PDA

Visualizza la versione completa : Il progetto Chakra


mcz
17-11-2009, 12:50
Da oltre un anno usavo come SO principale Sidux e come secondario Ubuntu, sostituito di tanto in tanto con OpenSuse, Mandriva, fedora, eccetera alla perenne ricerca di un sostituto che mi liberasse dai problemi di Ubuntu.

Recentemente, attratto dal nome, sono approvato al progetto Chakra (http://chakra-project.org/download.html).
Una rapida occhiata mi ha chiarito che era basato su Arch, l'unica distribuzione di un certo peso che non avevo ancora provato.

Per farla breve l'o scaricato e installato. E dopo una settimana di utilizzo, è andato a sostituire anche il sistema operativo principale, Sidux.

Rispetto a Arch, Chakra ha un programma di installazione (da liveCD) veramente molto semplice, che permette l'installazione senza problemi anche a chi ha poca esperienza. Sempre rispetto a Arch utilizza per KDE una pacchettizzazione propria (KDEMod) estremamente modulare in modo da permettere di scegliere i singoli programmi da installare. Per i resto non è altro che una Arch (utilizza le stesse repositories e la stessa filosofia).

Unico neo è che è ancora in fase alfa, il che significa che il programma di installazione potrebbe impantanarsi. Per il resto, trattandosi a tutti gli effetti di Arch, è stabilissima.

Penso valga senz'altro una prova. :biifu:

lion1810
17-11-2009, 13:29
io qualche mese fa l'ho provata.

1)L'intallazione non mi sembrava da live (magari abbiamo scaricato iso differenti oppure a suo tempo un'istallazione del genere non era prevista)

2)Non ho trovato motivazioni per sostituirla con una debian based

psykopear
17-11-2009, 14:02
E' praticamente una arch con un metodo di installazione "alla ubuntu". Kdemod si può mettere anche su arch base, chackra effettivamente è tipo un anno che non la provo, però se l'installazione va a buon fine, dovrebbe avere le stesse caratteristiche di arch con kdemod e altri progrmami installati, quindi si, una buona distro. Poi se si vuole fare un discorso di filosofia kiss, è un altro paio di maniche

lion1810
17-11-2009, 14:20
cosa sarebbe kdemod?

mcz
17-11-2009, 14:32
Chakra è a tutti gli effetti una Arch, un po' come Sidux è una Debian Sid.
La convenienza di Chakra sta unicamente nell'installazione che è indubbiamente meno laboriosa di Arch.

In quanto alle motivazioni per sotituire Debian Sid con Arch ne potrò parlare probabilmente tra un anno. Al momento sono sensazioni, riassumibili così:


la reattività mi sembra migliore.
la stabilità dovrebbe essere migliore
i pacchetti installabili sono veramente molti in entrambi i sistemi
Pacman sotto certi aspetti è anche migliore di apt e dpkg
nessun problema per installare KDE3 con i suoi programmi in /opt
è diversa, e quindi risveglia il mio interesse


Nei confronti a Ubuntu il discorso è ovviamente molto diverso. Chakra/Arch, come Debian, sono sistemi sempre aggiornati e sulla cresta dell'onda e non hanno tutti i problemi che, soprattutto ultimamente, offre Ubuntu. (Vedere il loro forum per farsene un'idea).

Quindi solo il tempo mi dirà se Arch è più stabile di Debian Sid o no, e quindi quale delle due sarà preferibile. :smack:

lion1810
17-11-2009, 14:36
>la stabilità dovrebbe essere migliore
>la reattività mi sembra migliore

con una debian testing non trovo riscontro su nessun punto e forse nemmeno con mepis allinata al ramo testing

mcz
17-11-2009, 16:22
@lion1810
KDEMod è KDE tagliato a pezzetti. In altre parole, modulare. Ul che significa che puoi caricare ogni singolo programma di KDE senza dover per forza installarne altri. A me interessa poco, visto che normalmente installo KDE completo.

In quanto alla testing di Debian non l'ho mai presa in considerazione, così come Debian stabile, perchè voglio avere sempre i pacchetti alle ultime versioni. Con Arch mi sono trovato bene sotto questo punto di vista poichè i pacchetti vengono aggiornati in maniera velocissima, forse ancor più che nella sid. E questo senza abilitare le repositories 'testing' dove vengono inizialmente provati.

Poi col tempo saprò confermare o smentire. :smack:

psykopear
17-11-2009, 19:40
No, sicuramente arch non è più stabile di una debian stable, anzi, arch è una distribuzione bleeding edge, sempre aggiornata. I punti forti di arch sono AUR, il repository gestito dagli utenti, dove puoi trovare qualunque programma, da compilare. Poi il fatto che sia una rolling release, quindi niente problemi per aggiornamenti da una versione all'altra, e il resto, tutto ciò che sta intorno alla filosofia kiss, ovvero il sistema gestito attraverso pochissimi file di configurazione, che ti fanno tenere sotto controllo tutto, la possibilità di un sistema di boot de grub a x intorno ai 5 secondi su computer quanto meno decenti, e altra cosette varie. Punti negativi, probabilmente ciò che sta dietro al gestore pacchetti, che a volta si rivela lento nella ricerca, il fatto che a volte essendo i programmi molto aggiornati, si creino dei problemi con l'aggiornamento (a me personalmente è successo molto di rado da quando uso arch).

mcz
17-11-2009, 20:02
Per me il paragone non è con la Debian stabile, ma con la Debian Sid.
In quanto ad aur è forse il pezzo forte di Arch. Ma io lo considero parte di pacman (anche se in effetti non lo è) e quindi rientra nelle mie lodi di pacman.
Buono anche Shaman, l'interfaccia grafica di pacman, anche se a volte, come del resto Synaptic in Debian, dà i numeri.

In definitiva un bel sistema operativo. :smack:

lion1810
17-11-2009, 20:12
>la possibilità di un sistema di boot de grub a x intorno ai 5 secondi su computer quanto meno decenti

eccerto fai partire 2 cag@§€ .. forse a malapena alsa .. per forza

:malol: :malol:

Loading