PDA

Visualizza la versione completa : server linux e accesso locale


Le0n
05-02-2010, 23:27
Salve a tutti!!
so che il titolo del thread è un po strano, ma la mia richiesta non posso proprio definirla semplice :dhò:

mi è stato chiesto di gestire un server (dove vorrei metterci linux e buttare il windows che già c'è) ma ho ricevuto delle richieste un po "obbligate" da chi deve utilizzare la rete locale e il relativo accesso al server...
- innanzitutto i client devono essere windows per compatibilità con vecchi programmi che si utilzzano da una vita (e abitudine di chi ci lavora ad usare sempre e solo windows, anzi non vogliono neanche passare a seven che non si ritrovano nulla :dhò: ) -> avevo pensato a installare virtualbox sui client ottenendo linux sia su server che su client, quest'ultimo con windows virtualizzato
- questi client windows devono avere accesso a cartelle PERSONALI sul server (anche via ftp) e in modo sicuro (sftp con certificati digitali, accoppiamento ip statico - cartella remota per stare tranquilli)...servirebbe qualcosa tipo "icona sul desktop windows che apre la cartella remota in ftp (ma intanto linux sta usando sftp)", è fattibile?
- i programmi da installare su windows utilizzano database sul server, con tutto questa architettura ci potrebbero essere problemi (sicuramente :malol: ), possibili soluzioni?

è possibile/realizzabile una situazione di questo tipo? o può rimanere solo frutto della mia immaginazione?
quanto rallenta virtualbox rispetto al solito windows?

altrimenti conoscete un modo per avere un thin client (possibilmente windows) mentre il server sia linux ? (per pura curiosità mia, è fattibile anche se il thin client fosse linux ?)
qualcosa come active directory è fattibile su client e server di diversi sistemi operativi ?

date le richieste è possibile trovare qualche altra soluzione migliore alla mia ?


grazie anticipatamente a tutti!!

claudiocrack
06-02-2010, 01:54
Beh un terminal server linux è fattibile ma conviene ancora di piu richiamare su ssh l' applicazione grafica con ssh -x ecc ecc.

Nel tuo caso la cosa che ti consiglio è creare un domain controller samba sul server con acl e ogni utente la sua home.
Poi fai una bella condivisione "temp" dove ci si condividono i file.

In modo che ogni autenticazione è gestita dal dc e eviti noiose password ad ogni accesso.
Ogni utente accede e monta in automatico con script di login la sua home che vede come disco su risorse di computer, e poi possono accede a un second disco che è quello di condivisione globale dove tutti possono leggere e scrivere tutto, metti caso che Pippo debba scambiare qualche file con Gianni.
Il tutto con un bel clamav cosi eviti la diffusione di virus spyware tra i client windown.

Ti consiglio di cercare su google un paio di cose.

how to server samba
how to acl
how to clamav

Devi avere ben chiaro di cosa faccia un domain controller, come funzioni una condivisione samba, come accederci da windows, gruppi e permessi su linux ecc ecc

Oppure se hai una macchina performate installaci una distro grafica come opensuse che da yast ti permette di configurare velocemente un server come domain controller + condivisioni.
Oppure ubuntu server che non ho mai provato ma mi sembra che faccia la stessa cosa.

PS: se i database sono database sql crei un server mysql li carichi crei gli utenti permessi e tutto va bene, se i db sono dei semplici file che non fanno altro che lavorare in lettura al programma che viene eseguito sul client l' unico problema che puoi trovare sono i permessi da impostare sul database nel server e l' eventuale percorso del programma sul client per trovare il db sul server.

Sembra un disastro di do una scaletta per affrontare una cosa per volta.

--Installa il sistema come si deve:
consiglio al momento del partizionamento scegli di mettere le /home su una partizione diversa da quella del sistema.

--Se hai un secondo disco attaccalo e creagli gia un punto di mount chiamandolo backup cosi ogni notte fai l'incrementale delle /home degli utenti.

--Se non lo ha gia fatto installa samba.

--Configura samba a dovere.

--Crea gli utenti con le varie home e assegnagli una password da cambiare ogni tot giorni.

--Associa le macchine al DC e fai accedere le macchine al login sul DC.

Poi sarebbe da fare cosi reinstalla tutto e fai tutto da capo che le cose riusciranno sicuramente meglio, ma a questo punto penso ti sia passata la vogliadi smanettare quindi cerca di controllare che tutto si ok configura il backup notturno e magari clamav.

