PDA

Visualizza la versione completa : meglio un giorno da leone?


rebelia
30-11-2009, 21:53
E' una storia che ha commosso ma anche fatto (benevolmente) sorridere gran parte dell'Inghilterra. E' la storia di Suzie Gorogan e della sua famiglia. Un nucleo affiatato che neppure la diagnosi di un cancro al seno è riuscito a scalfire. Così, pensando che Suzie stesse per morire i Gorogan hanno vissuto come se ogni giorno fosse l'ultimo e si sono adeguati. Per rendere meraviglioso l'addio di Suzie hanno pensato di farle vivere fino in fondo quello che le restava. Feste, viaggi, regali...Il tutto con una spesa che ha sfiorato le 50mila sterline, una cifra esorbitante per una famiglia che non disponeva di ricchezze esorbitanti. Il finale è tragicomico: Suzie è viva e sta bene, la famiglia è allo stremo finanziario e sommersa di debiti.


http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/caso-suzie/1.html

voi come li giudicate? secondo voi hanno fatto bene a giocarsela fino in fondo "da cicala", oppure avrebbero dovuto essere comunque piu' previdenti? magari cercare di renderle la vita piacevole, ma in modo meno eclatante?

personalmente li ammiro: non so come ne usciranno, ma li ammiro :D

(anche se immagino che - visto che la storia e' venuta fuori - potranno sfruttare i 15 minuti di popolarita' che ne deriva e con questo ripianare almeno in parte il debito)

vificunero
30-11-2009, 22:17
Se il medico ha detto che era spacciata potrebbe fargli causa. No eh? :stordita:

fcaldera
30-11-2009, 22:23
tra 1 giorno da leone e 100 da pecora preferisco 50 giorni da canguro.

rebelia
30-11-2009, 22:23
Originariamente inviato da vificunero
Se il medico ha detto che era spacciata potrebbe fargli causa. No eh? :stordita:

'sta cosa e' interessante: citi il medico perche' ti ha mentito, oppure baci dove cammina, perche' si e' sbagliato? :stordita:

DeBe II
30-11-2009, 22:24
Quando un medico ti dice che ti rimangono 3 mesi di vita, non sta leggendo una data di scadenza, è una stima media che può rivelarsi completamente falsa. Se si vuole una scadenza certa, si deve assoldare un killer.
Sta a te decidere che fare, e se da un lato credo possa essere giusta tentare di dare ad una persona che potrebbe morire da li a poco, il più possibile, ma è anche sbagliato farlo dimenticandosi completamente che esiet un futuroper loro e potrebbe esistere anche per l'altra persona.
Passato il giorno da leone, ora spettano i 100 da pecora.

rebelia
30-11-2009, 22:37
Originariamente inviato da DeBe II
Quando un medico ti dice che ti rimangono 3 mesi di vita, non sta leggendo una data di scadenza, è una stima media che può rivelarsi completamente falsa. Se si vuole una scadenza certa, si deve assoldare un killer.
Sta a te decidere che fare, e se da un lato credo possa essere giusta tentare di dare ad una persona che potrebbe morire da li a poco, il più possibile, ma è anche sbagliato farlo dimenticandosi completamente che esiet un futuroper loro e potrebbe esistere anche per l'altra persona.
Passato il giorno da leone, ora spettano i 100 da pecora.

quel che dici sui tre mesi e' sicuramente vero, ma ci sono alte probabilita' che se il medico dice 3 mesi forse arrivi a 6, ma difficilmente a 16; per il resto, sono scelte: loro hanno scelto di godersela fino in fondo, il trafiletto non lo dice, ma magari il marito puo' contare su un lavoro abbastanza sicuro e se la tipa si e' davvero rimessa, magari puo' dare una mano anche lei... tendenzialmente sarei "formica" anch'io, pero' secondo me sono stati dei grandi

andrea.paiola
30-11-2009, 23:09
curioso che si debba aspettare la "sentenza di morte ufficiale" per godersi la vita...

Vincent.Zeno
30-11-2009, 23:19
Originariamente inviato da andrea.paiola
curioso che si debba aspettare la "sentenza di morte" per godersi la vita...
:D esatto: il "ricordati che devi morire" funziona sempre


il paradosso di queste situazioni è che, sapendo che il tempo è limitato, alcuni si "rilassano", quindi stanno meglio, con altre "visioni della vita".
e questo atteggiamento è spesso determinante per affrontare la malattia (qualunque).
tanto da cambiare i fatti: non si muore tra poco più come previsto, o addirittura si guarisce.

la minaccia è nuova frontiera terapeutica? :master:

krakovia
30-11-2009, 23:24
Originariamente inviato da andrea.paiola
curioso che si debba aspettare la "sentenza di morte ufficiale" per godersi la vita...
MA guarda so di persone che sapendo di dover morire a breve han pensato di sistemare i figli economicamente, garantirgli un tetto o l'università (qualche pazzo anche contraendo debiti che poi non avrebbe mai onorato) :fagiano: e c'è chi li spende in vacanze e sfizi trovandosi vivo e sul lastrico... son scelte di fronte alle quali non mi sento di biasimare nessuno, soprattutto in una condizione psicologica di quel genere.

krakovia
30-11-2009, 23:25
il colmo sarebbe se mo' si suicidasse per i debiti :sadico:

Loading