissimo straordinari, fregandose dei motivi personali che hanno portato mio marito a scegliere quel tipo di contratto di lavoro. Esempio:

- oggi lavora 7 ore invece di 4
- ieri ha lavorato dalle 10 (apertura) alle 19.30 (chiusura) = 9.30 ore senza neppure un minuto di intervallo (mentre il caro responsabile ha fatto giusto le sue 8 ore e si è ovviamente preso una pausa)
Notare anche che ieri il padre è stato operato e mio marito non ha potuto andare a trovarlo.

Le mie domande agli esperti riguardano la normativa del contratto del commercio:
- in primis cosa è previsto per pause, dopo quante ore uno ha diritto ad una pausa?
- il lavoratore può rifiutarsi di fare gli straordinari?
- quante ore di straordinario è possibile chiedere ad un part time (mi pare di aver sentito che c’è una limitazione?

grazie

debug
11-11-2009, 14:22
Originariamente inviato da Jeyne
Le mie domande agli esperti riguardano la normativa del contratto del commercio:
- in primis cosa è previsto per pause, dopo quante ore uno ha diritto ad una pausa?
- il lavoratore può rifiutarsi di fare gli straordinari?
- quante ore di straordinario è possibile chiedere ad un part time (mi pare di aver sentito che c’è una limitazione?
- 6 ore (non è un diritto, in teoria è un obbligo!)
- sì
- non lo so


Ciao!

debug
11-11-2009, 14:23
doppio

agiaco
11-11-2009, 14:40
la cosa è molto complessa.

Innanzitutto dipende che tipo di part-time fa, se verticale (lavora ad orario pieno ma solo alcuni giorni della settimana) o orizzontale (lavora ogni giorno ma poche ore).
In questo secondo tipo di part-time, le ore lavorate extra, ma fino all'orario normale di lavoro per chi non ha part-time, sono definite lavoro supplementare, non straordinario, e soggette ad altra disciplina.

In tal caso deve essere il CCNL a prevedere quante ora di supplementare si possono fare, a quali condizioni, ecc...

ti rimando qui per un quadro d'insieme:

http://www.wikilabour.it/Lavoro%20a%20tempo%20parziale.ashx

Jeyne
11-11-2009, 14:52
Grazie per le risposte
Letto:
L’attuale normativa consente al datore di lavoro di ricorrere ampiamente al lavoro supplementare, sia pur nel rispetto di determinate regole.
Innanzitutto la legge precisava, nella versione originaria, che il lavoratore era libero di accettare o meno la richiesta di svolgere lavoro supplementare. La formulazione risultante dalla novella del 2003 prevede invece che per l’effettuazione di lavoro supplementare è richiesto il consenso del lavoratore “ove non prevista e regolamentata dal contratto collettivo”; il che significa che la libertà del lavoratore è in realtà condizionata dalle previsioni del CCNL che, entro certi limiti, possono rendere obbligatorie prestazioni supplementari.


Quindi potrebbe essere costretto al lavorare 8 ore al gg, il ccnl del commercio va bene o ci può essere una applicazione aziendale?
e per quanto concerne la pausa?

:incupito:
(la cosa bellissma è che ha rifiutato le 40 ore ed anche la responsabilità di un negozio per star vicino al padre e ora cornuto e mazziato)
:incupito:

agiaco
11-11-2009, 17:03
40 al giorno no, non ti preoccupare. :D

Ci pùò essere anche una contratazione aziendale, ma guarda che è difficilissimo in un negozio, mai vista una.

Jeyne
11-11-2009, 17:14
:cry:
che c*** che ha

E' in un negozio, ma la catena è grande ci sono negozi in tutta Italia, hanno riempito i centri commerciali... speravo che in una azienda grande ci fossero più tutele.

Quindi se ti capita il responsabile pirla, che non ti lascia manco andare a trovare tuo padre in ospedale, puoi solo cercare un altro lavoro?

agiaco
11-11-2009, 17:50
no scusa, il lavoro supplementare deve essere regolamentato dal contratto collettivo, che deve stabilire i tetti massimi.

Se non lo fa, serve il consenso del lavoratore.

Quindi prima di tutto si informasse su cosa prevede il CCNL e il contratto aziendale ove presente.

Jeyne
11-11-2009, 18:23
Certo ho trovato il CCNL cercherò se esiste un contratto aziendale... magari è citato nella lettera di assunzione...

:confused:

grazie :)

Loading