PDA

Visualizza la versione completa : Aborto discusso...


astro
01-03-2010, 19:49
Calcio un bel passaggio di maverick70

Ho un amico la cui donna è rimasta incinta, lei vuole abortire ma lui non vorrebbe

Sta così provando a convincerla in ogni modo ma lei pare irremovibile e non dà neppure grandi spiegazioni
tra l'altro il mio amico è di famiglia agiata, sua madre ha meno di sessant'anni ed ha anche una sorella che non può avere figli: entrambe se ne occuperebbero più che volentieri
La sua famiglia è molto unita, praticamente una rarità, quasi roba da film, per quanto io stsso constato in armonia ed equilibrio

Ma la sua compagna pare non volersi "incaricare" di portare a termine la gravidanza pur sapendo che vi sarebbe anche la possibilità di essere "sollevata" da ogni gravame

Conduce una vita direi piuttosto dissoluta, e avrebbe già abortito diverse volte (5 per l'esattezza; viene da un paese dell'est)

Io non capisco se lei abbia tanta facilità a rimanere incinta quanta ne ha nello "svolgere" un'attività sessuale, o se, magari, vuole resistere alle richieste sperando in una proposta finale che preveda una contropartita $$

Che ne pensate??

rebelia
01-03-2010, 19:53
Originariamente inviato da astro

Che ne pensate??

che hai aperto una discussione ad alto tasso infiammatorio :D

per quel che mi riguarda, penso che a decidere debba esser lei

krakovia
01-03-2010, 20:05
penso siano affari loro

Cinzia Satana
01-03-2010, 20:07
Per quanto ritenga che dopo il termine di scadenza della legalità dell'aborto il bambino non sia delle donna ma di entrambi. Prima sono affari solo di lei...

Nuvolari2
01-03-2010, 20:20
Secondo me sono affari di entrambi.

Non trovo giusto che a decidere sia solo la donna (almeno, non nel caso di abortire).

In primis andrebbe considerata la possibilità di salvare la vita del bambino (feto), visto che c'è almeno un genitore che dichiara che se ne prenderebbe cura e lo accudirebbe.

Inoltre, visto che per fare un figlio occorre essere in due, non trovo giusto che poi la donna se ne esca con il classico "l'utero è mio e ci faccio quello che voglio io".

Se ci vuoi fare quel che vuoi, evita di farti ingravidare, dico io... visto che ciò che ne scaturisce è figlio (guarda che strano termine eh !), proprio di entrambi.

fmortara
01-03-2010, 20:27
Posto che ovviamente la gravidanza è a spese della donna, e non intendo dire spese economiche...

Un figlio è una cosa importante, molto più che il rapporto tra i due partner...
Trovo che sarebbe giusto che loro ne parlassero approfonditamente, e se è vero che lei ha abortito 5 volte, mi viene da chiedermi se sia il caso di continuare a stare con una tipa del genere. imho.

Detto questo, mi pare chiaro che la legge in questo caso tutela troppo la madre e troppo poco il padre.

Alex D.
01-03-2010, 20:27
Originariamente inviato da rebelia
che hai aperto una discussione ad alto tasso infiammatorio :D

per quel che mi riguarda, penso che a decidere debba esser lei

perchè? io se mi trovassi in quella situazione credo che vorrei decidere della fine che aspetta a mio figlio

nihil
01-03-2010, 20:27
Originariamente inviato da Nuvolari2
In primis andrebbe considerata la possibilità di salvare la vita del bambino (feto), visto che c'è almeno un genitore che dichiara che se ne prenderebbe cura e lo accudirebbe.
ahia

Alex D.
01-03-2010, 20:32
poi non ho capito se la donan decide di mettere al mondo il figlio anche contro la volontà dell'uomo quest'ultimo poi è costretto ad assumersi le sue responsabilità

Nuvolari2
01-03-2010, 20:32
Originariamente inviato da nihil
ahia

:D

Loading