Le0n
06-02-2010, 10:00
Originariamente inviato da claudiocrack
Beh un terminal server linux è fattibile ma conviene ancora di piu richiamare su ssh l' applicazione grafica con ssh -x ecc ecc.

Nel tuo caso la cosa che ti consiglio è creare un domain controller samba sul server con acl e ogni utente la sua home.
Poi fai una bella condivisione "temp" dove ci si condividono i file.

In modo che ogni autenticazione è gestita dal dc e eviti noiose password ad ogni accesso.
Ogni utente accede e monta in automatico con script di login la sua home che vede come disco su risorse di computer, e poi possono accede a un second disco che è quello di condivisione globale dove tutti possono leggere e scrivere tutto, metti caso che Pippo debba scambiare qualche file con Gianni.
Il tutto con un bel clamav cosi eviti la diffusione di virus spyware tra i client windown.

Ti consiglio di cercare su google un paio di cose.

how to server samba
how to acl
how to clamav

Devi avere ben chiaro di cosa faccia un domain controller, come funzioni una condivisione samba, come accederci da windows, gruppi e permessi su linux ecc ecc

Oppure se hai una macchina performate installaci una distro grafica come opensuse che da yast ti permette di configurare velocemente un server come domain controller + condivisioni.
Oppure ubuntu server che non ho mai provato ma mi sembra che faccia la stessa cosa.

Avevo anche pensato a samba ma non so cos'è e ne come funziona il domain controller, vedrò di cercare quello che hai scritto ;)
così facendo mi dovrei risparmiare il client Linux e il Windows virtualizzato, giusto?
il server lo stanno comprando nuovo quindi non penso sia un problema una distro grafica, io avrei preferito debian (che uso come desktop da quasi 10 anni ormai)...


Originariamente inviato da claudiocrack
PS: se i database sono database sql crei un server mysql li carichi crei gli utenti permessi e tutto va bene, se i db sono dei semplici file che non fanno altro che lavorare in lettura al programma che viene eseguito sul client l' unico problema che puoi trovare sono i permessi da impostare sul database nel server e l' eventuale percorso del programma sul client per trovare il db sul server.
il db è un altro problema perché vorrei migrare quello esistente a mysql (sperando che sia supportato dai programmi sui client)...
Questi programmi ci accederanno in lettura e scrittura, PENSO che ogni programma acceda ad un db diverso, devo comunque informarmi in merito...
Se così fosse faccio accedere ad un db solo da un gruppo di persone appartenenti al domain controller (si può fare?) ...



Originariamente inviato da claudiocrack
Sembra un disastro di do una scaletta per affrontare una cosa per volta.

--Installa il sistema come si deve:
consiglio al momento del partizionamento scegli di mettere le /home su una partizione diversa da quella del sistema.

--Se hai un secondo disco attaccalo e creagli gia un punto di mount chiamandolo backup cosi ogni notte fai l'incrementale delle /home degli utenti.

--Se non lo ha gia fatto installa samba.

--Configura samba a dovere.

--Crea gli utenti con le varie home e assegnagli una password da cambiare ogni tot giorni.

--Associa le macchine al DC e fai accedere le macchine al login sul DC.

Poi sarebbe da fare cosi reinstalla tutto e fai tutto da capo che le cose riusciranno sicuramente meglio, ma a questo punto penso ti sia passata la vogliadi smanettare quindi cerca di controllare che tutto si ok configura il backup notturno e magari clamav.
della scaletta l'ultimo punto è quello più misterioso :)
lol ottimo il consiglio di reinstallare tutto appena ho finito XD almeno comincio a capirci qualcosa in più XD

vedrò cosa posso fare, intanto grazie mille per la risposta !!

pilovis
07-02-2010, 09:34
Mettere un server linux e farci girare dentro windows virtualizzato (virtualbox) non ha nessun senso, tanto vale lasciare direttamente windows nativo.

O decidi di fare il grande passo e salti completamente da windows a linux (almeno per il server) oppure lascia tutto su windows, cosi' almeno ti eviti un mare di guai ...

Le0n
07-02-2010, 11:33
Originariamente inviato da pilovis
Mettere un server linux e farci girare dentro windows virtualizzato (virtualbox) non ha nessun senso, tanto vale lasciare direttamente windows nativo.

O decidi di fare il grande passo e salti completamente da windows a linux (almeno per il server) oppure lascia tutto su windows, cosi' almeno ti eviti un mare di guai ...
il windows virtualizzato io lo intendevo sui client e non sul server ;)

mi sto documentando su samba e il dc :)

Loading